dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.
L'Era Glaciale 5. In Dvd e Blu-Ray da Dicembre 2016! Prenotalo ORA su www.dvdweb.it L'Era Glaciale 5! In Dvd e Blu-Ray da Dicembre 2016! Prenotalo ORA su www.dvdweb.it

Spedizione gratuita! Scopri come!



. Kirk Douglas 100! (9/12)
. Your Name di Makoto Shinkai al cinema! (7/12)
. Star Trek Roddenberry Vault nel dettaglio! (6/12)
. Quattro chiacchiere con... Opium Visions! (5/12)
. The Witch: l'Ombra della Strega! (2/12)
. Paradise Beach: Natale con gli squali! (1/12)
. Blu-Ray di Zombi: non è finita... (30/11)
. Lo Star Trek inedito e la serie animata! (29/11)
. Mad Max come non lo abbiamo mai visto! (16/11)
. L'Anello chiude il cerchio: tutto Tolkien in cofanetto! (15/11)



Iscriviti a DVDLog!

GRATIS tutte le notizie dal mondo del DVD!



 Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali

posted: 07.06.2013 @ 14:46

QUADRI DEL CINEMA: Lucas e Spielberg in cima al mondo

I successi di due amici e la Storia del Cinema


Davide Z reporting...

 Questa è la storia di una grande amicizia. Un legame che ha dato tanto alla Storia del Cinema e che, per questo, non poteva che diventare un evento pubblico. E' la storia di due ragazzi americani diventati dei mogul hollywoodiani e che rispondono ai nomi di Steven Spielberg e George Lucas!

QUADRI DEL CINEMA: Lucas e Spielberg in cima al mondo


 Cosa intendo per "evento pubblico"? Che ogni qual volta i due hanno toccato la cima del mondo hanno sottolineato la cosa attraverso congratulazioni pubbliche, appunto. Il che in sé non sarebbe nemmeno tanto straordinario, non fosse che questo gioco ci ha lasciato alcune belle immagini, che qui celebriamo per il nostro (e vostro) piacere ;)

 Qualcosa in realtà lo avevo già accennato quando avevo scritto il Quadri del Cinema su E.T., ma più di recente ho scoperto che il loro giochino di farsi pubblicamente i complimenti ha una storia abbastanza lunga alle spalle.

 Procediamo con ordine:

 Nel 1975 il giovane Spielberg realizza, dopo una travagliata lavorazione, Lo squalo, che crea, fondamentalmente, il concetto moderno di Blockbuster, stracciando ogni precedente record d'incasso e diventando un fenomeno globale! (vi ricordo il Quadri del Cinema dedicato al film)

 Non era dunque raro vedere in giro scene come questa:



 O divertenti pubblicità sui giornali come questa, con tanto di "censimento" di chi era andato a rivederlo:



 Solo due anni dopo, però, un piccolo film a cui tutti avevano predetto il peggio riesce nell'incredibile impresa di prendere letteralmente Lo squalo all'amo! Il film era, naturalmente, Guerre stellari e il regista era l'amico George Lucas:


 


 In quel momento chissà cosa deve aver pensato Spielberg: no, non mi riferisco allo "smacco" di essere stato superato, ma a una cosa molto più piacevole.

 Il regista de Lo squalo, infatti, era stato l'unico a predire un buon risultato per l'epopea fantascientifica di Lucas, anche se il suo ottimismo non era certo arrivato a quello che fu il successone finale! Vi cito alcuni brani dalla biografia di Lucas scritta da John Baxter (grassetti miei):

All'inizio del 1977 Lucas invitò un gruppo di amici a vedere il film a San Anselmo. Alan Ladd Jr. [Presidente della 20th Century Fox, ndZ] ci sarebbe andato in aereo per conto suo, ma Lucas chiese che Spielberg, Scorsese, Willard Huyck, Gloria Katz, Brian De Palma e Joy Cocks critico cinematografico "Time", si incontrassero con lui all'aeroporto di Burbank e raggiungessero il posto tutti insieme.
 
[...]Alla Parkhouse il gruppo guardò Guerre stellari in un silenzio sgomento. “Quando il film finì, la gente era esterrefatta” ricorda la Katz. Marcia era in lacrime. […] “Salimmo tutti in macchina per andare a pranzo da qualche parte” dice Huyck, “in macchina dicevamo tutti: "Mio Dio, che disastro!"” [...]
 
De Palma fu particolarmente severo. “Che diavolo sono?”, chiese a proposito delle trecce attorcigliate a forma di cuffie sugli orecchi della Fisher: “Pasticcini danesi?”. Sbuffò davanti alla prima immagine di Darth Vader . “Quello è il tuo cattivo? E' il meglio che sai fare?”. “Brian non la smetteva”, dice la Katz “ormai aveva perso il controllo. Era come un cane idrofobo”. Ma il suo comportamento non stupì nessuno. De Palma si era comportato esattamente nello stesso modo a un'anteprima di Taxi Driver, ridendo in modo incontrollato durante le scene di dialogo tra Cybill Shepherd e Robert De Niro e contagiando il resto della platea.
 
[...]In tutto questo de profundis, Spielberg era il solo che avesse da dire qualcosa di buono su Guerre stellari. “Quel film incasserà cento milioni di dollari. Ha una meravigliosa innocenza e franchezza, proprio come quella di George, e il pubblico lo amerà”. A pranzo ripeteva la sua convinzione. Diceva esattamente questo: “Sono pronto a mettere in una busta la stima dei guadagni complessivi per i primi sei mesi di programmazione del film, per provare che voi tutti vi sbagliate”. […]
 
Quando Lucas aprì la sua, racconta Williams, vide che Spielberg ci aveva scritto 33 milioni di dollari (Spielberg ricorda di averci scritto 16). Ma Guerre stellari incassò più di dieci volte tanto.

 
 (Da George Lucas - La biografia, di John Baxter, Lindau, Milano, 1999, pp. 286-288)

 Ad ogni modo, Spielberg è, oltre che un amico generoso, anche una persona sportiva e dotata della giusta autoironia, quindi alla fine realizzò una spiritosa immagine con dedica all'amico Lucas in cui, per l'appunto, Lo squalo veniva preso all'amo da... R2-D2 :-)



 Immaginando quello che è stato il fenomeno Star Wars in tutto il mondo, crea una certa sorpresa considerare come il suo record durò soltanto 5 anni. Nel 1982, infatti, il mondo si inchinò davanti alla tenera storia di un alieno abbandonato sul nostro pianeta. Mi riferisco naturalmente a E.T. - L'Extra Terrestre e al suo fenomeno pop, qui simboleggiato dalla "spilletta ufficiale" d'epoca:



 Di fronte a questo successo, Lucas fece portare l'alieno rugoso in trionfo dai personaggi di Guerre Stellari, in un'immagine di congratulazioni che "ricambiava" quella dell'amico Steven:



 L'ultima tappa la conosciamo già. Nel 1997 uscì la riedizione di Star Wars con gli effetti speciali rifatti e l'incasso riportò il primo film sulla vetta, tanto che Spielberg creò una nuova immagine commemorativa, che rappresenta anche la definitiva summa di quest'amicizia e la fine di un'epoca:



 La fortuna di Star Wars fu infatti breve, perchè poi arrivò un certo transatlantico, riesumato dal Re del mondo, a prendersi la ribalta. E questa, come si dice, è un'altra storia :-)



 Leggi i precedenti articoli e scopri tutti i poster artistici:


© 1999-2016 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy