dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 15.11.2019 @ 16:53

Tutte le età di Donnie Darko!

Analisi dell'edizione Midnight Classics

Davide Z reporting...

 È arrivata la fine del mondo? Fortunatamente no, ma è nelle nostre mani il cofanetto Midnight Classics di Donnie Darko, ufficialmente disponibile da ieri, e quindi lo vediamo come sempre in una delle nostre ormai consuete analisi dettagliate!

Tutte le età di Donnie Darko!


 Il riferimento “temporale” dell'inizio ha un senso molteplice: sia perché il film di Richard Kelly è incentrato proprio sui viaggio nel tempo, sia perché Donnie Darko è un'opera che nel tempo si è stratificata e ampliata attraverso molteplici articoli, omaggi e edizioni home video. E quindi, cosa avrà da dire ulteriormente la nuova uscita?

 Prima di rispondere a questa domanda partirei da un aneddoto personale: vidi il film quando uscì al cinema in Italia (era il 2004, tre anni dopo la sua realizzazione, a proposito di tempo...) e naturalmente mi piacque molto. Mi aveva colpito il lirismo esistenziale e l'atmosfera opprimente che restituiva bene il disagio adolescenziale. Tutte motivazioni insomma molto “emotive”.


 
(Qui sopra il pressbook diffuso ai tempi della presentazione della Director's Cut alla Mostra del Cinema di Venezia e la prima edizione DVD del film).

 Qualche giorno dopo, un amico inizia a parlarmi del film e me lo “smonta” pezzo per pezzo per spiegarne tutti i passaggi... tutte cose a cui non avevo pensato, ma soprattutto mi colpiva il fatto che qualcuno considerasse quel film così “di sentimenti” come se fosse un puzzle. Lì ho capito che una delle caratteristiche vincenti di Donnie Darko è che apre percorsi tali che ognuno è in grado di ritagliarsi il “suo” film. Caratteristica delle opere migliori aggiungerei!

 Dunque la domanda che ora mi pongo non è se la nuova edizione offre qualcosa in più, ma se riesce ad aprire altri percorsi.



 Il primo dato che rilevo è che, rivisto oggi, Donnie Darko ha una freccia in più al suo arco: pur essendo ambientato negli anni Ottanta, è privo del fastidioso effetto “nostalgia a tutti i costi” (alla Stranger Things tanto per intenderci), ma è un film per certi versi “del presente”, le ansie di Donnie sono anche le nostre, insomma. È un film sul tempo, ma anche un film senza tempo :)

 Per tentare di rispondere ai miei desiderata, l'edizione Midnight opta per una moltiplicazione dei punti di vista: come ribadito sin dalle note sul retro, per la prima volta in Italia abbiamo insieme le due versioni del film, la theatrical e la Director's Cut, insieme a circa quattro ore di contenuti che tentano non tanto e non soltanto di “smontare” il film, ma anche di arricchirne la visione attraverso molte delle sfaccettature che si sono generate con il tempo.
 
 Come potete vedere qui sotto, anche la grafica riassume i due tempi del film, con la cover esterna dedicata alla Director's Cut e quella interna alla versione cinematografica ;)



 Per entrare meglio nei termini del nostro discorso, vediamo i bonus disco per disco, partendo dal primo, dedicato alla versione cinematografica. Troviamo a corredo:  A proposito di queste tracce, è interessante notare come “il cast” si presenti (in un clima di risate e complicità) non con i nomi degli attori, ma con quelli dei personaggi. Se, viceversa, Gyllenhaal nel “suo” commento non fa lo stesso, ugualmente sembra che a parlare sia proprio Donnie, con quel tono un po' svagato e assorto tipico del personaggio.

 Le due tracce forniscono naturalmente commenti e curiosità, nel curioso rispecchiamento con cui i “personaggi” guardano il film.

 Si prosegue poi con:
  • scene eliminate ed estese (30 min. e 35 sec., con commento opzionale di Kelly)
  • trailer cinematografico
(2 min. e 22 sec.)
 
 Un corredo insomma in linea con quella che è la "prima età" del film. Tutto il disco è completamente sottotitolato.



 Il Blu-Ray 2 è naturalmente dedicato alla Director's Cut uscita nel 2004. Come bonus abbiamo:
  • Commento audio con Richard Kelly e l'amico regista Kevin Smith
 La presenza di due tecnici e entusiasti di cultura pop arricchisce la discussione di consapevolezza rispetto all'importanza dell'opera e delle scelte fatte. Oltre all'ovvia precisazione sui motivi della Director's Cut (che esalta di più gli aspetti fantascientifici), entrambi discutono anche dell'adolescenza e della loro prospettiva di autori su quella particolare età della vita (Smith all'epoca della registrazione della traccia era anche da pochi anni diventato padre).
 
Il che ci porta all'extra più importante presente sul disco:
  • Me l'hanno fatto fare – Parte 2 (30 min. e 17 sec.)
 La featurette viene dall'Inghilterra (è realizzata da Metrodome) e ci fa vedere il film attraverso il fandom che negli anni ha generato, praticamente i "figli" di Donnie :-)

 In questo modo, nel passaggio temporale da theatrical a Director's Cut, si genera una nuova e non meno interessante prospettiva sulla stessa opera, di cui l'edizione tiene conto.
  • Trailer dell'edizione Director's Cut (53 sec.)
 Anche qui tutto è opportunamente sottotitolato.



 Si passa infine al terzo disco, con i soli contenuti speciali. Per comodità non ve li presenterò come sono elencati nel menu, ma raggruppandoli in nuclei tematici e “temporali” (prendetelo come un consiglio alla visione):
  • The Donnie Darko Production Diary (52 min. e 54 sec.)
 Qui siamo nel “passato” rispetto alla creazione. Il video è infatti un resoconto della lavorazione, partendo proprio dall'inizio, ovvero dallo scouting per le location della prima scena. L'insieme è visibile sia così com'è, stile filmino amatoriale (nel senso buono del termine), sia con il commento di Steven Poster, direttore di produzione (non è Kelly, come indicato sulla cover posteriore che vedete qui sotto). Personalmente credo che la visione con il commento sia più interessante per contestualizzare cosa accade. Entrambe le modalità sono comunque sottotitolate.


 
  • Interviste (d'epoca ndZ) (14 min. e 19 sec.)
  • Dietro le quinte (4 min. e 37 sec.)
  • Storyboard (7 min. e 38 sec.)
 Dopo il “passato”, eccoci nel “presente” del film. Questi tre bonus ci mostrano infatti il lavoro sul set (il dietro le quinte altro non è che un classico b-roll), ci permettono di ascoltare il parere degli attori durante le riprese. E grazie al confronto con gli storyboard possiamo capire meglio anche la pianificazione che c'è stata dietro la creazione del film.
  • Deux ex Machina: La filosofia di Donnie Darko (1 ora, 21 min. e 43 sec.)
 Eccoci al “futuro”, ovvero cosa è venuto dopo l'uscita. Il documentario in questione è quello che ritengo il vero center-piece del disco e non solo per la durata extra-large. Si tratta infatti del bonus retrospettivo che rievoca la lavorazione e allo stesso tempo approfondisce i contenuti del film, dalla viva voce di chi lo ha realizzato. Indispensabile direi per tirare le somme di un fenomeno cinematografico come pochi.
  • Documentario Me l'hanno fatto fare (4 min. e 48 sec.)
 Può sembrare bizzarro che la “parte 1” di questi contributi inglesi sia qui, dopo la parte 2, presente sul primo disco. Ma la verità è che le due featurette sono completamente indipendenti, accomunate unicamente dal voler fornire comunque utili prospettive “esterne” sul film. Se la parte 2 esplorava il fandom, qui l'attenzione è posta su alcuni artisti che hanno partecipato a una mostra tematica di graffiti svoltasi in Inghilterra e dedicata al film.
  • Documentario Fan #1: A Darkomentary (13 min. e 18 sec.)
 Si continua a esplorare ciò che il film ha generato con questa featurette, realizzata nel 2004 dal sito DonnieDarko.com per cercare il fan più sfegatato del film.

 Esauriti i tre “tempi” del film, non resta dunque che spazio per il corredo:
  • Televendite “Cunning Vision” (5 min. e 42 sec.)
 Praticamente gli spot del personaggio di Patrick Swayze, così come li vedono i protagonisti del film in tv. Pure qui abbiamo l'opzione del commento, del regista del video, Fabian Van Patten e dell'amministratrice di Cunning Vision (!) Linda Connie (anche in questo caso la cover dice erroneamente che a commentare è Kelly).
  • Video musicale "Mad World", di Gary Jules – Donnie Darko Version (3 min. e 21 sec.)
 Si specifica che è la versione del film, perché ne mostra le scene. Non è quindi il video più celebre, diretto dal geniale Michel Gondry, che a me comunque piace molto e che perciò vi propongo qui sotto:

  • Galleria fotografica (1 min. e 33 sec.): 48 scatti dal film, gli ultimi mostrano Kelly al lavoro sul set
     
  • 5 Tv Spot (2 min. e 11 sec.)
 Il tutto non sarebbe completo senza il booklet interno alla confezione, che offre ulteriori elementi storico-artistici e filosofici per decifrare il complesso sistema di riferimenti del film, insieme a qualche dichiarazione di Kelly e a delle belle foto del film, esaltate dalla carta lucida.



 Arriviamo così alla fine della visione arricchiti di molta conoscenza sull'opera, trattata con grande rispetto, e di cui comprendiamo ancora di più l'importanza e la molteplicità, amplificatasi nel tempo. Il suo fascino, in questo modo, rimane del tutto intatto.

 Però, siccome ribadisco che per me questo rimane un film "di sentimenti", ci lasciamo con una foto romantica con Donnie e Gretchen, anche perché non ricordavo che lei fosse un'appena diciassettenne Jena Malone, che mi è sempre piaciuta molto come attrice! Un altro dei motivi che rende significativo questo viaggio nel tempo!






A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Tutte le età di Donnie Darko!

Inizia una nuova discussione!Tutti i 3 messaggiEntra nel Cafè


Re: Bello bello
[Tutte le età di Donnie Darko!]

By: Davide Z

Posted: 16.11.2019 @ 19:44
>Una curiosità: ma quindi questa versione include al minimo la summa di tutti gli extra già usciti nelle edizioni precedenti?

Su questo non sono sicuro perché non le ho avute tutte fra le mani, dovrebbe esserci quasi tutto, anche qualcosa in più, ma è meglio che risponda qualche completista :-)

Bello bello
[Tutte le età di Donnie Darko!]

By: Joe Z

Posted: 15.11.2019 @ 21:29
Ecco, mi hai fatto venir voglia di riguardarlo.
Sono passati parecchi anni ma ricordo che all'epoca preferii il montaggio cinematografico rispetto alla Director's cut; magari sulla distanza potrei avere sensazioni differenti.

Una curiosità: ma quindi questa versione include al minimo la summa di tutti gli extra già usciti nelle edizioni precedenti?
Fra l'altro ho ancora vivido il ricordo del menù della precedente edizione dvd director's cut, quello a copertina lenticolare: era completamente allucinante e labirintico, anche quello contribuiva a entrare nel mood del film. :-)

Bellissima
[Tutte le età di Donnie Darko!]

By: jenapistol

Posted: 15.11.2019 @ 19:25
Bellissima edizione da comprarmi come regalo di Natale,la Midnight è troppo forte,se solo si dedicasse anche ad'altri generi oltre l'horror,pensate ai trattamenti Midnight su 1997 Fuga da New York,Watchmen,Grindhouse e tanti altri...



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy