dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

Home > Cafè > L'animazione in rianimazione > Naviga nei messaggi Venerdì, 21 Gen 2022 15:07

L'animazione in rianimazione

Tutti i messaggi su L'animazione in rianimazione...


Prezzi USA
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: leonardo

Posted: 05.08.2005 @ 15:40
Dopo molte fregature ho imparato ad aspettare il prezzo più basso... o altrimenti a comprare i DVD da Amazon... non ho mai capito (forse il rivenditore potrai chiarirmi le idee) perché (e questo è il caso più eclatante) la special edition di Schindler's List da Amazon costava 24,49 dollari e qui in negozio costava 70-80 €!!!! Sono andato avanti per chissà quanti giorni a controllare che le caratteristiche fossero uguali (e lo erano) perché mi sembrava impossibile che avessero questa differenza senza una giustificazione di una miriade di extra in più nell'edizione italiana... invece niente... perché? E potrei andare avanti (L'ultimo samurai a 12$)... ma siamo sempre i più fessi?
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


e' tutto un magna magna
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: maolo

Posted: 03.08.2005 @ 16:44
Assolutamente daccordo :D

Diciamo anche che il grande mercato abbatte i prezzi e se è vero che io sono obbligato a tenere un prezzo alto rispetto al mega centro commerciale e questo "mi ammazza", dall'altro però permette anche a me ad esempio di comprare un dvd ad un prezzo estremamente ridotto tipo: Alien da 9 DVD l'ho pagato 20 euro in meno rispetto al negozio "normale" idem per Star Wars e Indiana Jones...
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: e' tutto un magna magna
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: The End

Posted: 03.08.2005 @ 13:54
Certo Maolo, tali parole dette da un venditore di DVD risuonano come frustate (o un grido di rabbia) nei confronti di un sistema che oltre a suicidarsi sta ammazzando anche coloro che fanno parte del front-end. Ovvero la vendita al pubblico.
Io credo che i prezzi così alti per film vecchissimi le case produttrici se li autogiustifichino con la scusante che un titolo datato è merce per cinefili DOC. Per cui questi ultimi non si faranno mai problemi di costo pur di possedere in DVD i capolavori di Bresson, Bergman, Fellini, Truffaut, Kurosawa, etc.
Capisco il fatto del guadagno minimo del negoziante. Ma non si può ammettere che una catena importante come Fnac giochi a fottere gli acquirenti (rialzando il prezzo dei Miti addirittura di 5 euro e dei "Mordiildvd" di 10!!!) confidando nell'ignoranza di questi ultimi.
La malafede la si vede sul fatto che poi la Fnac metta dei finti "Special price" (li chiamano "Prezzo Verde") di 9,90 euro sui Miti e di 12,90 sui MordilDVD!!!! E i fessi abboccano sempre!!!!
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: e' tutto un magna magna
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: The End

Posted: 03.08.2005 @ 13:39
Permettimi di farti un contrappunto ;)) le edizioni DVD commerciate in edicola (esempio Panorama, Espresso, collane De Agostini, Fabbri, etc.etc.) sono qualitativamente identiche a quelle distribuite nei negozi. Cambia il tipo di copertina, ma sulla questione supporto/audio/video ci siamo. Certo, ci sono alcune case che impediscono l'inserimento dei contenuti speciali. Tipo la MGM che non ha ceduto alla Fabbri i diritti degli speciali (spesso molto belli) per la collana James Bond (per il prezzo di 12,90 euro. Però c'è da dire che per quanto riguarda la collana Argento la De Agostini ha fatto un autentico "copia e incolla", in quanto non vi è alcuna differenza con l'originale. Stesso dicasi per le collane Kubrick/Spielberg dell'Espresso (per Spielberg mi sembra manchino giusto gli speciali).
Ma poi chi se ne frega di pagare 15 euro in più per uno pseudo-speciale in cui tutti gli attori, direttori della fotografia, scenografi, montatori, macchinisti dicono che "è stato bello e gratificante lavorare con questo regista", o che il regista dica "è stata una lavorazione difficile ma alla fine abbiamo ottenuto un ottimo film"!!!!
Ma poi stai notando un altro fenomeno "strano" di questi ultimi tempi? A distanza di un mese dall'uscita in edicola, i suddetti DVD finiscono in un circuito di remainders ad un prezzo incredibile che varia dai 3 ai 5 euro!!!! Pazzesco vero...?
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


e' tutto un magna magna
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: maolo

Posted: 03.08.2005 @ 03:17
Diciamo che il fattore "prezzo consigliato" dipende quasi sempre dall'onestà e dalla furbizia del venditore...

Io ho una videoteca e vi assicuro che sulle vendita non si guadagna molto (anzi ben poco) e quindi si è costretti più e più volte di alzare i prezzi per "poter campare" :D

Una cosa che nn sopporto e' il prezzo imposto per TUTTI i DVD di una casa: prendiamo la Medusa che fa uscire film vecchi di 30 anni a dei prezzi assurdi tipo appunto Profondo Rosso (del 75) Don Camillo (primi anni 50) a 30 euro !!!! l'edizione di Profondo Rosso in HD costa oltre i 30 !!!!! Ma daiiiii in HD addirittura ??????

Film di 50 anni fa a 30 euro ?????!!!!! Ma siamo pazzi ?????!!!!!

I film di Totò adesso li hanno ribassati (alcuni)... ma per quanto possano essere belli sono delle ladrate tipo la collana "Il grande cinema italiano" a 30 euro minimo tipo "Pane Amore" ecc io lo pagai 29,90 addirittura!

Certo che la pirateria dilaga con questi prezzi !!!! E poi "siamo noi" i colpevoli che fomentiamo la pirateria acquistando DVD masterizzati a pochi euro mica loro a 30 !!!!
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


E' tutto un magna magna
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: yoda

Posted: 02.08.2005 @ 20:16
The end sono d'accordo con te! Ti volevo fare solo un appunto... che per quanto riguarda le edizioni in edicola la qualità non è proprio la stessa, sia come materiale che a volte come audio e video, che a causa dei prezzi bassi fanno delle copie proprio scadenti.

E per quanto riguarda i prezzi, se ne potrebbe parlare per ore, da quando i negozianti possono mettere i prezzi che vogliono ai DVD è diventato un inferno... sai quante volte ho comprato un DVD e poco dopo l'ho trovato ad un prezzo minore?

E' la vita, che poi sia i negozianti che le case produtrici ci marciano sopra questo è chiero come il sole.
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: Estero
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: The End

Posted: 02.08.2005 @ 14:12
Un suggerimento lo avrei. Invece di sbavare come dei fessacchiotti dinanzi al primo DVD che promette "fantastici contenuti speciali" (che l'80% delle volte si rivelano di una idiozia bestiale) aspettiamo...
Aspettiamo qualche mese prima di acquistare un DVD a 28-30 euro (ma anche a 20). Tanto è mooolto probabile che scenderà poi a prezzi accettabili.

Le case produttrici devono capire che è a dir poco ignobile proporre un prezzo che pochi mesi dopo si riduce di oltre il 50%... Devono capire l'assurdità del fatto che (tanto per fare un esempio) i DVD di Dario Argento costino nei negozi 28 euro circa quando poi sono usciti in edicola (in edizioni identiche) a 12,90 euro!!! Devono capire che non è giusto lasciare al rivenditore la discrezionalità del prezzo perché poi succede che i DVD della serie "I Miti" (costo consigliato 9,90 euro) vengano poi venduti alla Fnac a prezzo di 14,50 euro!!! Oppure che la serie economica della Warner "Mordi il DVD" (costo consigliato tra i 12,50-13 euro) vengano invece venduti (sempre Fnac, per esempio) a 22,90 euro!!! Occorre un prezzo fisso che abbia rispetto di tutti gli acquirenti.

Sono processi (o volgari marchingegni di vendita) che permettono alla pirateria di dilagare! Che si lamentino pure, che affondino pure, che se ne vadano a fare in c... anche i produttori di DVD. Sono loro che stanno ammazzando il mercato!!!
Basta un po' di pazienza. Se proprio non ne potete fare a meno... andate dal primo noleggio DVD e fatevi una bella copia in attesa di mettere le mani sull'agognato originale.
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Estero
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: maolo

Posted: 31.07.2005 @ 13:23
L'estero... già l'estero...

C'è da dire un'altra cosa: da noi la cultura del cinema vera e propria non c'è mai stata nella massa ed è andata calando col tempo. Il massimo nella nostra Italia è "vado al cinema con la tipa per provarci" :D o addirittura per fare casino (sopratutto nelle multisale)...

All'estero il cinema è visto come un'arte (come giusto che sia) e quindi c'è una ricerca più profonda nel far uscire DVD con edizioni sempre migliori...

Ad esempio prendete "Fuga da New York"... in Italia è uscita una misera edizione disco singolo con due featurette del cavolo (per carità il video è molto bello), mentre all'estero (e io sono un felice possessore dell'edizione americana): copertina in cartone lucido con le scritte davanti in rilievo, doppio DVD, un fumetto creato apposta per il DVD, commento audio di Carpenter e Kurt Russel e tolta dalla copertina c'è l'effetto "libro"... cioè aperta questa edizione misura quasi 80 cm !!!!

E stiamo parlando di un film STORICO!!!! Ma noooo qui da noi facciamo un edizione del cavolo a 20 euro che possiamo vendere dopo 3 mesi a 9,90...

Stesso discorso per altri 2 film: Fight Club (idem come per FDNY) e Terminator 2 dove l'edizione è un extended edition con la copertina in alluminio con 9 ore di contenuti speciali!

Poi si lamentano che uno si compra le edizioni straniere... io Balle Spaziali l'ho avuto quasi un anno prima che uscisse in Italia tramite UK con traccia e sottotitoli in ITALIANO!!!

E non vedo l'ora di comprarmi l'edizione USA... doppio DVD per l'anniversario!!!

Oppure l'edizione doppio DVD in cartonato di Terminator Francese con audio 5.1 Italiano...

Io sono sempre più sconcertato perché ne venderebbero a iosa se facessero di queste edizioni, però la menano col fatto che costano troppo care le licenze ecc...

Ah si ???? E i titoli che escono a 9,90 allora? Quanto costano film come Seven, Pulp Fiction ecc ???
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: Estero
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: yoda

Posted: 30.07.2005 @ 21:38
Grazie per il chiarimento, Maurizio... allora diciamo cosi, che come tutta l'Italia in genere, il settore dei DVD e affini in italia è in crisi.
Che all'estero per loro fortuna riescono sempre a cavarsela (sopratutto i giapponesi, maledetti giapponesi, come dice Ceccherini nel film "TUTTI ALL'ATTACCO"), e che come al solito noi bisogna prenderselo nel c..o.
E sopratutto che come hai detto te ci dovremmo accontentare di quello che troviamo.
Però rimango convinto che se calassero i prezzi, in ITALIA, le cose migliorerebbero, e le major avrebbero più rispetto di un mercato più potente.
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Estero
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: Maurizio

Posted: 30.07.2005 @ 21:19
Io Yoda farei una distinzione: nell'articolo non a caso si parlava della sola animazione...

Ora, lasciamo da parte la citazione di cifre, quelle vere non le conosce nessuno, io baso le mie idee su semplici osservazioni: su due visite a Washington in quattro mesi, nello stesso quartiere erano stati aperti tre nuovi negozi di DVD... tra l'altro in USA si notano subito perchè in alcuni casi (come in questo che ti sto raccontando) sono dei veri grandi magazzini sullo stile Blockbuster.

In Giappone per farti un secondo esempio se il numero di rivendite non è aumentato, non si è affatto ridotto e questo è indicativo del fatto che non vi sia crisi, perché una caratteristica nipponica è che quando si fiuta la seppur minima crisi, i negozi specializzati chiudono a raffica... Un paio di anni fa quando si parlava di crisi della Bandai (che suppongo vendette due Gundam in meno) i negozi specializzati si ridussero del 10% che ti assicuro sono cifre abbastanze consistenti...

Insomma, secondo me, non c'è l'evidenza di una crisi generale a livello internazionale del DVD...

Se invece parliamo di animazione, le cose cambiano e la crisi si avverte già da anni... la Disney ha preso la prima botta col Pianeta del Tesoro che in termini di DVD vendette davvero poco al punto che venne congelato sia il seguito che la serie televisiva...
Se parliamo di gusti personali, concordo con te, anche a me sono piaciuti ma rimane il fatto che non sono più i cartoni che accontentavano tutti... pensa solo alla diatriba Incredibili/Shrek scoppiata su queste pagine...
Ora qualche anno fa Disney faceva il mercato, le VHS sconfissero le BetaMax perchè la Disney si schierò da parte delle prime etc etc... perchè Disney è una sicurezza. Cosa regali a Natale o a Pasqua ad un bambino se non un bel Cartone Disney?
Ormai da anni la Dreamworks si è inserita di prepotenza nel mercato ritagliandosi la sua cospiqua fetta fino ad arrivare alla guerra aperta di quest'anno e dell'anno scorso.
Aggiungici la strategia suicida, secondo me, della Disney che periodicamente ritira tutti i suoi DVD per preparare le riedizioni annuali...
Certo questo garantisce forti vendite all'uscita ma poi ti taglia le gambe per anni. Per farti un esempio: Biancaneve uscì (parlando del nostro mercato) a cavallo fra l'2001/2. Andò a ruba e poi scomparve... sono anni che è fuori catalogo... Tu dici che se facesse sfoggio di se sugli scaffali non avrebbe la sua vendita costante Natale dopo Natale (come fu per la videocassetta)?

In quanto alle mega edizioni... non le fanno semplicemente perché non gli conviene...
Guarda Lo Squalo... In Francia, quando un nostro editore italiano annunciò Goldorake ridoppiato ci fu una rivolta tale che fu costretto a scappare con la coda fra le gambe...
In Italia ci lamentiamo ma alla fine non muoviamo un dito, si potrebbe davvero far scoppiare un putiferio... ma nulla... agli editori dei giornali poi conviene la connivenza con le Major dato che hanno prezzi di favore per allegare i DVD tarocchi ai loro giornali (pensa solo al Re Leone su Sorrisi & Canzoni e su tanti altri...)
Non solo, quando si fanno delle mega edizioni ci sono moltissimi che gridano allo scandalo...
Quindi perché darsi da fare? Alla fine compri ciò che passa il convento e non dici una parola... (non mi riferisco a te ovviamente, parlo in generale)
Tu pensa che succederebbe se un sito come questo organizzasse una petizione generale... se ad esempio ci si mettesse d'accordo e il primo Settembre (mai rovinare le ferie agli italiani) tutti gli scontenti mandassero un'email ai principali giornali, con questa semplice frase: "Stop ai ridoppiaggi! Rispettateci!!!"... pensi che non si muoverebbe nulla?
Ma semplicemente non lo si farà mai perchè alla fine ad avere il coraggio di farlo saremmo in due o tre come accadde per ET o per Il Re Leone...
Insomma, i peggiori nemici dell'utente di DVD e amanti del cinema non sono le Major ma noi stessi che ci accontentiamo

I lettori per zone diverse non sono vendibili per discorsi legali, di formato etc etc, ma le edizioni inglesi o francesi, sempre di zona 2, sono comunque superiori alle nostre (in generale)... il mercato ci sarebbe ma ricorda che alla fine a molti interesserebbe anche avere delle edizioni Italiane all'altezza... in fondo perché dobbiamo sempre essere gli ultimi?
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: Fette di mercato?
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: yoda

Posted: 30.07.2005 @ 19:12
Grazie Maurizio di avermi risposto... per il discorso delle fette di mercato era riferito più ad un fatto di ogni singolo negoziante che incassa meno: in questo modo l'acquirente è più distratto per le varie edizioni e prezzi, e quindi perde gusto nel collezionare DVD, inca...to per il fatto che ci sono differenze di 10 euro da un posto all'altro.

Per quanto riguarda il prezzo dei DVD all'estero è vero... forse il costo non è così elevato come da noi, però se le vendite sono calate così di schianto, non può essere tutto attribuito alla scarsità di idee... scarsità poi non so dove perché sia Gli Incredibili che Shark Tale, erano molto carini.

Volevo aggiungere che per quanto riguarda le edizioni che fanno all'estero, e non solo in Giappone, non capisco primo perché non le fanno anche da noi, come se non le vendessero, e poi perché a livello di negozi non ci sia un mercato per i DVD esteri, compreso i lettori per un eventuale regione diversa.
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Fette di mercato?
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: Maurizio

Posted: 30.07.2005 @ 18:22
Caro Yoda un solo appunto al tuo seppur condivisibile discorso riguarda le fette di mercato... il fatto che la distribuzione sia più capillare certo non intacca le vendite dato che il computo dei venduti una major non li fa in base ai singoli negozi/giornalai etc etc, ma al totale in una o più, quando non tutte le nazioni in cui il film è distribuito...

Per il discorso costo, d'accordissimo con te se rimaniamo però chiusi nel nostro recinto casalingo Italiano e non penso fosse l'intento di chi ha scritto l'articolo.
Negli States i DVD costano molto di meno e così in Germania (fai un giro sulle varie Amazon e ti renderai conto di quanto ci rubano i produttori locali per edizioni spesso non all'altezza di quelle europee e non)...
A dir la verità l'unico posto dove li ho trovati a prezzi competitivi (nel senso negativo del termine) coi nostri, se non a volte superiori è in Giappone che però sforna edizioni da favola...
In nessuno di questi posti ho notato vera crisi del DVD come supporto... quindi le cause della crisi osservata da Disney e DW devono essere ricercati in altri problemi e questi non possono che essere i contenuti.

Se invece guardiamo il mero mercato italiano, hai ragione... ma è troppo piccolo perchè alle major interessi davvero... e dico questo guardando semplicemente il fatto che ci trattino come utenti di serie Z... ridoppiaggi e quant'altro docet...
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Re: ci vogliono prendere in giro
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: yoda

Posted: 30.07.2005 @ 17:29
Leggendo tutte le e-mail riguardanti questo argomento mi viene da ridere... compresa quella del sito. Parlano tutte di formati, di idee e gusti sui cartoni che sono cambiate, ma secondo me è più molto semplice: il mercato è cambiato e non mi riferisco solo al DVD o al film al cinema, ma mi riferisco al fatto inequivocabile che i prezzi sono alle stelle... tutti i prezzi!

Partendo dal cinema... costa sette euro, e in alcuni posti anche di più! Una famiglia di quattro persone come fa ad andare al cinema? Tra biglietto, i bambini (naturalmente sto parlando di una famiglia tipo di due genitori e due bambini) che vogliono magari pop-corn e coca, va a spendere più di trenta euro, e come fa un genitore?

A questo punto entrano in ballo due cose: una è la pirateria e l'altra è il fatto che dopo tre mesi i film sono già a noleggio, e dopo 4-5 mesi in vendita (mi viene la pelle blu quando sento che la gente vorrebbe che i film escano direttamente in vendita).

Per quanto riguarda la pirateria non critico un genitore che per far divertire un bambino spende 5 euro per un film pirata, tanto che differenza vuoi che ci trovi?

Per il fatto che dopo pochi mesi il film si trovi a noleggio... è scandaloso, mi ricordo che prima ci voleva un anno, e per forza che la gente al cinema non ci va... con il noleggio di 3 euro ha risolto la situazione.

Poi c'è il fatto della vendita, e siamo da capo. Dopo solo 4 mesi ecco li in vendita il film. Uno che ha famiglia fa prima a comprarlo così almeno il film gli rimane... Fahrenheit 9/11 uscì dopo un mese e mezzo alla cifra di 12 euro.

E a questo punto voi direte... ma se conviene comprarli perché le vendite calano?

Ora vi spiego perché:

1) la fetta del mercato del DVD è stata divisa in troppe fette... cioè i DVD li hanno tutti i negozi... non solo quelli specializzati, ma anche librerie, edicole, bar, e chi più ne ha più ne metta;

2) il costo del DVD rimane sempre alto: 20 euro sono tanti (parla una che ne ha circa 450) sopratutto per una famiglia;

3) la pirateria, che ammazza il mercato, anche se ribadisco che non critico chi ne fa uso;

Come avrete letto è un circolo vizioso: la vendita, il noleggio e la pirateria che rovinano il cinema, e il denaro che dà una mazzata a tutti quanti.

In fine ci si mettono le case produttrici che sfornano diverse edizioni dello stesso film, ed ora un nuovo formato, dopo soli 7 anni dalla nascita del dvd, LE CASETTE SONO DURATE 30 ANNI! Vedrete che con questa nuova e "BRILLANTE" idea il mercato si risolleverà, COME NO.

L'unica maniera sarebbe che calassero i prezzi, sia dei cinema, che dei DVD in vendita... la gente comprerebbe e vedrebbe molto di più, e le pirateria scomparirebbe.

In ultimo vorrei dire che per colpa di questo andamento nella mia città nell'utimo anno tre cinema hanno chiuso... due dei quali aperti da più di 50 anni... se va bene così...
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Ma c'entra davvero il formato?
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: Maurizio

Posted: 29.07.2005 @ 08:50
Leggendo tanto gli interventi che semplicemente guardandomi intorno mi viene da chiedermi se davvero il fruitore medio si stia preoccupando del formato futuro quando va in dvdteca a comprare un film che vedrà con i pargoli... se poi parteciperà alla visione.
Insomma difficilmente la mamma che al supermercato lascia Shreck2 o gli incredibili sugli scaffali lo fa perchè "Cavoli tra due anni mi dovrò rifare tutta la videoteca in Blue Ray e quindi inutile buttare i soldi oggi..."
Il discorso delle crisi nell'animazione penso vadano ricercate nei contenuti.
Se analizziamo le ultime produzioni tanto Disney che DW, senza entrare nel merito della qualità o dei gusti personali, si nota un netto inquinamento da parte di tematiche out of age.
La storia del super eroe in crisi che ricerca il se stesso degli albori, le beghe matrimoniali ed il conflitto tra l'essere belli e l'apparirlo di un orco in crisi di nervi, la scalata al successo quasi gangsteristica del pesciolino con la pupa tuttacurve sono tematiche rivolte ad un pubblico diverso da quello che nomalmente si ritiene targettato per film di questo tipo... i pescecani che si fanno la colonna sonora citando lo squalo... bellissimo ma non certo diretta ad un bambino che forse lo squalo non lo ha mai visto...
Ma se da una parte è evidente l'intento di allargare il bacino d'utenza ad altre fasce d'età, così facendo si entra in competizione con film a quelle fasce espressamente diretti, basti pensare a Van Helsing, La Maledizione della prima Luna, Hulk etc etc
Insomma il genitore forse compra i giocattoli ma non il film preferendogli i classici, l'adolescente/teenager punta invece su prodotti che non lo facciano apparire un "bambino"...

Insomma traducendo tutto questo sproloquio, le mancate vendite si possono ascrivere, dal mio punto di vista, alla perdita da parte dei colossi dell'animazione della capacità di raffrontarsi al proprio pubblico

Aggiungiamoci poi, come alcuni hanno fatto notare giustamente, le mille edizioni a film che erodono lo zoccolo duro degli amanti del cinema e nel caso nostrano le varie edizioni tarocche modello Re Leone ed ecco che le perdite si spiegano abbondantemente... ma questi sono problemi che intaccano tutto il mercato e non solo quello dell'animazione.

Che Disney e DW sappiano usare il 3D a discreti livelli l'hanno dimostrato, ora però sarebbe il caso ricordassero un po' di sana arte cinematografica tornando alle trame e disegni da sogno che entrambi sapevano esprimere agli albori... probabilmente le vendite risaliranno indipendentemente da quale sia il supporto del quarto millennio :-)
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


Non sanno fare il loro mestiere!
Argomento: L'animazione in rianimazione

By: Vampiro

Posted: 28.07.2005 @ 10:21
Prezzi in caduta libera? Ma chi se n'è accorto?
Vadano piuttosto in giro a vedere che prezzi ci sono per LO STESSO TITOLO nei vari negozi, e nei vari siti di vendita: differenze anche oltre il 100% in più!

Vogliono vendere DVD?
Che li mettano in commercio SUBITO, quando sono in prima visione.
Perché aspettare mesi e anche anni, da quando un film esce al cinema?
Perché aspettare anni da quando una serie Tv viene trasmessa?
Perché aspettare che una serie Tv sia trasmessa, prima di vendere il cofanetto?
Non lo sanno che un titolo vecchio vende di meno?

Che si sveglino!
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] | [Tutti i messaggi su...] | [News]


42 messaggi totali  1   2   3  3 pagine totali



© 1999-2022 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy