dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

posted: 07.10.2000 @ 00:03

Review: La Guerra a Colori  
Review: La Guerra a Colori Notizia: Istituto Luce debutta il prossimo 25 Ottobre con due titoli, La Guerra a Colori e Tango.

 L'accoppiata Guerra a Colori - Istituto Luce puo' indurre in errore: non si tratta infatti di un collage di classici filmati di guerra 'colorati'.

 Nonostante che, infatti, Istituto Luce sia, piu' o meno, noto in Italia per i cosiddetti filmati del ventennio (fascista), questo film non solo e' una produzione internazionale, ma il colore della pellicola non e' per niente frutto di elaborazioni successive.

 Si', perche', e s'impara nei primi minuti del film, a meta' degli anni trenta sia gli americani che i tedeschi avevano a disposizione le prime cineprese con pellicola a colori da 16mm che consentirono anche a reporter non professionisti di documentare a colori i tragici fatti di quegli anni.

 Gia', le cineprese... dei piccoli prodigi tecnologici dell'epoca analizzati nel documentario presente nella sezione extra del DVD. Stupiscono in quanto a maneggevolezza, soprende l'estrema semplicita' di fabbricazione ed incredibile la robustezza, se si pensa che uno degli esemplari mostrati e' stato recuperato, ancora perfettamente funzionante, sul campo di battaglia dopo 5 anni.

 E questi gioielli dell'epoca hanno fatto il loro dovere fino in fondo, permettendoci di poter apprezzare, anche dopo sessant'anni, il lavoro di quei soldati improvvisatisi reporter.

 Il colore e' senza dubbio la caratteristica peculiare di questo film, ma non l'unico protagonista. Vedere immagini di guerra a colori e' capitato a tutti; un po' piu' difficile vedere immagini di quella guerra; se pensiamo alla seconda guerra mondiale e all'enorme quantita' di immagini dei vecchi documentari, non e' impossibile identificare quel periodo, quella storia, con il filmato in bianco e nero.

 E questo non e' un bene perche', soprattutto per chi non l'ha vissuta, l'artificio del non colore puo' essere interpretato sia come non interessante, sia, forse inconsciamente, come non reale. Il vedere i fatti cosi' come si sono svolti con un occhio, sempre artificioso, ma molto piu' simile al reale, puo' rendere il tutto, se non piu' interessante, molto piu' vero.

 Il colore protagonista, quindi... ma solo se ci si limita ad un esame superficiale del film.

 E' facile notare che la maggior parte dei filmati in cui e' diviso La Guerra a Colori racconta semplici storie, passioni, umori, tragedie non di chi la guerra la decide, ma di chi la guerra la subisce; La Guerra a Colori e' semplicemente una finestra aperta su un'epoca vista attraverso gli occhi della gente comune, siano essi civili o soldati, vincitori o vinti.

 Il significato di La Guerra a Colori lo possiamo racchiudere nell'ultima annotazione dal diario di un sopravvissuto ad un campo di sterminio, che e' poi anche l'epilogo del film: 'Questo diario e' finito. Non dovro' scriverti piu'. Posso parlarti. Posso guardarti. Posso starti vicino. Per tutto il resto della nostra vita.'

 Pur avendo a che fare giorno (e notte) con i DVD, confesso che non ne ho molti sullo scaffale. Vale la pena che La Guerra a colori ne occupi un piccolo spazio. [buck]




A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafč 2.5 - I vostri commenti...

Review: La Guerra a Colori

Libera il tuo istinto di reporter!
Scrivi tu il primo messaggio!
Entra nel Cafč




Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Gią Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy