dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

Home > Cafè > Buio in Sala > Indice Messaggi > FRONTIERS: Clone sì, ma di Hostel Giovedì, 2 Dic 2021 13:18

Buio in Sala

Il cinema dal tuo punto di vista! Abbassa le luci e mettiti comodo... questo è il posto giusto per discutere di film hai amato e odiato, di grandi capolavori, mega flop o miliardari blockbuster...


Inizia una nuova discussione su
Non Aprite quella Porta (2003)
Tutti i messaggi su
Non Aprite quella Porta (2003)
Discuti di un nuovo argomento
in Buio in Sala

FRONTIERS: Clone sì, ma di Hostel
Argomento: Non Aprite quella Porta (2003)

By: Ludwig

Posted: 08.11.2008 @ 15:37
Ho visto anch'io Frontiers ieri sera, e devo dire che è sicuramente tutto già visto, trito e digerito se mi passate il termine da "macelleria umana", ma qui il rimando non è tanto al "Non Aprite quella Porta", ma piuttosto al primo "Hostel "di Eli Roth, di cui riecheggia i personaggi e le ambientazioni al millimetro, compreso il fischiettio sadico-allucinato del "Padre"-Nazikapò.
Gruppo: Buio in Sala - Jump to: |[Tutti i messaggi su...] | [Scheda DVD]

Indice della discussione su Non Aprite quella Porta (2003)
  FRONTIERS: Differenze by leletto80, 05.11.2008 @ 13:20
FRONTIERS: Clone sì, ma di Hostel by Ludwig, 08.11.2008 @ 15:37
[Espandi Thread]

NOTA - Il filtro Out of Policy che nasconde automaticamente i messaggi non in linea con la policy del Cafè è attivo. Puoi disattivarlo e visualizzare tutti i messaggi, compresi quelli indesiderati (evidenziati in rosso), cliccando qui.


© 1999-2021 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy