dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 11.01.2010 @ 15:00

Il 3D nel salotto… estivo!

I primi progetti per la nuova tecnologia applicata all’Home Video

Davide Z reporting...

 In attesa di “scannarci” su Avatar (e dividerci fra sostenitori e contrari) una cosa è certa: la missione di riportare la gente al cinema è compiuta, e inevitabilmente ampia parte del merito – volente o nolente – sarà attribuita al 3D, che, nonostante tutti i dubbi sbocciati fra i cinefili, sta diventando un elemento sempre più presente nei progetti futuri dell’industria (già si parla di 50 titoli in scaletta...).

 (e qui ne approfitto e faccio ammenda perché quel diavolo di Dr.DVD aveva visto più lontano di me…)

 Ora, come già scrivevo a proposito dell’Home Cinema e dei progetti riguardanti lo stesso Avatar, si lavora alacremente per garantire al nuovo formato la riproducibilità sui sistemi casalinghi: annunciato il Blu-Ray 3D, il passo successivo sarà ovviamente la commercializzazione di televisori in grado di supportare la stereoscopia.

 A questo proposito, come riporta bene il Corriere della Sera del 9 gennaio, già si prevede che il 2010 sarà l’anno giusto, con le varie case impegnate a sfornare schermi ad hoc, in attesa che poi tutto il mercato si premunisca e si possa iniziare a discutere anche di una programmazione televisiva 3D e di videogames 3D, da affiancare alle uscite dei film.

 Restando sul solo Blu-Ray 3D, comunque, i primi lettori dovrebbero arrivare a giugno e c’è già chi non perde tempo e si prepara a cavalcare l’onda: ad esempio la Sony già quest’estate punterà sul film d'animazione Piovono polpette (attualmente nelle nostre sale), destinato a inaugurare la sua linea Blu-Ray 3D (ovviamente la Sony ha già presentato un tv Bravia in grado di supportare la stereoscopia…).

 A ruota seguirà la Disney, che oltre a puntare sul recente A Christmas Carol di Robert Zemeckis, dovrebbe addirittura inaugurare una nuova linea di Digital 3D movies pensata direttamente per la distribuzione Home Video.

 Come spiega Variety, inoltre, lo Studio sembra intenzionato a rilasciare per prima cosa un “3D Showcase Disc” per chi eventualmente si sarà già dotato di sistemi adeguati e vorrà qualcosa con cui trastullarsi in attesa di rivedere il film di Zemeckis :-)

 Il disco conterrà il pionieristico cortometraggio Working for Peanuts del 1953 (che fu realizzato, per l’appunto, con il “vecchio” sistema 3D) e i trailer stereoscopici di A Christmas Carol, Alice di Tim Burton e Toy Story 3, insieme a qualche altra amenità :)

 In tutto questo, oltre a chiedersi se sarà vera gloria, è ovviamente vietato fare domande sull’Italia, dove ancora deve attecchire per bene l’Alta Definizione, figuriamoci il 3D…




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Il 3D nel salotto… estivo!

Inizia una nuova discussione!Tutti i 6 messaggiEntra nel Cafè


Re: ...riguardo al 3D
[Il 3D nel salotto… estivo!]

By: Sinename

Posted: 14.01.2010 @ 14:36
Per quanto riguarda la televisione è obbligatorio doverla cambiare per visualizzare immagini stereoscopiche, il motivo è semplice. Le tv fullHD trasmettono i 50 fotogrammi televisivi interlacciati o 25 progressivi di un bluray al secondo, le immagini stereoscopiche sono il doppio, una per l'occhio sinistro ed una per il destro, cioè un totale di 50 progressive al secondo. Ecco perchè bisogna cambiare il televisore, per guardare i film in 3D con gli occhiali polarizzati. Bisognerà cambiarlo di nuovo quando arriveranno le televisioni col 3D nativo, cioè senza il bisogno di occhiali per visualizzarlo, tutt'ora allo studio.
Invece riguardo la visione 3D casalinga secondo me non attecchirà tanto, perchè il 3D funziona grazie all'immersione dello spettatore nel film, cioè grazie allo schermo, molto grande, del cinema. Un esempio è lo schermo cinematografico IMAX, l'alta definizione del cinema, la differenza tra un IMAX ed uno schermo normale è abissale. Una normale tv non potrà mai immergere lo spettatore nel film, perchè si ha troppa vista periferica che mostra i confini dell'immagine. Al contrario di quello che si pensi e che vogliono farci credere, le immagini 3D non escono dallo schermo, se l'inquadratura prevede solo il tronco dell'albero, in 3D non vedremo anche la chioma uscire dallo schermo. Quindi più grande è lo schermo più siamo "dentro" al film. Perciò vedere un film 3D in salotto non ha senso a meno che non si abbia uno schermo da 60" e lo si guardi da 2 metri di distanza...

...riguardo al 3D
[Il 3D nel salotto… estivo!]

By: Joe Z

Posted: 11.01.2010 @ 21:14
Io attendo di vedere avatar per capire esattamente come funziona il 3D, riproporlo a casa non so se possa avere lo stesso impatto emotivo (più che tecnico); fra una sala di decine di metri quadri e un salotto (per quanto grande) la sua differenza c'è, anche perché presumo il 3D sia molto avvantaggiato dalla grandezza e dall'illuminazione del luogo in cui ci si trova a visionare.
Voglio dire che se adesso un buon impianto home theatre restituisce una valida alternativa al cinema reale, riportandoci al 3D si andrebbe sull'accettabile/discreto.

Parere mio eh?!
Parlo da profano, ma stiamo pur sempre parlando di tecnologie emergenti (a questi livelli quantomeno).

Personalmente l'unica esperienza 3D che ho fatto (e non è quella di cui stiamo discutendo) è quella del DVD di Coraline che, oltre a causarmi un terribile mal di testa (ho abbandonato dopo mezz'ora) appiattisce terribilmente la percezione dei colori.
Già intuivo che fosse una mossa promozionale più che un vero vantaggio (parlo di Coraline in particolare, non del 3D in genere), ma sono rimasto molto deluso.

Per non parlare del fatto che io gli occhiali (da vista stavolta) già li ho di mio, non ho nemmeno idea se posso tenerli sotto quelli stereoscopici. Speriamo...

Re: Re: Dubbio
[Il 3D nel salotto… estivo!]

By: Davide Z

Posted: 11.01.2010 @ 18:31
>Anche lo schermo? caspita...di preciso? C'è magari un link che spiega bene la tecnologia e gli strumenti per realizzarla nelle sale?

Uhm, domanda complessa, anche perché lo standard del 3D attualmente non è unico. Comunque sul sito della Kinoton che realizza apparecchiature per le sale ci sono degli schemi che forse possono tornarti utili. E' in inglese, spero non sia un problema, altrimenti c'è una pagina di artmedia.org che, sebbene non esaustiva, penso possa aiutare.

Personalmente ho avuto una spiegazione in diretta dal proiezionista del cinema cittadino e ho quindi potuto vedere "in diretta" tutto il macchinario RealD 3D :-)



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy