dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 06.08.2004 @ 15:38

Cigoli addio!

Sarà il VHS la memoria storica dei classici del passato?

Dr.DVD reporting...

 Da James Stewart a Gary Cooper, da Burt Lancaster a Steve Mc Queen a Orson Welles. Le voci storiche delle star di Hollywood sembrano aver imboccato il viale del tramonto. I doppiatori italiani dei più grandi attori americani sembrano infatti destinati all'oblio, o quantomeno al silenzio. Perché con il boom delle riedizioni dei classici in DVD si sta diffondendo sempre più la tendenza a rinverdire, riaggiornare e in pratica ridoppiare le pellicole storiche, trasformando il suono originale in uno più al passo col supporto digitale. Col risultato che molte delle nuove voci in dolby surround sono le stesse di soap opera come Beautiful.

 Insomma, ancora una volta ci si può chiedere quale sia lo scopo di un supporto come il dvd. Quello che doveva essere uno standard duraturo, che potesse preservare la settima arte dal trascorrere del tempo, si sta trasformando in qualcosa di imprevisto e addirittura opposto. All'inseguimento della perfezione tecnologica, si arriva a cancellare quello che un'opera era in origine, un po' come è avvenuto con i vecchi film in bianco e nero ricolorati artificialmente e artificiosamente. Col paradosso che la memoria storica del cinema non è più il dischetto digitale, ma il vhs, oppure la televisione. Perché i ridoppiaggi vengono fatti esclusivamente per le nuove edizioni in dvd, mentre i passaggi televisivi e le edizioni vhs mantengono il doppiaggio italiano originale.

 Ma se davvero la questione fosse meramente tecnologica, ci si potrebbe chiedere come mai certi film ridoppiati vengono realizzati con un audio in stereo invece che in 5.1. Col migliorare delle tecnologie poi, dovrebbe essere più semplice e più a portata di tasca restaurare le vecchie pellicole e colonne sonore. E invece di restauri se ne parla troppo raramente. A volte, come nel caso de L'Infernale Quinlan, un ridoppiaggio, realizzato con tutti i crismi, diventa comprensibile, per riproporre al grande pubblico un'opera in gran parte inedita e che altrimenti non avrebbe mai visto la luce.

 Meno comprensibili risultano casi come il pur curatissimo ridoppiaggio di C'era una volta in America, ma gli esempi di classici del passato completamente ridoppiati sono già tantissimi: si parte da alcuni celebri film degli anni '30 recentemente trasferiti su dvd. Capolavori come L'uomo invisibile (anno 1933) e La leggenda di Robin Hood con Errol Flynn (1938). In particolare il ridoppiaggio di quest'ultimo ha scatenato le ire dei cinefili, che accusano i responsabili di aver introdotto allusioni inesistenti nella conversazione in lingua originale con significati stravolti e interamente modificati. Addirittura la colonna sonora (premiata a suo tempo con l'Oscar) nella versione italiana non corrisponderebbe più a quella originale.

 Altri celebri classici ridoppiati sono I cacciatori dell'oro, capolavoro western del 1942 con John Wayne e Marlene Dietrich (doppiata dalla celebre voce Tina Lattanzi), Per chi suona la campana, con Gary Cooper e Ingrid Bergman (1943), Là dove scende il fiume, altro epico western con James Stewart del 1952, che qui per la prima volta perde la voce storica del suo doppiatore italiano Emilio Cigoli (lo stesso che lo doppia in tutti i suoi film più famosi, compresi quelli di Hitchcock). Sino ad arrivare a uno dei capolavori di Orson Welles, L'infernale Quinlan, recentemente restaurato e ridoppiato appositamente per la versione dvd. Qui Charlton Heston ha la stessa voce del bellone di Beautiful Ridge, quella del doppiatore Claudio Capone, mentre Orson Welles parla con la pur bella voce di Carlo Baccarini che in Beautiful doppia ben due personaggi.

 Ma non sono solo vecchi film in bianco e nero ad aver subito il controverso destino del ridoppiaggio. Si vedano i casi di film degli anni '70 come Nessuna pietà per Ulzana (1972), uno degli ultimi film con Burt Lancaster, L'inferno di Cristallo, con uno Steve McQueen dalla voce rifatta e Lo Squalo di Steven Spielberg.




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Cigoli addio!

Inizia una nuova discussione!Tutti i 58 messaggiEntra nel Cafè


ASSURDO E INACCETTABILE !!!
[Cigoli addio!]

By: RobertoM

Posted: 11.12.2004 @ 05:50
I pazzi sono tutti fuori !
Questa e' veramente una cosa folle !
Voci immortali fatte sparire da speculatori ignoranti e menefreghisti !

Propongo ai curatori del sito che quando sanno di un dvd ridoppiato e anche senza traccia audio italiano originale venga chiaramente evidenziato nelle info.

Odiavo gia' quello fatto per E.T. , adesso questo "vizio" e' una vergogna nazionale.

Grazie per averci segnalato la cosa.
Saluti

La voce di James Stewart
[Cigoli addio!]

By: Renato

Posted: 06.12.2004 @ 19:58
Ho letto sull'articolo che la voce originale di James Stewart dei primi doppiaggi era di Cigoli... ma, non vorrei sbagliarmi dicendo che la voce di James Stewart almeno fino circa a metà degli anni '70 era di Gualtiero De Angelis, ovvero colui che tra gli altri doppiava anche Cary Grant (ad eccezione di Intrigo internazionale che fu doppiato, credo, da Renato Curi, la voce di Walter Matthau).

Re: Re: Onore al Merito!
[Cigoli addio!]

By: Salvatore

Posted: 28.10.2004 @ 16:14
Io la penso come te, e tu lo sai e sono pronto anch'io a mettere a disposizione la mia conoscenza.
Salvatore.



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy