dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 15.07.2019 @ 17:22

Feed the Troll: il nuovo cofanetto Midnight!

Spazio all'uscita da “miglior peggior film”

Davide Z reporting...

 Con un post su Facebook, Midnight Factory celebra oggi i quattro anni di attività, un periodo che abbiamo seguito con attenzione e che “onoriamo” anche noi, analizzando l'ultima proposta Classic, il tanto discusso cofanetto Troll Collection!

Feed the Troll: il nuovo cofanetto Midnight!


 Inizio con una nota individuale: personalmente non avevo mai visto questi film, pur conoscendoli chiaramente bene di fama (in particolare il secondo). Ero perciò particolarmente incuriosito dal “viaggio” che l'uscita mi proponeva: ricordate quando nell'ultima intervista si parlava di queste proposte come di una “esperienza”? Nella stessa intervista chiedevamo ad Alessandro Bonetti se la collana si sarebbe mantenuta costante nel proporre solo capolavori conclamati o avrebbe esplorato anche percorsi alternativi con titoli minori che, per quanto mi riguarda, “fortificano” la passione.

 Quindi di per sé l'idea è buona, e non è nemmeno una trollata vera e propria come si potrebbe pensare. L'edizione Midnight è infatti l'equivalente di quella proposta sul mercato inglese dalla Eureka Entertainment, una delle case più prestigiose del settore, quindi!



 Come sempre queste mie considerazioni sono accompagnate da alcuni scatti in cui vediamo il contenuto dell'edizione, il mediabook, i dischi e le cartoline da collezione con i manifesti originali, diversi dall'artwork esterno creato per l'occasione...



 ...e il booklet al cui interno possiamo trovare un ulteriore artwork dalla stessa mano che ha realizzato la cover - che dovrebbe essere sempre quella del grafico Mathias Mazzetti, il quale con questa uscita sale a quattro titoli e supera anche il Maestro Sciotti!



 Veniamo quindi ai titoli: Troll è una produzione di Charles Band e rientra nelle varie imitazioni che, alla fine degli anni Ottanta, cercavano di capitalizzare sul successo dei Gremlins (ricordate i vari Critters, Ghoulies eccetera?). Pregi e difetti del film sono figli dell'epoca: come molti B-movie degli Ottanta, l'andamento è altalenante e alterna sequenze molto gustose a qualche caduta. Il fatto che diriga un ex tecnico degli effetti speciali come John Buechler garantisce comunque una buona resa del comparto creature, ma sopratutto un forte sense of wonder che, fra maschere, stop-motion e fx crea un gioiellino di atmosfere. In effetti il film è più che altro una fiaba horror, una specie di Storia infinita in salsa Gremlins.

 La ricognizione attorno al film è completata dagli extra che comprendono un lungo ed esaustivo making of (durata 48min. e 4 sec.) in cui troviamo intervistati sia Band che Buechler: come già accaduto con La casa nera, il fatto che il regista sia ormai scomparso rende questi reperti particolarmente cari e completa l'impressione del “viaggio nel tempo”. L'altro extra è il trailer (2 min. e 40 sec.) sottotitolato.



 Rinfrancato da questa piacevole uscita, mi accosto al “temuto” Troll 2 che, come le note del booklet ci spiegano chiaramente, è un apocrifo, pensato addirittura come tale (il titolo di lavorazione era “Goblin”), poi ricondotto sotto l'ombrello del precedente film perché il produttore Edward Sarui ne deteneva i diritti (e il primo Troll era andato effettivamente bene).

 In effetti però, osservando con attenzione, dei punti di contatto che rendono possibile la furbata effettivamente ci sono: anche qui abbiamo a che fare con delle creature gnomesche che trasformano la gente in piante, c'è una strega che opera “dietro le quinte” e un bambino protagonista che deve affrontare il pericolo! Siamo proprio sicuri, insomma, che i realizzatori italiani non avessero visto il primo Troll? (che, guarda caso, era stato girato proprio in Italia?).



 Troll 2 è... effettivamente brutto :-) Però devo anche aggiungere che rispetto agli altri falsi seguiti che nello stesso periodo Claudio Fragasso girava come un autentico specialista (il noiosissimo Non aprite quella porta 3 e lo sgangherato Zombi 4 – After Death) ha almeno il pregio di essere molto divertente. Il piacere è aumentato dalla natura autenticamente schizofrenica del film: da un lato cerca di portare a casa una storia che abbia un senso, ma è totalmente condannato dalla povertà assoluta dei mezzi e della resa visiva; dall'altro sembra che a un certo punto, resosi conto che non si potevano usare le dita per tappare le tante falle della barca, decide di lasciarla affondare in allegria buttandola sul perenne sopra le righe. Tutte le sequenze con la strega e quella con la pannocchia, per esempio, sono da scult immediato!

 Fra l'altro proprio da questo film viene uno dei più celebri e utilizzati meme della rete, che sintetizza bene anche l'impressione che si prova davanti al film :-)



 Alla fine si esce dalla visione frastornati e un po' increduli e urge approfondire! Ecco dunque il terzo disco con il tanto desiderato documentario Best Worst Movie che non solo non scioglie l'enigma sul “segreto” che rende Troll 2 così funzionale, ma in un certo qual modo lo cavalca. Da un lato, infatti, abbiamo il pubblico dei fan che tributa ovazioni a quel film “meravigliosamente brutto”: potrebbe sembrare un atteggiamento snob derivante dal senso di superiorità, ma in realtà l'entusiasmo per Troll 2 è genuino e Best Worst Movie è onestissimo nel dichiarare che il film è tecnicamente fallimentare, ma stranamente molto divertente.

 Dall'altro lato abbiamo chi ha fatto il film, e in effetti qui Best Worst Movie gioca le sue carte migliori assumendo a tratti il sapore dello psicodramma: tutti i coinvolti, infatti, hanno reazioni duali all'opera. Senso di grande frustrazione per come ha macchiato le loro carriere (il regista era il bambino protagonista e non ci va certo per il sottile!) ma anche divertimento nel ripercorrerne le “gesta”. Il più invasato è proprio Fragasso, convinto di aver fatto un grande film incompreso! In tutto questo una nota amara è data dagli evidenti problemi di alcuni dei protagonisti coinvolti, che regalano al film una qualità chiaroscurale.

 Best Worst Movie è dunque un indispensabile compendio alla visione e nella sua compiutezza completa un viaggio iniziato bene (con il primo Troll) proseguito come se fossimo in uno spericolato fuoristrada (Troll 2) e finisce per trovare la quadra di tutto, sempre in modo molto schizofrenico :-)

 Soprattutto, essendo un documentario che racconta un fenomeno molto localizzato, nonostante Troll 2 sia circolato anche fra i soldati in Iraq (!!) permette a noi italiani di “partecipare alla festa”, riportando a casa quella che a suo modo possiamo definire “l'importanza” del film.



 Quindi, sì, la visione congiunta delle tre opere è davvero un viaggio che il cofanetto Midnight ci permette di fare e che nel complesso si rivela sorprendente e carico di emozioni, candidando questo cofanetto “brutto” a diventare addirittura una delle migliori uscite della collana. E se non è dualismo questo :-)

 Entrambi i film sono presentati con audio originale e nostrano: oltre al fatto che quello italiano risente degli anni passati, consiglio la visione sottotitolata, soprattutto del secondo perché permette di godere appieno la recitazione cagnesca degli attori, che aggiunge “valore” al film :-)



 Concludiamo con l'elenco particolareggiato degli extra. Nel disco di Troll 2 troviamo:
  • Commento audio (sottotitolato) degli attori George Hardy e Deborah Reed
     
  • Q&A (sottotitolato) con Michael Paul Stephenson e Hardy moderato da Jeff Goldsmith (1 ora, 21 min. e 47 sec.). Si tratta di un podcast (quindi solo audio) con la registrazione del dibattito tenuto dai due attori in occasione di una delle proiezioni di Troll 2 e di Best Worst Movie. Consigliamo perciò di sentirlo dopo aver visto entrambi i film.
     
  • Trailer (2 min. e 15 sec.)
 Accompagnano invece Best Worst Movie sul disco 3:
  • Pubblicità progresso con George Hardy (1 min. 08 sec.) - L'attore invita gli spettatori a rispettare i cinema in uno spot ovviamente alquanto bislacco, che fa il verso alla sua parte in Troll 2
     
  • La convention dell'horror (6 min. 08 sec.) - Scena tagliata dal film ambientata durante il Texas Fear Fest di Dallas del 2008
     
  • Intervista a Don Packard (6 min. 25 sec.) - Come da titolo, amplia un contributo già visibile nel film
     
  • Intervista a Paul e Patrick Gibbs (5 min. 37 sec.) - Anche qui versione integrale dell'intervista che già compare nel film con i fratelli che nel film interpretato due goblin
     
  • Intervista al regista e alla sceneggiatrice (8 min. 23 sec.) - Ancora interviste integrali, in questo caso Claudio Fragasso e Rossella Drudi show :-)
     
  • Il “Reel Good Show” con Bobby Miller (4 min. 16 sec.) - Hardy e Stephenson ospiti di uno sgangherato talk show per promuovere Best Worst Movie
     
  • Video musicale: Kingdom of the Goblins, di Dem Waffle Houze Boiz (4 min. 21 sec.) - Tutto da gustare, un'altra prova del culto sorto attorno al film! Ovviamente fieramente brutto (e sottotitolato :-)
     
  • Conosciamo Noam Telnobody 2 (6 min. 4 sec.) - Altro tributo, stavolta in forma di cortometraggio (sopravvivere a tutta questa roba è davvero un'esperienza, e mica da ridere!)
     
  • Il Santo Graal dei film brutti (6 min. 50 sec.) - La parola ai fans di Troll 2 con altri interventi tagliati da Best Worst Movie
     
  • La regina dei Goblin dal dentista (2 min. 33 sec.) - George Hardy e Deborah Reed visitano l'ufficio in cui l'attore lavorava come dentista durante le lavorazioni di Troll 2. E poi lui le fa una visita (vano sperare in un po' di normalità da queste parti :-))
     
  • Il “Rolling Roadshow” (11 min. 22 sec.) - Extra molto interessante dedicato alla proiezione di Troll 2 tenuta nei luoghi in cui il film è stato girato, organizzato da Alamo Drafthouse nell'ambito del suo Rolling Roadshow, che ogni anno propone proiezioni particolari di film in location ricercate (celeberrima quella de Lo Squalo in mare sui materassini :-)
     
  • Intervista a Robert Ormsby (4 min. 36 sec.) - Il nonno del film si racconta, altra versione completa dal film
     
  • Intervista a Mike Hamill (5 min. 7 sec.) - Il prete del film davanti al microfono
     
  • Video musicale: Monsterous, di Ecomog (4 min. 11 sec.) - Il video presenta estratti dal film
     
  • Intervista alla regina dei goblin Deborah Reed (13 min. 01 sec.)
     
  • Trailer (2 min. 17 sec.)





A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Feed the Troll: il nuovo cofanetto Midnight!

Libera il tuo istinto di reporter!
Scrivi tu il primo messaggio!
Entra nel Cafè




Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy