dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 06.10.2020 @ 15:24

Penny Video e le altre: la ripartenza!

Nuova intervista a Simone Starace

Davide Z reporting...

Penny Video e le altre: la ripartenza!

Parte 2: On the Road Again
 
Veniamo quindi al catalogo e ripartiamo da Opium Visions. L'ultima uscita della collana è Scherzo diabolico, del maggio 2019. La domanda è duplice: da un lato in che tempi dobbiamo aspettarci una ripresa e se ci puoi anticipare qualcosa sui generi o titoli su cui vi state orientando...


 Per Opium Visions abbiamo in preparazione almeno altri due film di Adrián García Bogliano, ovvero Non morirò sola e Black Circle, ma a causa del lockdown il calendario di produzione ha subito forti rallentamenti, per cui verosimilmente usciremo prima con un altro titolo, Per te nuda mi vendo l'anima (1968), noir tedesco ad alta gradazione erotica, che segna anche la prima uscita in Blu-ray della collana. È un'edizione realizzata in stretta collaborazione con i colleghi tedeschi di Forgotten Film, che qualcuno forse conoscerà già per l'ottimo lavoro condotto su Escalation. La tiratura sarà limitata a 200 copie, in vendita da novembre. Affrontare questa nuova avventura ci ha riportato per certi versi ai tempi per noi pionieristici di Maliziosamente, ma siamo molto soddisfatti del prodotto finale, che oltre al film restaurato proporrà anche il doppiaggio d'epoca, il trailer italiano e persino il cineromanzo uscito su “Topfilm”.


 
...dall'altro versante c'è la considerazione che Scherzo diabolico è al momento l'unico titolo “moderno” della linea, dedicato a un interessante autore in fase di scoperta in italia, come Adrian Garcia Bogliano. Da cui la curiosità se ci saranno altri nomi cui sarà dedicata attenzione, magari proprio in parallelo all'attività del Fantafestival.

 Nonostante le profonde mutazioni del mercato audiovisivo, il Fantafestival resta una vetrina internazionale fondamentale per il cinema fantastico. La nostra intenzione è di potenziare questa piattaforma e coordinarla con le nostre attività editoriali, come è accaduto appunto per Black Circle di Bogliano, ma come accadrà anche per alcuni dei film proposti nelle varie retrospettive del Fantafestival 2020. Un cult delirante come Transformer di Glen Coburn, per anticipare un esempio concreto, dopo il passaggio al festival confluirà presto in DVD nella collana Thunder Video. La scelta di dirottare il singolo titolo in una collana piuttosto che in un'altra è legata a una miriade di fattori, anche contrattuali, ma diciamo che in generale cerchiamo di rispettare la filosofia di ogni label. In alcuni casi, proprio per un discorso di coerenza, preferiamo sub-licenziare alcuni film ad altri editori, come per 36 pasos di Bogliano, uscito con Home Movies. Anche Snuff Massacre (alias Masacre esta noche) uscirà del resto per Digitmovies, che ha ereditato la collana Spasmo Bunny.
 
Dal versante di Shockproof invece? L'ultima uscita, Boxer Rebellion mi ha colpito al cuore in quanto appassionato di cinema di arti marziali e degli Shaw Brothers: ci saranno altre proposte del genere? E in generale cosa bolle in pentola?

 Oltre ai due film di Jeff Lieberman in arrivo a novembre, abbiamo in serbo una serie di classici dell'ozploitation (incluso Patrick), che prevediamo di pubblicare ormai nel 2021. A dicembre, nella sottocollana Shockproof Classics, dovremmo intanto uscire in BD con un piccolo cult della fantascienza anni '50, Terrore sotto il sole di mezzanotte (Terror in the Midnight Sun).



 Devo ammettere che purtroppo Boxer Rebellion non ha ottenuto i riscontri che avremmo sperato, nonostante si tratti a parer mio di una delle opere più ambiziose e moderne di un maestro come Chang Cheh. Considerando anche le difficoltà nell'acquisire i diritti dalle library asiatiche, purtroppo non so quando potremo tornare a lavorare su questo genere di film. Stiamo però trattando per capire se sia possibile editare La dialectique peut-elle casser des briques? (1973), oggetto decisamente anomalo che speriamo possa incuriosire gli amanti del cinema orientale. Si tratta in sostanza di un ridoppiaggio creativo di un film di arti marziali (il già notevole Mani di ferro), con l'aggiunta di dialoghi decontestualizzati che diventano una parodia del cinema d'azione ma anche di quello d'impegno politico. Un po' la stessa operazione fatta da Woody Allen in Che fai, rubi?, ma con un gusto “situazionista” tipico della Francia post '68.


 
Prosegui con...
 

 
Sommario...
 . Introduzione
 . Parte 1: Come eravamo
 . Parte 2: On the Road Again
 . Parte 3: Segnali dal futuro




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Penny Video e le altre: la ripartenza!

Libera il tuo istinto di reporter!
Scrivi tu il primo messaggio!
Entra nel Cafè




Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy