dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 11.06.2007 @ 12:49

Non si sevizia... un DVD

In arrivo un classico di Lucio Fulci

Davide Z reporting...

 Sono passati 11 anni dalla morte di Lucio Fulci e ancora molte fra le sue opere migliori non sono disponibili in DVD (italiano). Farà quindi contenti tutti i fans del regista l’uscita di Non si sevizia un Paperino, prevista per il 22 agosto da Medusa (già produttore della pellicola nel lontano 1972).
Un giallo atipico e provocatorio, girato e ambientato in un inedito e ostile Sud Italia, dove superstizione e violenza si mescolano con esiti notevoli.

 L’edizione si preannuncia molto spartana negli extra, che conterranno un’intervista al critico e regista David Grieco e il trailer, ma per il resto le caratteristiche fanno ben sperare: il formato sarà infatti quello originale in 2.35:1 mentre per l’audio avremo una sola traccia italiana in Dolby Digital Dual Mono. Sottotitoli in italiano per non udenti.

 Ciò che ovviamente preme sapere a tutti i fans riguarda l’integralità della pellicola. Il film infatti ha fama di essere un censurato di lusso: l’edizione televisiva era e resta inguardabile per via dei tagli che hanno portato via persino il finale! Dal canto loro, tanto la precedente vhs di Lamberto Forni Video quanto il DVD americano dell’Anchor Bay non presentavano la brevissima scena dei titoli di testa dove un bambino uccide una lucertola con una fionda. Scena invece presente nella copia in pellicola presentata al Torino Film Festival nel 2002 e frutto del restauro effettuato dal Centro Sperimentale di Cinematografia (di cui Fulci fu allievo). Auspichiamo che sia questa edizione a fungere da base per l’edizione DVD, che comunque promette una durata di 102 minuti.

 Da mettere già in conto, invece, è una cover che, sebbene punti sull’avvenenza di Barbara Bouchet, di certo non risulta troppo pertinente alla vicenda e al genere giallo in cui la pellicola si iscrive.
 In attesa di rivedere anche in Italia i vari Zombi 2, Sette note in nero, Beatrice Cenci, Una sull’altra eccetera…




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Non si sevizia... un DVD

Inizia una nuova discussione!Tutti i 8 messaggiEntra nel Cafè


Re: Re: Ma il film...
[Non si sevizia... un DVD]

By: pa66

Posted: 13.06.2007 @ 22:10
Beh, di "7 note in nero" esiste un'ottima edizione americana, quella di "Non si sevizia un paperino" è orrenda e se gli americani hanno toppato, figuriamoci cosa farà la Medusa...

Di Dario Argento esistono meravigliose edizioni americane, francesi, tedesche, ma lasciate perdere le italiane.

Ma il film... (x Giov)
[Non si sevizia... un DVD]

By: darmo

Posted: 12.06.2007 @ 12:53
Invero mi riferivo al prezzo. Siccome che la Medusa mette i suoi film di catalogo allo stesso prezzo di quelli nuovi (PROFUMO e LA SCONOSCIUTA a 2 dvd digipack costano 19.90 per fare un esempio), l'edizione che si profila, scarna di extra sopratutto, dovrebbe costare un po' meno. Detto questo, sul mulo circola una versione in italiano tratta da una splendida copia. Probabilmente la stessa vista a Torino. Per finire una curiosità: con questo film la Medusa (da sei anni, fu fondata nel 1966, a quel momento solo casa di distribuzione) debutta nella produzione.

Re: Ma il film...
[Non si sevizia... un DVD]

By: Giov

Posted: 12.06.2007 @ 12:05
Non sono d'accordo con Darmo quando dice che per non avere l'inglese non vale la spesa. E' comunque un film italiano, e non è vero che sia stato girato in inglese.
Né sono d'accordo sul 'problema' della locandina. Sarà fuoriluogo, ma che ci frega? La Bouchet è comunque un bel vedere, e l'importante è che il film sia INTEGRALE, col CORRETTO FORMATO VIDEO, ANAMORFICO e con un'OTTIMA QUALITA' VIDEO (Spero che la Medusa legga).
Il resto non importa più di tanto.

Oltretutto, se quella foto della Bouchet può servire far vendere qualche copia in più a chi non conosce il film, ben venga: questi film hanno ancora bisogno di essere riscoperti, e qualunque tipo di pubblico, anche quello di Banfi, riuscirebbe ad apprezzare un'opera di tale valore.



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy