dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

Spedizione gratuita! Scopri come!

posted: 28.03.2019 @ 19:58

David di Donatello: ripensando il cinema italiano!

Tanti premi... e pochi DVD (e Blu-Ray)

Davide Z reporting...

 È un buon periodo per chi ama “il gioco dei premi”: se un tempo le manifestazioni dovevano essere inseguite sui canali più o meno improbabili, ora la tv si è accorta che lo spettacolo attira e trasmette le cerimonie in chiaro e in diretta!

 Anche i David di Donatello, i principali premi del cinema italiano, si sono adeguati al trend e così ormai la cerimonia è visibile in chiaro, con tanto di scaletta che tenta di imitare gli Oscar, con qualche concessione all'italianità, nel bene (le simpatiche punzecchiature fra il presentatore e la “voce” che annuncia i premi) e nel male (la gente del nostro cinema che non cita mai il cinema...).

David di Donatello: ripensando il cinema italiano!


 Più interessante ancora il fatto che grazie a questi premi, il cinema italiano ricomincia a "pensarsi" come industria: ricordate i discorsi sugli Oscar e la necessità di premiare un film che piaccia al pubblico? Nel caso dell'Italia ha una valenza particolare, visto che difficilmente da noi si vedono degli autentici blockbuster.
 
 Il trionfatore di quest'anno è stato il bellissimo Dogman di Matteo Garrone, con 9 statuette su 14. Un eccellente compromesso fra un nome già affermato e una pellicola di ottima qualità.



 Segue Sulla mia pelle di Alessio Cremonini, autentico "caso" dell'anno e, se mi permettete, anche "occasione sprecata" da un mercato che lo aveva destinato a priori su Netflix salvo poi cadere dal pero quando l'uscita tecnica in sala si è rivelata un successo. Risultato? Fra corse riparatrici, boicottaggi degli esercenti e proiezioni pirata, la vita "ufficiale" sul grande schermo è stata sì buona, ma potenzialmente inferiore a quella che poteva essere. Rimane comunque l'eccellente performance di Alessandro Borghi, uno dei pochi attori italiani che attualmente sanno "sparire" nei ruoli.
 
 A questo dobbiamo aggiungere un particolare che accomuna il film di Cremonini ad altri premiati: la loro indisponibilità nei formati digitali. Basti pensare a Roma di Cuaron, fino all'estremo di Loro, premiato per la migliore attrice (la brava Elena Sofia Ricci) e totalmente sparito dalla circolazione (si rintraccia solo un'edizione tedesca!).

 In mezzo i titoli visibili, ma solo in formato base (Il vizio della speranza, disponibile da poco e soltanto in DVD).




 Il che naturalmente apre mille implicazioni circa il fatto che il cinema oggi è tanto vicino quanto lontano, e che troppo spesso bisogna “cogliere l'attimo” perché poi la certezza della disponibilità è ormai sempre più aleatoria. Anche questo è un particolare che l'industria dovrebbe tenere presente.

 Al di là di queste note un po' polemiche, segnaliamo due momenti importanti: il primo è il premio alla carriera al Maestro Dario Argento. Per anni avevo invidiato e ammirato il coraggio degli spagnoli che avevano dato il Goya d'onore a Jess Franco con tanto di standing ovation! Ci sono voluti dieci anni, ma finalmente anche noi onoriamo le nostre colonne del cinema horror.

 Fra l'altro, per chi crede alle coincidenze numeriche, i due premi arrivano a dieci anni di distanza, quando entrambi i registi hanno 79 anni, il Dio del cinema segue percorsi coerenti :-)



 Infine, il premio a uno sciupatissimo ma comunque ipercinetico Tim Burton che – onorando la regola per cui gli italiani non citano i film e i registi che li hanno ispirati, mentre gli americani sì – ha ricordato anche il sommo Mario Bava. E anche qui, fra Argento e Bava, si crea un bel collegamento che rende giustizia al cinema :-)

 Tutti i premi, divisi per film:

 Dogman:
  • Miglior Film
  • Migliore Regia (Matteo Garrone)
  • Migliore Sceneggiatura originale
  • Miglior Attore non protagonista (Edoardo Pesce)
  • Migliore Fotografia
  • Migliore Scenografia
  • Miglior Trucco
  • Miglior Montaggio
  • Miglior Suono
 Sulla mia pelle
  • Miglior Regista esordiente
  • Migliore Attore protagonista (Alessandro Borghi)
  • Miglior Produttore
  • Premio David Giovani
 Chiamami col tuo nome
  • Migliore Sceneggiatura non originale
  • Migliore Canzone originale
 Capri Revolution
  • Migliore Musica
  • Migliori Costumi
 Loro  Il vizio della speranza  
 Il ragazzo invisibile: Seconda generazione
  • Migliori effetti visivi
 Santiago, Italia
  • Miglior Documentario
 Roma
  • Miglior Film Straniero
 Altro:
  • Miglior Cortometraggio – Frontiera, di Alessandro Di Gregorio





A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

David di Donatello: ripensando il cinema italiano!

Inizia una nuova discussione!Tutti i 4 messaggiEntra nel Cafè


Re: Si premiano tra loro
[David di Donatello: ripensando il cinema italiano!]

By: Davide Z

Posted: 02.04.2019 @ 12:32
Mi sembra che si stia andando un po' fuori dal seminato, attenzione alle illazioni sulle "mafie italiane" rispetto a Hollywood patria dell'etica (che già di per sé mi sembra una tesi fragilina).

Ne approfitto per precisare che non è stato rimosso alcun commento, semplicemente il server non lo aveva registrato. Capisco che riempirsi la bocca con la parola "censura" faccia sentire bene, ma la verità è che negli anni abbiamo rimosso pochissimi commenti. E saremmo comunque nella piena legittimità di farlo anche più spesso, visto che questo è uno spazio privato, concesso all'utenza, e c'è una policy.

Anche in questo caso magari sono considerate più autorevoli quelle community spietate dove il moderatore sbotta, fa il bello e il cattivo tempo e chiude le discussioni, poi ci siamo noi che lasciamo fare il 99% delle volte e la centesima ci becchiamo le accuse di essere brutti e cattivi, con annessi insulti anche sul piano personale. Ma abbiamo le spalle larghe e sappiamo che va così quindi, parafrasando, non ci tange.

Buon proseguimento.

Ps: comunque voi due siete molto divertenti con i vostri eterni battibecchi, quindi mi assumo il rischio di promettere che a voi non cancellerò mai niente... almeno fino a quando non mi metterò a fare anch'io il bello e il cattivo tempo :-)

Re: Re: Si premiano tra loro
[David di Donatello: ripensando il cinema italiano!]

By: Lolly

Posted: 02.04.2019 @ 09:51
Infatti anche gli Oscar sono una ciofeca... come rilevato da altri certi "migliori film" giustamente non hanno resistito la prova del tempo.

I migliori premi infatti sono quelli "tecnici" (sonoro, montaggio, etc.) dove ancora si riesce a vedere un minimo di coerenza.

E comunque all'estero ancora sanno cos'è l'etica e l'obiettività, qui in Italia visto che tra l'altro il cinema fa abbastanza pena tendono a intrupparsi e fare gruppo (ancora c'è Amelio in giuria e ho detto tutto).

Rispetto a "quest'anno ti premio io che l'anno prossimo mi premi tu", basterebbe escludere dalle giurie chi ha già vinto certi "premi", ma farlo capire a chi è abituato alle mafie italiane è praticamente impossibile.

Fiorello non sarà un grande pensatore ma ha detto una cosa giusta, quindi non vedo perché non citarlo.

Riguardo il fatto che sto sempre a sparlare, la tua opinione non mi tange.

Re: Si premiano tra loro
[David di Donatello: ripensando il cinema italiano!]

By: AutobotWarrior

Posted: 01.04.2019 @ 16:31
A censurare i tuoi post si fa solo bene, che tanto stai sempre a sparlare :)

E poi, dai, mi stai a citare Fiorello manco fosse chissà che grande pensatore... :D

Comunque ti svelo un segreto: anche a Hollywood si premiano da soli, e pure da tante altre parti. Sono premi interni dell'industria ;)

O forse vuoi il voto con il televoto tipo Festival di Sanremo? Magari con dibattito da Barbara D'Urso il giorno dopo perché ci sono stati brogli e non è stata rispettata la volontà popolare?



PROMO in primo piano

Omaggio a Paolo Villaggio

Scopri subito i 15 titoli in offerta a partire da €5.99!


Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2019 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy