dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 16.10.2020 @ 16:38

Cinema degenere: J.R. Bookwalter, a ogni (basso) costo!

Uno sguardo alla carriera del regista americano

Davide Z reporting...

 Un tempo magari ci si poteva anche chiedere chi fosse J. R. Bookwalter, ma ora che un bel po' dei suoi titoli sono disponibili, approfondiamo la carriera di uno degli alfieri del B-movie in quel periodo “oscuro” a cavallo fra gli anni Ottanta e Novanta!

Cinema degenere: J.R. Bookwalter, a ogni (basso) costo!


 (il regista saluta i fan italiani, dall'introduzione al DVD di The Dead Next Door)

 Troppo vicino per essere storicizzato e comunque marginale perché confinato nel direct-to-video o nei mercati da cui poi raramente usciva allo scoperto, il titolo “tipo” di questo periodo è caratterizzato da una fattura estremamente povera, con un perenne senso di desolazione nella fotografia e nelle location scelte. Colpa di un budget sempre bassissimo, certo, ma anche dei formati ormai in disuso con cui era girato, come VHS, S-VHS, U-Matic (o quando andava bene il Super8), che tendevano ad appiattire parecchio l'immagine.

 Se magari siete mai stati al Mifed di Milano prima che scomparisse, avrete parecchi ricordi anche delle brochure riguardanti questi lavori, spesso caratterizzate da artwork fotografici con composizioni quasi amatoriali (neanche la soddisfazione di una locandina dipinta, che tempacci!).



 Bookwalter centra bene il modello e a farsi carico della sua riscoperta italiana è Home Movies (prima come label autonoma, ora come marchio di Digitmovies) che in meno di un anno ha reso disponibili in DVD quattro titoli di una filmografia comunque abbastanza ricca (IMDB lista 17 lavori da regista e addirittura 41 da produttore!). I film sono ecumenicamente divisi tra le collane Freak Video, Spasmo Video e Spasmo Bunny:



 Va precisato inoltre come questo di Home Movies non sia un capriccio da cinefilo snob amante del “brutto”, perché Bookwalter è da tempo oggetto di un particolare culto anche all'estero, con label serie come Anchor Bay che hanno investito tempo e denaro per restaurare i suoi film e arricchirli di extra. Il perché è presto detto: amore per il cinema a 360°, curiosità per i suoi fenomeni, gusto per il bizzarro e, soprattutto, testimonianza di un periodo particolare, con tutte le sue dinamiche.

 Prova ne sia il fatto che nel frattempo il nostro ha anche dato alle stampe una biografia con un titolo che è tutto un programma, “I B-movies negli anni Novanta e oltre” :-)



 La storia inizia negli anni Ottanta, quando l'adolescente J. R. si trasferisce a Pittsburgh dalla nativa Akron, nell'Ohio, per studiare all'Art Institute: in città conosce così George Romero e ottiene un ruolo da comparsa nel leggendario Il giorno degli zombi.



 (Il cameo di Bookwalter, in camicia chiara)

 L'esperienza si rivela talmente entusiasmante, che gli zombie tornano nel suo esordio, realizzato subito dopo (anche se poi uscito nel 1989 per le varie traversie produttive): The Dead Next Door.





 (I menu dell'edizione Spasmo Video, impreziositi dalle eccellenti grafiche di Giorgio Credaro)

 Gli extra del DVD italiano documentano il lavoraccio dietro questo film: girato in Super8 direttamente per il mercato delle cassette, il film è stato afflitto da errori tecnici che hanno costretto anche a rifare delle parti. Negli anni si è reso così necessario rivisitarlo, in occasione delle uscite nei formati digitali, correggendo molte imperfezioni dovute all'inesperienza e alla tecnologia poco user friendly con cui era stato montato e stampato. In pratica, il film è stato più volte smontato e rimontato, partendo dal girato grezzo che ha dovuto passare per un processo di ricatalogazione e scansione, in modo da riassemblare poi il tutto correttamente!

 Nell'extra Restoration of the Dead, Bookwalter ripercorre con grande cura dei dettagli proprio l'avventuroso lavoro del dietro le quinte, che testimonia l'importanza documentaria dell'edizione su supporto fisico. La versione che vediamo oggi è quella del 2014, per il Blu-Ray americano e il lavoro ha pagato perché il film si vede molto bene!

 A parte questo corollario, The Dead Next Door è uno zombie movie ultrasplatter dove già emerge il gusto per il genere al 100% e per i toni vivaci e un po' fumettistici. Un lavoro alquanto suggestivo nelle scene in esterni (con i classici totali delle creature per le strade o che allungano le mani dietro le grate), ma più incerto negli interni dove emerge un certo senso di improvvisazione e una messinscena più incerta, aspetti che poi esploderanno nei lavori successivi. Facendo la tara dei pro e dei contro, il film resta in ogni caso un simpatico epigono indipendente di una grande tradizione.



 Di particolare nota le citazioni dedicate a Romero e a Sam Raimi (nella stazione della “Zombie Squad” i poliziotti vedono in televisione La casa). Raimi infatti è produttore esecutivo “in incognito” del film (si firma con lo pseudonimo The Master Cylinder) e se nel cast spicca l'amico comune Scott Spiegel, ancor più pregnante è l'aiuto fornito da Bruce Campbell, che doppia il protagonista e che ha fornito mezzi e conoscenze per la post-produzione audio. Il suono registrato sul set si era infatti rivelato inservibile e così è stato necessario ricostruire l'intera colonna audio in studio! Anche questo è rivelato negli extra.

 Il film ottiene così un certo riscontro, gli appassionati di horror ne premiano le buone intenzioni e l'alto tasso di emoglobina, considerata la fattura indipendente. A questo punto Bookwalter è pronto per il salto di qualità e ne approfitta per passare al giro grosso... vi piacerebbe eh? Invece no, il nostro decide di stabilirsi definitivamente nel direct-to-video e si “allea” con un altro campione del genere, David DeCoteau!

 Con lui realizza innanzitutto Robot Ninja, tecnicamente il suo film più intrigante: un cinecomic-action-splatter adventure! Da notare che si tratta dell'unico suo film ad avere avuto una regolare distribuzione in vhs nel nostro paese (e infatti il DVD propone anche l'alternativa del doppiaggio):



 La storia ruota attorno a un autore di fumetti che ha realizzato un eroe underground, Robot Ninja appunto, baciato dal successo di una trasposizione televisiva. La versione "catodica" però ha tradito lo spirito dell'opera cartacea e il nostro si batte per far trionfare invece la sua idea. Nel frattempo però subisce anche l'aggressione di alcuni malviventi che lo riducono in fin di vita. Rinascerà fondendosi definitivamente con il suo eroe e diventando un vero Robot Ninja contro i cattivi.

 Dite la verità, non è una trama fichissima? E Bookwalter ce la mette tutta per giocare sui vari livelli della storia, sia alternando le imprese dal vero con le tavole dei fumetti, ma anche adottando un tono colorato e pop, con tinte sparate che si fondono alle imprese splatter del suo supereroe. Anche qui l'occhio è naturalmente al mercato del tempo, saturo di ninja e con l'eco di Terminator ancora viva, ma l'aspetto interessante è come si precorra l'ossessione odierna per i supereroi e per la fedeltà ai materiali originali. Aggiungiamo infine i gustosi camei di Linnea Quigley semi(s)vestita e del mitico Burt “Robin” Ward, oltre all'ormai consueto Scott Spiegel.

 Dunque finale in gloria e grande film? Ma magari! La regia resta dilettantesca, le scene d'azione sembrano girate nel cortile dietro casa e i tempi sono incapaci di gestire l'ironia, per cui tutto si regge sulle potenzialità di una storia interessante, che fatica a elevare un prodotto in cui resta l'aura dell'improvvisazione. Classico esempio di So Bad it's Good insomma ;)



 (Il costume ovviamente è poverissimo, non sarebbe un film di Bookwalter, altrimenti :-)

 La cosa interessante, anche in questo caso documentata dagli extra della ricchissima edizione Home Movies, è però nuovamente il “dietro le quinte”: finito il film, infatti, la stampa si rivela molto scura e deprime il tentativo di fare un'opera colorata e pop. Anche stavolta, quindi, si deve aspettare l'uscita in DVD, ma... colpo di scena! Il negativo non si trova più e quindi Robot Ninja sembra avviato a un triste oblio. Poi per fortuna il materiale viene ritrovato in un laboratorio e Bookwalkter può rimetterci le mani. Per l'occasione aggiusta anche il montaggio e crea dei nuovi titoli di testa: quelli originali erano stati fatti con l'Amiga 500 (e sono presenti negli extra del DVD), i nuovi sono più in puro stile cinecomic Marvel :-)

 Anche in questo caso, il lavoraccio paga e il film può mostrare i "muscoli", ovvero le sue scelte fotografiche corrette! Per la cronaca, poi il film ha generato davvero un fumetto, l'avevo scritto io che era in anticipo sui tempi :-)

 Sempre con DeCoteau arriva poi Zombie Cop, che fa il verso a Maniac Cop. In questo caso, un poliziotto resuscitato dopo essere stato ucciso da uno stregone voodoo, cerca di fare giustizia, sempre combattendo nei cortili o in appartamenti spogli! Il film si lascia però apprezzare per la sua generosità di prodotto di genere senza compromessi: prova ne sia l'inseguimento con combattimento sul tetto dell'auto fra lo Zombie Cop e il cattivo, segno che Bookwalkter ci crede fino in fondo!



 (La fascetta del DVD ripropone l'artwork originale che, per fortuna, in questo caso è favoloso!)

 Come nota a margine, aggiungo che nei DVD di Robot Ninja e Zombie Cop è inserito un bello speciale a cura di Horror Dipendenza che ripercorre tutta la carriera di Bookwalter, per chi volesse approfondire di più il tema!

 Tornando invece a noi, poi le strade di Bookwalter e DeCoteau si separano e il nostro fonda una sua casa, con cui realizza titoli come Polymorph, uno sci-fi movie con una forza aliena (ovviamente recapitata da un meteorite) che possiede dei malcapitati giovani in un boschetto – che in questo caso fa le veci dei soliti cortili. Siamo ormai nel pieno degli anni Novanta e la sensazione è di chi cerca di sopravvivere a tutti i (bassi) costi! La recitazione però è nel frattempo migliorata, complice il fatto che gli attori sono anche produttori del film, come testimonia la sempre ricca sezione degli extra del DVD Spasmo Bunny, con gli interpreti impegnati in un divertito amarcord :-)


 
 (Arrivati a questo punto, la qualità della splendida cover di Giorgio Credaro è ormai inversamente proporzionale alla bassa qualità del film :)

 Giunti al quarto titolo di fila, si nota comunque una certa coerenza dei temi, che quasi sempre riguardano protagonisti cui viene tolta la propria identità e che devono per questo lottare contro un mondo che li ripudia e sembra come impazzito. Anche per questo, fra le righe di narrazioni sempre sgangherate e che vogliono porsi come ironiche, emerge un certo disagio esistenziale. Che potrebbe essere quello di un regista nato troppo tardi rispetto ai suoi modelli, e che magari negli anni Cinquanta, durante il boom della fantascienza, avrebbe avuto molte più possibilità.

 Il che, fra vari detour, lavorazioni avventurose e testimonianze di formati che non ci sono più ci riporta al fatto che tutti questi film rappresentano un modo per viaggiare nel tempo: bizzarro e cialtronesco, certo, ma a suo modo romantico. Rigorosamente da gustare con il piglio del cinefilo irriducibile e che sa andare anche al di là del brutto, apprezzando lo sforzo e la testimonianza, che si traduce in ottime edizioni per la propria collezione.

 Ps: e non finisce qui, Spasmo Video ha già in canna Ozone! To be continued :-)




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Cinema degenere: J.R. Bookwalter, a ogni (basso) costo!

Libera il tuo istinto di reporter!
Scrivi tu il primo messaggio!
Entra nel Cafè




Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy