dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.



..."C'erano una volta... le voci originali."

1 - Corbellerie... 25.09.2003 23:19
Antonio, scusami, non vorrei essere scurrile, ma che ti ha preso? Una intossicazione di imbecillità, per dire tante corbellerie tutte insieme in così poche parole? Ma capisci veramente cosa sia il doppiaggio cinematografico e i suoi valori?
[aldous]
2 - Per cortesia non siate cosi disfattisti 24.09.2003 23:05
Un po di bon ton e buon senso prima di fare simili affermazioni non quasterebbe affatto. Io ho comprato il bellissimo nuovo cofanetto e devo dire che il lavoro di doppiaggio e' stato cosi curato, che a onor del vero non mi sono accorto di nulla. Nessuno sfacelo artistico e' stato perpetrato, nessun Leone si rivoltera' nella tomba, non siate comici ... non sono il solo a pensarla cosi.
Desiderate boicottare il dvd, fatelo, cento persone acquisteranno al vostro posto. E giustizia sara' fatta di un lavoro, quello del doppiaggio, dove il nostro paese fa da nave scuola a tutto mondo.
[Antonio]
3 - c'era una volta... il doppiaggio. 07.08.2003 14:28
Hai ragione, sono perfettamente d'accordo con te.
Credo che non acquistare il DVD sia il modo migliore per protestare. E poi, il doppiaggio originale, rispecchia il film e il periodo in cui è stato girato. Anche le voci di doppiaggio segnano un periodo nella storia della cinematografia. Perchè devo sentire Luca Ward (peraltro bravissimo) che doppia un film dell'84?
Dove era e cosa faceva Luca Ward nell'84?
Nell'84 c'erano Amendola ed altri. Punto.
[fabio c.]
4 - Non acquistatelo! Il miglior modo per protestare 31.07.2003 11:17
La questione C'era una volta in America comincia a prendere finalmente corpo anche in questo meraviglioso sito (fonte oculata di conoscenza per l'acquisto valido di un dvd)... infatti propio grazie alla tempestiva pubblicazione di un articolo in home page, riguardante il ridoppiaggio della traccia italiana per tale capolavoro del cinema nella sua trasposizione in digitale, ho potuto informarmi meglio su tale scempio. E credetemi ragazzi! In tutti i forum per appasionati di cinema e non, non si fa altro che parlare dell'affronto che ha potuto commettere la Warner verso tutti noi: omettendo dal dvd la traccia mono originale con lo splendido doppiaggio scelto appositamente, proprio dal mitico Sergio Leone.

Vengo ora al dunque... Io non lo acquisterò... e vorrei invitare tutti voi che ancora non l'avete fatto, a seguire il mio esempio, affinchè la Warner possa, almeno in Italia, toccare il minimo storico per quanto riguarda la vendità di un dvd; inducendoli magari, a ritirare le copie distribuite nel nostro paese per poterle rieditare anche e solo con una misera, danneggiata, e piena di frusciii, traccia 1.0 italiana ORIGINALE!!!
In questo senso spero che dvdweb.it ci aiuiti a vincere questa battaglia... INSIEME FORSE OTTERREMO GIUSTIZIA!
Grazie a tutti voi...

[joker]
5 - Fuga di Cervelli... in manicomio 25.07.2003 12:58
I cervelli dei distributori italiani non brillano per acume. Infatti, insistono nel chiudere la stagione cinematografica ad Aprile, fanno uscire i film con un forte ritardo sulle uscite americane, mandano tutti i film al massacro in zona natalizia, fanno uscire contemporaneamente più film dello stesso attore (fra i tanti vedi Di Caprio con 'Gangs of NY' e 'Prova a Prendermi')... insomma sono i magnifici interpreti del remake di PRENDI I SOLDI E SCAPPA.

Con il loro ultimo capolavoro di leggerezza (eufemismo) , IL RIDOPPIAGGIO DI C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA sono diventati candidati eccellenti per il manicomio.
1) Non si può annullare un doppiaggio curato da un regista come Leone. Un artista attento ai particolari in maniera maniacale e creatore di effetti sonori tra i più sofisticati e coinvolgenti della storia del cinema. Sembra che per doppiare 'C'era una volta in America' abbia impiegato due mesi e mezzo: è verosimile... si pensi all'utilizzo di Manuel Fantoni scovato per l'occasione;
2) non si può remixare un film del genere, utilizzando lo stile da telefilm americano, con un budget di 4 più 4 centesimi e, per giunta, senza organizzare qualche turno di provini;
3) non si può far parlare il De Niro di 30 anni fa, con la voce con cui parla oggi: la timbrica e il modo di porgere fanno a cazzotti col viso dell'attore;
4) Se i 'cervelli in fuga' avessero fatto visionare da qualche esperto il cast del doppiaggio originale, si sarebbero accorti, forse, che tra 'quelle' voci c'erano vere e proprie 'chicche' che solo il grande Leone poteva organizzare IN CONCERTO: Franco Latini (storica voce del teatro comico musicale della Rai), i due fratellini Rossi - Massimo e Riccardo -(oggi attor giovani di riferimento del doppiaggio italiano da J.Depp a S.Penn) Pezzullo ( spesso è Di Caprio), attori di teatro come Giuffré-Gullotta-Reder-De Ambrosis, oltre ai big del doppiaggio Amendola-Savagnone-Di Meo-Barbetti. INSOMMA: IRRIPETIBILEEEE!!!!!

Proposta: i cervelli in fuga si affrettassero a mettere in circolazione una nuova versione del DVD (anche) con il doppiaggio originale curato dal grande Sergio Leone.
[Elia Iezzi]
6 - Che tristezza... 22.07.2003 19:50
Ho comprato da una settimana il Capolavoro di Sergio Leone, ignaro che lo scempio fosse stato compiuto! Ma come De Niro ha sempre detto di Amendola che era (nel mondo) il suo doppiatore preferito e questa occasione poteva essere in qualche modo un omaggio anche al Grande Ferruccio (e sarebbe stata l'ora). La Warner-USA poteva fare tutto quello che ha fatto con la traccia Inglese, ma un film in qualche modo 'italiano' doveva avere anche quel qualcosa che ne ha decretato il successo (pensate solo al tono della voce di 'Lei non mi deve niente Senatore Bailey...') nel nostro paese. Sto vedendo il film S O L O in lingua originale (e non perchè i 'nuovi' doppiatori non siano stati all'altezza, tuttaltro), diversamente è come vedere Totò in tedesco o Marcello Mastroianni in giapponese: quello che esce dalla bocca non è roba loro !!!
Spero che ci sia un gran 'polverone' per tutta questa storia, e sappiano alla Warner che se boicottano i film 'vecchi' in uscita in DVD, si possono sempre boicottare i film 'nuovi' in uscita nelle sale. A buon intenditor...
[Piero]
7 - Aggiungiamoci... 22.07.2003 19:14
...City e La Gazzetta del Mezzogiorno.
[Corrado]
8 - Mi è dispiaciuto molto 22.07.2003 13:33
Ho aspettato tanto tempo x vedere questo film in dvd, aspettavo i vari extra (che in parte ci sono stati) e aspettavo di rivedermi il film con le voci originali... e vi confesso che il film come è naturale che sia mi è piaciuto tanto lo stesso (bella anke la scena inedita, aggiunta alla versione italiana con i ricordi di noodles mentre max gli chiede di ammazzarlo) ma mi rimaneva un po' di amaro in bocca con quel doppiaggio che secondo me oltre il fatto che nn fosse originale era anke stato fatto proprio male, troppo forte rispetto al film, certe volte delle frasi andavano sussurrate come nell'edizione originale invece venivano riproposte con troppa enfasi. Nn so, come a molti di voi mi è dispiaciuto tanto vedere il film in questa maniera. De Niro senza Amendola è come vedere Sergio Leone senza i suoi primi piani, senza considerare le altri voci, ad esempio leo gullotta... un'offesa al cinema. Io il dvd l'ho affittato e penso di comprarlo xchè avro' x la prima volta la possibilita' di sentirmelo in lingua originale... ma che peccato!!

Poi volevo chiedere a qualcuno di voi se eravate a conoscenza del fatto che questo film è in sede di restauro a roma x l'aggiunta di circa 30-35 minuti di scene inedite. Ho letto questa notizia circa un anno e mezzo fa sul messaggero,poi nn si è saputo piu' niente... qualcuno di voi sa se il progetto è stato bloccato oppure è piu' lento del solito? se sapete qualcosa fatemelo sapere, grazie.
[Noodles]
9 - Siamo sul Corriere della Sera! 22.07.2003 13:20
Anche sul Corriere della Sera del 22 luglio, nella pagina dedicata agli spettacoli, c'è un trafiletto sulla questione del ridoppiaggio di 'C'era una volta' e parlano proprio di dvdweb.it !!!
[Teo]
10 - Oggi su Il Messaggero Parlano di Noi! 22.07.2003 13:13
Oggi sul Messaggero dedicano un piccolo articolo alla questione del ridopiaggio scandaloso.
Citano dvdweb.it come origine della 'ribellione'!!!
Forse tutto questo parlare servirà a qualcosa, speriamo!
[Il Palazzo]
11 - Mancanza di rispetto 22.07.2003 08:54
Il ridoppiaggio di C'era una volta in America è la
provata dimostrazione che in Italia c'è sempre meno
gusto e sempre meno rispetto per l'Arte. Oggi Sergio
Leone ci manca ancora di più. Ci mancano Maestri.
[F.F.]
12 - Lo hanno fatto anche con Amadeus! 21.07.2003 14:43
Nella prima versione (che ho) l'audio era originale. Nella versione DeLuxe appena uscita, e' tutto rifatto... Vi assicuro che Salieri non e' piu' lo stesso... figuriamoci Roberto De Niro... che tristezza.
Non lo comprero'!
[RdL]
13 - Scandalo! 15.07.2003 15:50
Mi unisco al plotone che non lo acquisterà, la soluzione migliore era il nuovo audio 5.1, ma con opzione audio originale mono o stereo obbligatoria. Traccia che occupa poco e in un film diviso su 2 dvd ci stava benissimo.
[ao]
14 - Elenco DVD ridoppiati 09.07.2003 23:40
Esiste un database completo dei dvd ridoppiati?
Se sì, dove?
Se no, perchè non farlo?
E perchè non rendere disponibili i doppiaggi originali (per chi li possiede) e scambiarseli rimasterizzando i dvd?
[Max]
15 - Vergognoso. 09.07.2003 22:33
Bastava lasciare il vecchio doppiaggio (mono) oltre al nuovo, così che ognuno potesse scegliere quello preferito.
I ridoppiaggi recenti sono patetici.
Ascoltate la caretterizzazione delle voci in Lilly e il vagabondo originale e quello ridoppiato: da piangere!!!
[MV]
16 - la mamma dei cretini è sempre incinta 09.07.2003 16:31
Ora ditemi se un capolavoro come questo, che in molti di noi ha lasciato un segno profondo di emozioni legate alle immagini ma anche ai suoni, deve esserci riproposto snaturato dal contesto audio del doppiaggio originale che ormai è parte della nostra memoria collettiva. Il DVD è un ottimo supporto e ho sempre apprezzato la possibilità di rivedere i miei cult anche con l'audio originale in inglese, e questa è una cosa.
Ma il ricordo dei dialoghi i timbri ed il ritmo delle voci a cui ci siamo abituati e abbiamo irrimediabilmente collegato agli attori e ai personaggi del film. Opere d'arte come questa, che diventano patrimonio di tutti non dovrebbero essere manipolate con questa disinvoltura e francamente non capisco perchè 'per un pugno di bytes' non sia stata mantenuta come opzione una ulteriore colonna sonora mono originale. E' ora che la distribuzione tenga debito conto delle esigenze di chi dell'opera fruisce ( non voglio apporre l'etichetta di consumatore a chi investe al pari di un libro nell'acquisto di qualcosa che ha un valore intrinseco ben più nobile). Penso che una legge dovrebbe tutelarci contro questo tipo di prevaricazioni.
[Luca Testa]
17 - Quello che resta... 02.07.2003 17:32
Caro Wulfgar, non resterà niente.
Anche i Dvd sono soggetti a deterioramento, come anche i cd. Graffi, ossidi, ecc lentamente erodono i nostri dischetti argentati. Fra un certo numero di anni saranno tutti illegibili. Nel frattempo li avremo (o li avranno, i nostri figli e nipoti) ricomprati, forse sostituiti da una nuova tecnologia.
E, poco a poco, quando il cinema non avrà cento anni, ma duecento o trecento, chi vedrà più i vecchi film del XX secolo? Roba da museo, per pochi intimi appassionati come lo è oggi la letteratura del settecento o i film degli anni '30. E' vero che alcuni di noi preferiscono 'Il nemico pubblico numero 1' (che non esiste in Dvd) ai tanti action movie, pure divertenti, degli anni '90, ma siamo pochi. Quanto vende una pellicola con James Cagney rispetto a una con Bruce Willis?
Le voci di Amendola, Gullotta, ecc. rimarranno negli archivi delle major ancora per un po'. forse fra qualche tempo riusciranno anche a rimasterizzarle e per i cent'anni del film uscirà un nuovo cofanetto con le voci originali a nove-dieci-mille canali!
I dvd saranno plastica per la discarica. Un mostro tentacolare, ricco di memorie biotecnologiche, distribuirà in rete ogni forma di intrattenimento che vorremo: film, musica, letteratura, giochi, ecc. Non è il futuro di Matrix, è il futuro di Babele. E quando nessuno più parlerà la lingua di oggi, qualcuno doppierà i vecchi film in un nuovo gramelot per renderli nuovamenti acoltabili, come oggi si ricolorano le pellicole in bianco e nero (se no il pubblico della tv non le vede, ahinoi!).
Il tempo passa e quello che resta è una grande opera globale rimasterizzata continuamente che non parla una lingua ma cento e che non ha un doppiatore ma mille.
Il cinema infinito è cominciato: benvenuti nel futuro!
[marco gisotti]
18 - Bel patrimonio... 01.07.2003 12:29
Nolan, hai aperto un tema interessante parlando di patrimonio culturale.
Sta proprio qui il punto, gli americani considerano patimonio culturale solo la versione originale del film e considerano il doppiaggio come qualcosa di assolutamente secondario, sacrificabile.
Quindi il problema sta alla base: questi film sono LORO e sono LORO a operare le scelte culturali. Visto che lo considerano un film americano si comportano di conseguenza valorizzando quello che considerano VERAMENTE essenziale nel film.
Sono VERAMENTE convinti di non ledere la memoria del Maestro perchè pensano di presentare il film nella maniera migliore possibile.
E per quei barbari che non conoscono LA lingua?
Diamo loro il contentino e diamogli il doppiaggio. Non importa quale.
Immedesimandoci nella supposta superiorità culturale nei nostri confronti è NORMALE che succedano queste cose.
PER LORO E' NORMALE. A che serve gridare allo scandalo se si ignorano queste cose?
[erik]
19 - Ecco cosa resterà. 30.06.2003 21:54
Dimentichi che le cassette si possono passare in Video CD (personalmente sto trasferenfdo tutte le mie VHS a cui tengo di più in Video CD. Qaulità pressochè identica, elimino le imperfezioni del nastro, bilancio il contrasto ed il colore, in più durerà molto di più nel tempo).
Ciao ciao.
[Mister DVD]
20 - ...cosa resterà? 30.06.2003 17:31
Avete pensato ad una cosa? Fra qualche anno le videocassette VHS ora in commercio, saranno illeggibili, sia per il deterioramento, sia per la mancanza di lettori (leggasi videregistratore = tecnologia obsoleta), mentre i DVD saranno l'unica testimonianza di un film.... Cosa resterà delle voci di AMENDOLA, GULLOTTA, LEPORE, GIUFFRE'.... non saranno mai esistiti, così come i film 'originali' da loro doppiati.
[Wulfgar]
21 - Gulliver e gli altri... la questione è un'altra. 30.06.2003 09:24
Vedo che ancora si continua a non capire la problematica di fondo.
Qui non si sta discutendo sul fatto se i film siano meglio in originale o doppiati (questo dipende dai gusti personali di ognuno di noi) ma che si DOVREBBE dare la possibilità di scelta a tutti, sia a chi capisce l'Inglese e a chi preferisce sentire i film nella sua lingua madre; credo che questo sia sacrosanto!
Quello che va condannato assolutamente è la scelta puramente arbitraria della warner di prendere e cestinare una traccia che SENZA OMBRA DI DUBBIO rappresenta un patrimonio culturale del cinema Italiano dato che fu Leone stesso (e non un dirigente di doppiaggio anonimo di uno studio anonimo) a seguire e curare personalmente il doppiaggio dato che lui, visto che in molti ve ne state dimenticando, è ITALIANO!!
Quindi non la menate eccessivamente con 'l'originale a tutti i costi', io non discuto sui vostri gusti, chiedo solo la possibilità di scelta che il formato DVD permette e che i soldi che poi noi paghiamo (questa edizione ne è un fulgido esempio) dovrebbero permettere...
Almeno un po' di rispetto per un regista che ha fatto la storia del cinema Italiano!
[nolan72]
22 - Non capisco... 30.06.2003 08:41
Io volevo solo rivedere il film come lo ricordavo, la versione in inglese è lì a mia disposizione per quando voglio gustarmi le voci vere degli attori, volevo solo poter scegliere tra due versioni 'originali', cosa c'entra la discussione doppiaggio si/no?
[Fab]
23 - Gulliver: Roberto non ha offeso nessuno! 30.06.2003 04:30
Roberto non ha offeso proprio nessuno!!! Assolutamente!
Se non comprendi un semplice testo italiano mi immagino cosa potrai capire da voci inglesi.
Anti-doppiaggisti, lasciate perdere, siete fuoritema e pure fastidiosi.
Non e' una lotta contro la lingua originale, lo volete capire o no???
Questi vostri interventi non c'entrano ASSOLUTAMENTE NULLA!!!
Si vuole solo la libera' di scegliere.
Troppo comodo fare questo tipo di interventi quando voi le vostre cose le avete.
Pensate che non ci arrabbieremmo se levassero la traccia originale da un dvd??? Per cortesia, un po' di buon senso!!!
[ciarlese]
24 - Georgia Lepore Forever! 27.06.2003 10:55
Davvero molto interessante il dibattito scatenato da questo ri-doppiaggio di C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA. Mi ha anche fatto molto piacere leggere gli interventi della signora/ina Lepore... un idolo della mia infanzia (ah, la sigla di CONAN... altro che Cristina D'Avena!) e della mia adolescenza (Beverly Hills). Condivido molte delle cose che dice. Luca Ward è sicuramente una delle voci più interessanti del panorama italiano contemporaneo... e credo che anche solo paragonarlo al buon Montrucchio (come qui qualcuno ha tentato di fare) sia pura follia. Purtroppo l'imbarbarimento dei gusti e l'onnipotenza della TV - due facce delle medesima medaglia - hanno portato ad un appiattimento culturale davvero desolante. Paola Barale è un'artista, Platinette un opinionista, Montrucchio un attore, Jovanotti un compositore e Vanzina un regista.
Mah!
[Alessio]
25 - doppiaggio in Francia? 26.06.2003 22:56
I film in francia nei dvd sono doppiati? Certo. (tanto più che la lingua francese c'è nella maggior parte dei dvd Warner, tanto per fare un esempio). Ma al cinema no. Al cinema sono in lingua originale coi sottotitoli. Poi vengono doppiati per la televisione e il doppiaggio messo nel dvd. C'è una bella differenza direi!!!
[contrario al doppiaggio]
26 - per ex amante del DVD.. 26.06.2003 17:16
sei un grande.
[Vinilosaurus]
27 - L'inglese è la soluzione. 26.06.2003 17:06
Complimenti, Roberto! hai offeso inutilmente delle persone. Studiati l'inglese e guardati c'era una volta in america come è stato girato.
Ti assicuro che De Niro vale 10000 Amendola!

Signori, il film è stato girato in Inglese, con attori Americani. Se siete, come dite, amanti del cinema, dovreste guardarlo solo così.
Se non l'avete mai fatto, iniziate a provarci. Vedrete che in poche settimane vi sembrerà tutto più bello. Le sfumature, i toni fanno almeno il 50% della recitazione.
...E poi vi serve anche sul lavoro :-)
[Gulliver]
28 - Commento ai commenti WB 26.06.2003 13:12
1) In quanto la colonna sonora originale (mono) disponibile negli Studios americani, era inutilizzabile per un riversamento digitale su DVD. 'Le imperfezioni, i fruscii, i gracchii, le distorsioni dell'audio originale, venivano esaltate a tal punto dal trasferimento digitale da renderlo... inascoltabile.'

Chi e' l'ignorante che scrive simili cose? Il digitale non esalta un bel nulla, anzi semmai permette un filtraggio piu' accurato.
Chi ha scritto cio' farebbe meglio a documentarsi prima di dire simili idiozie. Si vede che non e' un tecnico ma un markettaro.

2) Con l'occasione, poter offrire, al pari dei paesi anglosassoni, l'audio dolbydigital 5.1 anche al pubblico italiano, tanto attento ed esigente in merito. Si perchè, a differenza di quanto si pensi e se ne dica (o scriva), la dicitura 'dolbydigital 5.1' stampata sul retro di un DVD, fa lievitare le vendite... come il pane nel forno.

Il DVD non e' pane che deve lievitare. Dei paesi anglosassoni non me ne importa nulla. Ci saranno coloro che lo comprano perche' ci sta scritto 5.1 DD, a me non importa assolutamente nulla. Io personalmente non lo compro. Sarebbe bastato poco (per fare veramente lievitare le vendite) lasciare la vecchia versione ed aggiungere eventualmente la nuova. Tutti accontentati. Invece cosi' hanno fatto una cazzata. Fossi il capo di chi ha scritto queste cose spacciandole per lungimiranza di marketing, lo caccerei a calci nel sedere. Cosi' almeno prima di scrivere cazzate ci pensa due volte.
[guest]
29 - C'era una volta in america 26.06.2003 12:58
Sono stufo dei DVD, sono stufo delle polemiche.
Per quanto mi riguarda la passione per il DVD e' finita. Ormai il DVD e' diventata una mera opera commerciale.
Il DVD ormai viene presentato solo con il dolby surround, nessuna pieta' per i doppiaggi originali. Sapientoni che affermano che e' meglio la lingua originale (verissimo, tuttavia se un film e' stato doppiato venti o trent'anni fa non vedo perche' non lasciare tale colonna sonora). De Niro per me ha sempre avuto la voce di Ferruccio Amendola.
E poi piantiamola con le stronzate pseudo culturali sul doppiaggio. Sono stato diverse volte all'estero per lavoro. In Francia i dvd sono doppiati. Eccome se sono doppiati. Magari solo in francese oltre alla lingua originale ma sono doppiati.
E poi finiamola con i cofanetti inutili costosissimi, con le versioni rifatte come minimo tre volte. La prima scadente, la seconda scadente con idiozie aggiunte spacciate per extra edition, la terza appena migliore della prima.
I costi continuano a salire. Ormai a meno di 28 euro non si trova nulla. Certi ottimi film italiani che aspettavo da tempo costano ben 30 euro.
Basta !!!
Non li compro piu'.
Sono stufo delle major, delle industrie del DVD. Peccato perche' il DVD poteva essere l'occasione di fare cultura, di ridarci (in totale originale, totale originale ripeto, quindi lingua originale e doppiaggio originale) di ridarci dicevo ottime opere cinematografiche. Invece ha prevalso l'idiozia del consumismo. L'effetto speciale ad ogni costo. L'imbecillita' tecnologica spacciata per cultura.
BASTA !!! BASTA col DVD e viva il CINEMA !!!
Quando ricostruiamo il Colosseo perche' e' diventato brutto ed in foto digitale viene male? Quando traduciamo la divina commedia in Italiano moderno (con termini inglesi intercalati tanto di moda?)?
Ma piantiamola di dire stronzate !!!
I miei soldi non li daro' mai piu' alle Major per i DVD del cavolo che ci propinano. Peccato... ci tenevo tanto ad avere C'era una volta in america di Sergio Leone. Rinuncero' come ho rinunciato agli altri DVD assolutamente inadeguati.
BUFFONI !!!!!!!!!!
[ex amante del DVD]
30 - Unica soluzione: il fai da te 26.06.2003 11:51
Come ha scritto ieri un lettore ... l'unica soluzione resta 'il fai da te'. Video-Editing e metteremo noi l'audio originale a quel DVD di m...a!
[mrManu]
31 - Alessandro: video editing! 26.06.2003 10:46
'Con E.T. (anche se non è Warner) ho messo su computer l'audio surround originale da LASERDISC!! PULITISSIMO!!'

TI prego potresti fare in modo di farmi avere questa traccia?
In che formato e'? Quanto occupa?
Scrivimi a spenacarlo@tiscali.it, per favore!!!

p.s.: Se qualcuno ha la traccia di superman e Incontri ravvicinati si faccia sentire! E' l'unica soluzione.
[ciarlese]
32 - ...ora dico la mia... 25.06.2003 19:55
Anch'io sono rimasto deluso dal fatto che non ci sia il doppiaggio originale... tra l'altro qui è proprio un fatto abbastanza grave (rispetto ad ET) xché il film è comunque una pellicola di produzione italo/americana... il regista è italiano... il doppiaggio fu curato proprio dal grande regista (è un po' come se ridoppiassero un film di Kubrick!!! - anche lui curava personalmente il doppiaggio)... in questo caso dovrebbero essere i doppiatori a lamentarsi... il loro lavoro non è considerato come importante etc...
bisogna però ricordare che il film originale ha l'audio in INGLESE e quindi come tale è completo solo in questa lingua... il doppiaggio è sempre una cosa aggiunta, un po' fuorviante rispetto l'originale (c'è chi lo fa notare di meno e chi lo fa di più)...
concludendo: viva il doppiaggio originale... ma meglio la sua mancanza che la mancanza dell'audio originale o il non rispetto del formato dell'immagine originale (mi fa in****are che nessuno abbia alzato la voce quando hanno pubblicato ben 4 film di Hitchcock in 4/3, che schifo!!!)
quindi andrò a comprarmi il dvd x il gli extra, x il video e l'audio etc... e mi terrò lo stesso la mia cassetta (edizione espresso) con il doppiaggio italiano originale...
comunque penso che prima di fare uscire in DVD un film così importante (ma ce ne sono tanti altri) la casa di produzione dovrebbe sondare in modo serio e particolareggiato i gusti dei fruitori di tale supporto, tenendo conto delle loro aspettative e priorità...
ci vorrebbe uno spazio in questo sito dove x ogni film (degno di tale nome) sia descritto come debba essere l'edizione in DVD ideale... magari qualche casa di produzione di dvd ci butterebbe l'occhio...
ciao a tutti.
[norman bates]
33 - Prepara la denuncia 25.06.2003 14:30
Ciao Alessandro...

Corri a preparare la denuncia perche', a quanto mi dicono, ce ne sono parecchie di porcherie in giro...

Legenda:
Porcherie = Film di Stanlio e Ollio con doppiaggio diverso da Zambuto/Sordi.
:-)))
[Jareth]
34 - C'era una volta il doppiaggio 25.06.2003 11:56
Significa chiedere la botte piena e la moglie ubriaca avere tutti e due i doppiaggi??
O si rimasterizza il doppiaggio originale in 5.1 o dove non è possibile, si lascia l'originale mono.
Se il doppiaggio originale non è in buone condizioni, lo si lascia comunque e si propone COME ALTERNATIVA quelli in 5.1 ridoppiato! (In Superman non sarebbe stato possibile a causa di scene aggiunte, ma due sottotitoli in questi punti non avrebbero fatto malissimo)
La possibilità di scegliere l'audio che dà il DVD DEVE essere usata per questo!
Ho scritto alla Warner dicendo che NON comprerò il prodotto perchè, secondo me, non si sono neanche dati tanto da fare per cercare un master!
Se prendessi l'audio dalla mia videocassetta sarebbe più che buono!!!
Con E.T. (anche se non è Warner) ho messo su computer l'audio surround originale da LASERDISC!! PULITISSIMO!! Mi sto apprestando a farmi una versione per uso personalissimo col doppiaggio italiano originale!
Forse farò la stessa cosa col film di Leone!
Che strazio!! Evviva il video editing!
Pensate se pubblicassero i film di Stanlio e Ollio NON con le voci di Sordi e Zambuto solo perchè non sono in buono stato!! Chiunque fosse, lo DENUNCEREI!!
[Alessandro]
35 - grazie signora Lepore! 24.06.2003 22:34
Ringrazio sentitamente la signora Lepore. Non tanto per i suoi interventi, molto interessanti anche se - personalmente - non li condivido molto, ma piuttosto per le sue doti canore.
Infatti ho appena finito di rivedere i dvd del cartone animato 'CONAN - Il Ragazzo del futuro' con la sigla cantata proprio dalla signora Lepore (come pure la mitica 'Un Milione di anni fa' e chissà quali ora mi dimentico...). Anzi, a leggere i titoli di testa il cantante è tale 'George' Lepore... Un cugino??? ^__^
[Blast]
36 - Che tristezza... 24.06.2003 21:21
... vedere le locandine pubblicitarie di questo capolavoro nei negozi con la scritta 'prenotalo ora!' e non poter entrare!
Con la morte nel cuore non comprerò questo DVD.
Che peccato.
Non vi perdonerò mai!!
[Franz]
37 - Meglio originali 24.06.2003 10:08
Ero fortemente critico sulla decisione di non mettere il 5.1 in Indiana Jones, ma alla luce dello scempio di C'era una volta in america mi devo ricredere: meglio le voci originali, sicuramente!
[Spinoza]
38 - Ahi, ahi, ahi, signora Lepore... 24.06.2003 02:26
Ahi, ahi, ahi, signora Lepore... lei mi casca sul
Montrucchio! Ma come? Mi aveva criticato (e
giustamente) per essere stato piuttosto maleducato nei
confronti del suo collega Ward e adesso lei se la
prende con un altro suo collega!!! Non è carino,
signora... è vero che, come dice lei, il signor
Montrucchio (attore come Ward in Centovetrine) ha alle
sue spalle soltanto la vittoria al 'Grande Fratello'
televisivo (almeno per quanto ne sappiamo noi, magari
ha fatto anche lui teatro... visto che a quanto pare nelle
cantine lo fanno tutti), ma ormai il bel Flavio (questo
non glielo si può negare) mi sembra entrato dalla porta
principale nel fantastico mondo degli attori. O no? In
ogni caso ho fatto un piccolo sondaggio tra persone
che guardano la suddetta soap e sa cosa ho scoperto?
(che lei ci creda o no naturalmente) che tra i due in
schiacciante maggioranza preferiscono Montrucchio! E
sa perché? Perché è 'più spontaneo, più naturale,
meno recitoso...' Eh, lo so, la vita è dura, è dura
davvero, non si può avere un'opinione che subito tutti ti
danno addosso...

Comunque si capisce che lei è una persona
intelligente e, se mi permette, mi è anche simpatica
(anche se so che non contraccambia) e le voglio dire in
segreto che sono d'accordo con lei... cioè il mondo
dello spettacolo italiano è pieno di improvvisati, di
gente che ha vinto la lotteria, che ha scelto l'amicizia
giusta, che è nato nella famiglia ok. E allora forse alla
fine è meglio chiamarli tutti attori: veline, concorrenti,
soubrette, presentatori e presentatrici, testimonial di
telefonini, opinion maker, eccetera eccetera. Tanto, a
quanto mi risulta, in Italia non esiste un albo
professionale degli attori, il sindacato c'è ma non si
vede e non si sente e il pubblico (anche al cinema,
anche al cinema) pare in fondo non lamentarsi troppo
(altrimenti perché sarebbero andati a vedere in tanti il
protagonista de 'La finestra di fronte'?). Comunque mi
dispiace che non abbia accettato le mie scuse, gliele
rifaccio sentitamente e senza sottotesti.

P.S. - Grazie Blast per il complimento!
[Jack]
39 - Allora vada per l'R1 23.06.2003 23:50
Vero Cesare, pure quella inglese è come la nostra. La R1 ha il montaggio integrale, direi che al momento è la più indicata.
Ribadisco i fiumi di tristezza, tanto per.
[ZionSiva]
40 - Ciarlese, è facile 23.06.2003 23:06
Allora, gli interventi sono molteplici.

Puoi cominciare con le lettere alla redazione:

http://www.tnt-audio.com/edit/lettere.html

e vai indietro. Come vedrai, solamente nell'ultimo numero ci sono tre lettere sull'HT. La navigazione è piuttosto facile. Vai in fondo alla pagine e scegli i volumi precedenti.

Poi, trovi la Guida all'HT qui:

http://www.tnt-audio.com/adeste/adeste.html#HT

Non ti anticipo nulla, perché la scoperta ha il suo fascino :).
Poi, vorrei che la tua opinione si formasse liberamente.

Ciao.
[dbev]
41 - dbev: Cadeddu & TNT-Audio 23.06.2003 18:47
Potresti postare il link esatto di questo intervento di Cadeddu di cui parli? In quel sito mi ci perdo, e non trovo cio' di cosa parli...
[ciarlese]
42 - Vinceranno loro... 23.06.2003 14:41
..purtoppo, secondo me vinceranno loro alla fine, e soprattutto perchè, secondo me, la maggior parte della gente non sa del ridoppiaggio e se ne accorgerà solo dopo aver acquistato il prodotto. Anche se è scritto sul retro, mi chiedo in quanti noteranno quella scritta.
Inoltre non tutti i DVD store online sono 'limpidi' come questo: ho mandato una e-mail a uno di questi, in cui non è possibile fare commenti sul prodotto nè nella loro scheda informativa si accennava al ridoppiaggio, chiedendo loro se cortesemente, per correttezza nei confronti del cliente, avessero potuto indicarlo. Mi hanno risposto che...

'...questa crociata contro il ridoppiaggio a noi sembra francamente esagerata... Warner si e' impegnata tecnicamente e finanziariamente per restaurare questo film, se hanno optato per il ridoppiaggio integrale evidentemente non vi erano alternative... E' comunque vostra la decisione finale di acquistare o meno il prodotto'.

Ora, a parte le prime due asserzioni che a me fanno solo ridere, ok è nostra la decisione di acquistare il prodotto... ma questa decisione va presa essendo pienamente informati sul prodotto.
Se qualche vostro amico si dovesse accorgere troppo tardi di ciò che ha acquistato, ricordategli il diritto di recesso ;)

Ciao.
[Domenico]
43 - Inglese=Italiano 23.06.2003 13:53
Nel caso specifico, l'edizione inglese è identica a quella italiana (compreso il doppiaggio italiano rifatto).
Io prenderò l'edizione USA, se - come credo - il montaggio è lo stesso.
[Cesare]
44 - Non si uccidono così le emozioni!! 23.06.2003 10:43
A proposito di voci originali, il problema purtroppo si è ripetuto con ' L'INFERNO DI CRISTALLO ' purtroppo un'altro scempio targato Warner. Bisogna assolutamente fermare questa operazione che non fa altro che uccidere il cinema che più amiamo e che , attraverso le voci originali ( chiaramente dei doppiatori originali ) riusciamo a ad emozionarci e a legarci ad alcune immagini che rimangono indelebili. Stanno uccidendo le nostre emozioni !!!
[ANTONIO]
45 - Riguardo al doppiaggio in generale 22.06.2003 02:50
Dopo aver espresso il mio sdegno per questo scempio mi sono letto tutti gli altri messaggi (tantissimi!), e sono davvero contento che la cosa stia facendo discutere, pechè è davvero uno sfregio a un'opera che senza scherzi è parte del patrimonio artistico del nostro paese come poche altre opere nel secolo scorso.

Solo una mia riflessione riguardo ai messaggio dell'ottima Giorgia Lepore: un film è fatto da un cast eterogeneo, ed è cordinato da un regista che ha l'ultima parola e decreta la 'forma' del film. Visto questo fatto (che ovviamente so che lei conosce, ho scritto solo per introdurre il pensiero) credo che Keanu Reeves per quanto possa non essere un attore spettacolare non possa mai essere doppiato in modo tale da 'migliorare' il film o la sua performance. Solo nella versione orignale c'è stato l'OK del regista, e per quanto un doppiaggio possa rendere una performance 'tecnicamente' (parola ambigua in questo contesto) più valido, comunque non sarà mai al pari dell'opera come è stata voluta dall'autore.
Naturalmente i casi in cui lo stesso regista cura il doppiaggio sono eccezioni, e proprio per questo il caso che si sta discutendo è assolutamente rivoltante e scandaloso.
Aloha a tutti,
Emilio.
[ZionSIva]
46 - Bene. Io non lo compro. 22.06.2003 02:18
Avrei preso pure il DVD con l'audio ITA mono, di solito ascolto direttamente le traccie originali. Ma in questo caso specifico la traccia Italiana doppiata ha un valore pari a quella originale, perchè coordinata da Leone stesso. E allora, visto quanto sono zelanti alla Warner, io il DVD lo prendo edizione Inglese. E il doppiaggio italiano me lo vedrò in cassetta, meglio di niente.
Davvero tristissimo.
[ZionSiva]
47 - RESTAURO 21.06.2003 15:45
Vorrei che focalizzaste la vostra attenzione sulla differenza tra:

1) RIDOPPIAGGIO, che causa la 'comparsa' di voci nuove in bocca ai personaggi originari;

2) RIMASTERIZZAZIONE, che 'trasforma' una traccia audio (monofonica, stereofonica, stereofonica con canale subwoofer, eccetera...) in una traccia audio distribuita su 6, 8 od anche più canali;

3) RESTAURO delle tracce audio e video ORIGINALI. Il DVD, secondo me, in attesa di supporti dalle prestazioni più elevate, è proprio il mezzo adatto per preservare i film che hanno fatto la storia dell'arte cinematografica. Probabilmente, il restauro è molto più costoso dei due procedimenti precedenti, ma è l'unica cosa da fare e, soprattutto, deve coinvolgere anche la traccia audio del doppiaggio in lingue diverse dall'originale, specialmente per Paesi come il nostro dove il doppiaggio medesimo è una vera 'arte'.

La 'Capella Sistina' è stata restaurata, non ridipinta o rasterizzata.
[dbev]
48 - Grazie Ciarlese 21.06.2003 15:35
Quanto fa piacere essere apprezzati :)

E, ripeto, andatevi a leggere l'opinione di Lucio Cadeddu, direttore di TNT-Audio, su www.tnt-audio.com

Ci stanno prendendo in giro e lo hanno sempre fatto.
[dbev]
49 - Mi sta passando la voglia di... 21.06.2003 12:16
...comperare ancora dei dvd !
Dico sul serio: ormai non c'è giorno che non si scoprano delle magagne, indipendentemente dall'etichetta produttrice, dall'importanza o meno del film o che si tratti di un'opera uscita l'anno scorso o 50 anni fa, c'è sempre qualcosa che non va: scene mancanti, contenuti extra dichiarati sulla cover e poi assenti sul disco, formati sballati e pure i ridoppiaggi !!! Le scuse delle case sono sempre le solite: 'i materiali erano vecchi o rovinati, non c'era altro disponibile'... ma non scherziamo !! Specie per la traccia audio non ci sono problemi: il capolavoro di Leone è dell'85 e la colonne audio ci sono di sicuro e se proprio sono sparite (mi sembra impossibile) ci si può sempre rivolgere alle cineteche che posseggono le copie positive del film e copiare la traccia audio da lì (la traccia è 'fotografata' sulla pellicola e quindi non soggetta a smagnetizzazione nel tempo): la verità è che è molto più veloce e sbrigativo effettuare un ridoppiaggio approfittando del fatto che, come detto dalla Sign. Lepore, anche i nomi più affermati prendono pochissimo.
Scommettiamo che prima o poi all'estero uscirà (o è già uscita) un'edizione con la traccia audio italiana originale pure rimasterizzata in 5+1 ??
Comunque oramai è evidente che alle case degli appassionati non frega assolutamente nulla.
Che se lo tengano e che si vergognino !!!
[johnnyb]
50 - Anch'io... 20.06.2003 23:36
... ho postato a Sorrisi.
Datemi altri indirizzi...
[Franz]
51 - Parole sante!!! Agire e non subire. 20.06.2003 22:42
Per le tante persone che guardando questo film hanno toccato i piu alti gradi di sentimento e coinvolgimento totale di immagini, melodia e dialogo, credo che questa prepotente violazione di un tale capolavoro sia vissuta dai cultori del grande maestro come un inaaspettato e terribile tradimento, ad un evento così tanto a lungo aspettato. Mi auguro che personaggi o associazioni piu influenti della sottoscritta possano fare valere la volontà di tanti appassionati al CINEMA vero, Rispettando Sergio Leone. Personalmente sento molta amarezza per questa decisione che modifica il film che ha cambiato radicalmente la mia vita, facendomi conoscere il mio 'Noodles'. Grazie Sergio Leone!! Un mitico film che non potrò mai dimenticare... MAI!
Ciao DebNoodles!! bisogna farsi sentire tesorino!!
[besty]
52 - Precisazioni 20.06.2003 18:40
Esimia signora Lepore,
comprendo perfettamente le ragioni che la spingono alla strenua difesa di Luca Ward e di tutta la categoria, con argomenti per altro ineccepibili. Quello che temo però di notare nei suoi interventi è che lei abbia perso di vista il punto della situazione: chi ha espresso giudizi offendendo dei suoi validi colleghi o la professionalità della categoria ha sbagliato, non è insultando gli altri che si porta avanti un dialogo, ciò non toglie però che siano in primis proprio queste operazioni commerciali di ridoppiaggio che insultano la categoria degli attori doppiatori. Mi spiego: i doppiatori sono forse professionisti di serie B se al primo problema di restauro o di tecnologia, un lavoro che ha dato emozioni a generazioni di cinefili lungo vent'anni di storia può essere cancellato e sostituito? E che esaltazione della professionalità di Luca Ward può venire dall'essere ricordato come colui che sostituirà Sergio Fantoni in un capolavoro che nessuno comprerà? Perchè, mi corregga se sbaglio, ma purtroppo ci si ricorda di noi più per ciò che di negativo si è fatto che per la propria abilità.
Nessuno quindi deve dubitare della professionalità dei nuovi doppiatori, ma abbiamo tutti i diritti di dissentire al fatto che i maestri di questa nuova generazione vengano cancellati e dimenticati con il carico di ricordi che quelle voci portano con se. Luca Ward e colleghi stanno provando le proprie capacità nel presente... mi scusi, ma ritengo non abbiano nessuna necessità di riscrivere la nostra memoria non le pare?
[Maurizio]
53 - La spiegazione ce l'ha data Giorgia Lepore... 20.06.2003 10:43
Tutti, io compreso, ci siamo domandati perché, accanto ai 'bells & whistles' della colonna sonora ridoppiata in 5.1 non sia stata affiancata quella con il ridoppiaggio originale, a prescindere dalle condizioni in cui si trova.
La risposta ce l'ha data Giorgia Lepore che, insieme alla giusta 'difesa d'ufficio' per il lavoro dei colleghi, ha piazzato una frasetta che forse a qualcuno è sfuggita:

Il problema reale del ridoppiaggio di questi film non è essere
all'altezza o meno del vecchio doppiaggio, ma il fatto che esistono
oggi dei diritti sugli audiovisivi che prima non esistevano. E' sempre, tristemente, una questione di soldi.



Evidentemente inserire due doppiaggi avrebbe comportato doppi diritti d'autore. Da un lato questo giustifica l'azione della Warner, che comprensibilmente non vuole questo doppio esborso. Inoltre, piove sul bagnato, è l'ennesima conferma dell'iniquità della mafia SIAE & diritti d'autore, che mai sufficientemente verranno castigati dalla pirateria peer to peer (condanno i pirati che lucrano, ma chi scambia senza pagare semplicemente si autodifende).
Ma dall'altro lato, viste le pretese economiche che hanno (24,50 euro di listino per questo film non certo recente sono, a mio avviso, un ladrocinio), direi che potrebbero anche permettersi i doppi diritti. E spero che il boicottaggio che si paventa induca la Warner in qualche riflessione.
[cippirimerlo]
54 - Agire non subire! 20.06.2003 01:41
Concordo con chi ha suggerito di ampliare a nuove platee la nostra protesta; per quel che mi riguarda ho postato a:

- Warner bros (in pessimo inglese senza risposta..)
- Dagospia (ma non ho avuto risposte...);
- Fabio Santini (il giornalista che porta in giro per l'Italia uno spettacolo incentrato sul Capolavoro del Maestro (ma non ho avuto risposte..);
- Associazione Sergio Leone che, per telefono, mi ha assicurato ne avrebbe discusso in riunione per prevedere eventuali azioni con coinvolgimenti della Famiglia del Sergio e di Gianni Minà ( e questo mi lascia ben sperare...).

Vi invito a comunicare con quest'ultima, a cui ho dato il link di DVDWEB, per rafforzare la nostra posizione dissidente.
Evviva Sergio Leone!
[DebNoodles]
55 - Una precisazione... 19.06.2003 18:26
...diciamo che le scuse sono peggiori, se possibile, di ciò che le ha
chiamate...!
Ma non voglio polemizzare oltre. Ognuno resti della sua maleducata
o educata opinione.
Solo una precisazione doverosa.
I doppiatori NON guadagnano centinaia di milioni l'anno. Neanche i
più quotati.
Al contrario, alcuni pessimi attori che avrebbero un gran bisogno di
essere doppiati (magari proprio da Luca Ward) si.
Bisognerebbe avere un quoziente intellettivo minimo per dichiarare
che le soap si fanno per 'arte'.
O per meriti. C'è un signore che si chiama Flavio Montrucchio in
Cento Vetrine, il cui unico merito è quello di aver vinto il Grande
Fratello.
Credo di non dover aggiungere altro 'in difesa' di Luca che peraltro
si difende benissimo da solo con la sua indiscussa professionalità.
[Georgia Lepore]
56 - Gli attori sono attori. 19.06.2003 17:52
E io ti posso assicurare che ho visto tanti attori, che sul set o sul
palcoscenico sono eccezionali, 'perdersi' davanti a un microfono...
insisto che non esistono distinzioni, ma 'specializzazioni' e il fatto che non sia facile inserirsi in un campo o nell'altro non deve portare a 'ghettizzare' un campo o l'altro.
Io lavoro indistintamente in tutti campi (persino la radio!) senza
difficoltà, ma non così tanto come si può pensare. E' dura per tutti.
Ma gli attori sono attori . Ce ne sono molti pessimi, sono d'accordo
con te. Anche io vado molto a teatro, in italia e all'estero, e non
sempre chi è sul palcoscenico è all'altezza. E vado molto al cinema .
E frequento molto le sale di doppiaggio. Molti non sono all'altezza.
Ma ringraziando il cielo, moltissimi si. E sono quelli che formano la
categoria 'attori' di cui parlo e vado fiera.
Poi, come anche i nostri politici ci insegnano, di bluff e di improvvisati,
ahimé, è pieno il mondo...
[Georgia Lepore]
57 - Anon: una soluzione da ''polli''?! 19.06.2003 16:52
Se facessimo quello che consigli tu saremmo un po polli, no? Acquistiamo un DVD facendo guadagnare soldi a una società che se ne infiscia di noi, e in più ci dobbiamo pure lavorare sopra (oltre a spendere altri soldi x la videocassetta) per ottenere 'l'altra metà' del film (cioè la traccia audio).
Per quel che mi riguarda io acquisterò sicuramente la videocassetta, ma da me la warner (e spero da molti) non avrà una lira.
Purtroppo è un vizio che ha già preso da tempo: se qualcuno di voi ha visto i bei vecchi cartoni presenti in Cartoon Show 1 e 2, noterà che sono stati ridoppiati tutti... e in maniera patetica e piatta... i doppiaggi originali me li ricordo bene, perchè quei cartoni in passato li avevo visti tante volte, ed erano fatti benissimo... buona parte del divertimento era dovuta appunto a quelle voci che, sono sicuro, andranno perdute x sempre.
ciao
[Domenico]
58 - HO PERSO LE PAROLE 19.06.2003 14:51
Semplicemente allucinante , si aspetta tanto per avere delle... sole, anch'io mi compro l'edizione regione 1 , gia' lo faccio da tanto tempo.
[MAX]
59 - Qualcosa si può tentare 19.06.2003 12:13
La soluzione è di acuistare sia il dvd che la videocassetta, in maniera da possedere un copia legalmente.

Quindi si rippa la colonna stereo dalla videocassetta attraverso l'ingresso audio della schedavideo del pc, quindi si estrae la traccia dati video con dvd decripter, si authora il tutto con tmpgenc author, si masterizza su un dvdr con nero et voilà, il dvd di 'C'era una volta in america' da affiancare alla versione originale e alla videocassetta originale!
[Anon]
60 - Molto più semplice... 19.06.2003 12:13
La questione è molto più semplice del previsto: i DVD Warner, come i Buena Vista, vengono realizzati all'estero; Le filiali italiane non hanno molto potere riguardo le decisioni prese 'altrove';

Poichè in USA non capiscono bene il perchè si 'doppi' un film (non l'hanno mai capito!) hanno 'oggettivamente' (diciamo così) riscontrato dei problemi sulla traccia vecchia italiana (QUALUNQUE PROBLEMA, potrebbe persino trattarsi i buchi nella pellicola perchè rosicchiata dai topi) ed ORDINATO il ridoppiaggio. Non si può fare una colpa di questo ai 'nuovi' doppiatori, perchè hanno solo eseguito il loro lavoro: La MEDIASET ultimamente ha mandato in onda due film di Stanlio e Ollio che erano scomparsi da 50 anni: 'I Toreador' e 'Sim Sala' Bim', ma non è riuscita a trovare le colonne audio, per cui li ha fatti ridoppiare da Ariani e Garinei; cosa doveva fare Giorgio Ariani? Rifiutarsi di doppiarlo per costringere Mediaset a trovare la colonna originale? Via, non scherziamo, sarebbe semplicemente stato sostituito da qualcun'altro.

Perciò il problema è alla fonte: alla Warner USA. Se la Warner Italia non ha 'potere' in merito ha potuto solo chinare la testa, anche se sapeva già tuto e ha diffuso un comunicato stampa ridicolo quanto quello di ET.

I DVD Disney, ad esempio, sono prodotti a BURBANK, anche quelli con l'audio italiano, perciò insistere per inserire a Peter Pan la colonna originale degli anni '50 è stato inutile; così come la dice lunga sullo stato di conservazione delle pellicole all'estero il fatto che non si sia ancora riusciti a trovare la colonna audio integrale del film 'Pomi d'Ottone e Manici di Scopa' (ridotto da 120 minuti a soli 90 in tutte le edizioni in VHS)...

A questo aggiungiamo la questione 5.1 - per chi ha un 'meschino' televisore stereo la traccia 5.1 può risultare fastidiosa ed i dialoghi poco comprensibili: personalmente io vorrei SEMPRE trovare nei DVD la traccia originale 2.0 o 1.0 piuttosto che arbitrarie rielaborazioni che mandano in visibilio impianti stereo costosi e poco utili. Basta fare l'esempio del DVD de 'La Vita è Meravigliosa', la cui traccia 5.1 è terribile e per cui sono costretto a vedere il film sulla sola traccia mono.

Anche per Biancaneve o altri film Disney non mi sarebbe dispiaciuto trovare la 'vecchia' traccia mono OLTRE a quella rielaborata...

Per il film in questione sicuramente qualcuno provvederà ad una risincronizzazione del video del DVD e dell'audio della VHS e farà circolare un DVD piratato, che sarà MIGLIORE di quello originale. Senza dubbio.

Peccato che i produttori originali non capiscano certe cose.
Bye bye,
[Enciclopedia]
61 - Mah... 18.06.2003 12:39
Penso che, divagazioni a parte, tutto possa comunque ricondursi a poche semplici osservazioni:
1 - Se sia giusto intervenire a posteriori su di un'opera a scapito della visione artistica di chi l'ha creata e pensata così come è stata vista dall'uscita fino ad adesso (potremmo fare un discorso analogo per i vecchi film in bianco e nero colorati).
2 - Dal punto di vista meramente 'pratico' di chi fruisce della visione del DVD, (e lasciando perdere discorsi sulla versione non doppiata che comunque è disponibile per chi la preferisce) se sia giusto comprare un prodotto che, comunque, non corrisponde al film visto e apprezzato negli anni addietro. Io ho scritto più volte alla Warner, anche in maniera molto 'educata', ma la gentilezza di una risposta mi è stata negata, per il resto sarò uno di quelli che non acquisterà (a malincuore) il DVD , quello che verrà venduto come 'C'era una volta in America' non è 'del tutto' il film che conoscevo e che volevo acquistare, è un'altra versione che potrà anche essere altrettanto valida ma che sicuramente tradisce Leone e chi dell'edizione originale del film (voci italiane comprese) si era innamorato.
[Fabrizio]
62 - Io ho mandato questa mail: info@warnerhomevideo.it 18.06.2003 09:32
'Invio questa e-mail per comunicarvi tutto il mio disprezzo per la scelta di ridoppiare il capolavoro di Sergio Leone. Nell'infinita ignoranza di chi fa scelte così scellerate, paragonate il cinema d'autore a un episodio di una qualunque soap i cui attori e relative voci sono spesso intercambiabili. Se non fosse sufficientemente chiaro dalla lettura del cast tecnico del film, C'era una volta in America è un film ITALIANO. Sergio Leone non ha dato il suo film in pasto ad una società di doppiaggio scelta sulle pagine gialle, ma ne ha seguito passo passo la lavorazione scegliendo le voci perché 'interpretassero' non solo i personaggi ma anche l'idea che di quegli attori tutti noi ci siamo fatti negli anni. Ovviamente non comprerò quello che considero un aborto di dvd, non essendo il dvd del film mostrato in copertina. E sicuramente aspettatevi una valanga di pubblicità negativa. La cosa poi che più mi irrita è però che la vostra pensata farà sparire dalla circolazione il vero film...

Senza Saluti
Roberto Celsi'

Ne ho inviata una pure ad Altroconsumo la rivista dell'associazione dei consumatori. Che non pensino di cavarsela con la dicitura 'ridoppiato'... La cosa grave è proprio il fatto che i diritti ce l'hanno loro e quindi la versione originale (ribadisco: la versione italiana è l'originale!) andrà perduta!
[Roberto]
63 - Un consiglio... 18.06.2003 06:31
... potremmo cominciare ad uscire dai confini di questo forum. Probabilmente scrivere solo a Warner Italia (vista la genesi che ci è stata spiegata) è inutile e allora proviamo con una Platea un po' più larga: Sorrisi & Canzoni da qualche mese ha cominciato a trattare di DVD. Ho scritto al direttore sabato e la lettera è stata pubblicata in due giorni on line assieme ad una stringata risposta di plauso, ma si tratta di una goccia in mezzo agli auguri per il compleanno della Carrà. Io spero che se tutti ci coalizzassimo e cominciassimo a far sentire la nostra voce a settimanali / giornali di grande tiratura, forse potremmo raggiungere lo scopo di sollevare un po' di polvere in questo settore che è sempre più terra di nessuno. L'indirizzo è il seguente:

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

Esprimere una protesta civile è nostro diritto, ma anche essere ascoltati lo è, infondo i fruitori finali e quindi i finanziatori siamo noi.
In bocca al lupo a tutti coloro che dalle parole di giusta indignazione vogliano passare ai fatti.
[Maurizio]
64 - HO PERSO LE PAROLE 18.06.2003 04:01
Solo poche righe. Ho già speso troppe, a questo punte direi inutili, parole sui ridoppiaggi dei vari Superman, Incontri ravvicinati ecc. ecc. Voglio solo dire che in questo caso c'è molto di piu in gioco. Il regista aveva scelto PERSONALMENTE (come faceva per tutti i suoi film) il cast del doppiaggio. Un doppiaggio pressochè perfetto, supervisionato dal regista stesso. Ma che bisogno c'era? Non riesco a immaginare la battuta per me + bella della storia del cinema ( -che hai fatto in tutti questi anni Noodles?- - Sono andato a letto presto.- ) senza la voce di Amendola. Lo dico per l'ennesima volta . Ridoppiate pure, a beneficio di chi vuole il 5.1 a tutti i costi, ma cosa costava inserire anche la traccia mono a un canale, con tutti i fruscii del mondo? Non credo manchi lo spazio per una misera traccetta mono. Questo è in assoluto il mio film preferito, il numero UNO, atteso per anni in DVD e mi trovo l'ennesima, amara sorpresa. La cosa mi tocca personalmente ma non mi va neanche di parlarne troppo, sono troppo amareggiato. Mai come in questo caso mi sento di gridare 'CRIMINE ARTISTICO', alterazione dell'opera di un vero artista, crimine nei confronti di chi ha amato ed ancora ama questo miracolo di film nella sua veste originale, voluta dal regista. Lo comprero' certamente, non posso esimermi dal farlo ma se mi sarà possibile boicotterò' l'edizione italiana per quella regione 1.
Non voglio neanche sentire il nuovo doppiaggio, per quanto possa essere ben fatto (ma francamente ne dubito) mi farebbe sentire la mancanza di quello originale. A questo punto meglio Il De Niro originale, diretto da Leone. Siamo in piena decadenza Signori. Non c'è piu rispetto per nessuno se non per il Dio denaro e questo a causa della popolaritaà consolidata del DVD. Quasi rimpiango i LASERDISC, che costavano l'ira di DIO per cui venivano acquistati dai veri appassionati. Ce n'erano pochi, ma per quei pochi c'era sicuramente + rispetto.
Con la tristezza nel cuore, cosi ho pensato, cosi ho scritto. Orevuàr
[Corridors]
65 - Ma la Warner... 18.06.2003 01:54
... crede che gli italiani siano animali senza la facoltà di capire? Ma pensano che facendoci vedere delle sigle commerciali (come 5+1, DTS ecc.) noi come tanti allocchi abbocchiamo all'amo? O forse vogliono solo fare una manovra commerciale per farci spendere il doppio (ci fanno acquistare questo dvd adesso e quello con l'audio originale lo fanno uscire tra qualche anno). Qualche giorno fa con un mio amico abbiamo affittato il DVD di Supermam... alle prime parole (prima che inizino i titoli) ci siamo guardati in faccia perchè c'era qualcosa che non tornava... credetemi ci sembrava orrendo.
Io ho molti DVD originali (non tantissimi, circa 60) ma vi assicuro che non me la faro mettere nel c..o dalla warner.
piuttosto sarò io a farlo con lei:
1) la copia che avrei acquistato l'anno già persa;
2) aspetto che mandino il film in qualche canale satellitale e con la scheda che ho sul pc lo rippo (senza perdita di qualità audio e video)... e già da qui potrei farmi il DVD, ma...
3) noleggio il dvd e lo masterizzo prendendo l'audio rippato dal satellite e il video dal dvd (e spero lo facciano in tanti, così magari, la prossima volta, la warner comincerà a pensare che gli italiani non sono poi così stupidi).
Restiamo coalizzati
ciao.
[Domenico]
66 - Grande Dbev!! 17.06.2003 23:31
Preciso e conciso!
Io aggiungerei la colonna sonora musicale isolata: Le streghe di Eastwick in reg 1 e reg2 solo UK ce l' ha, perche' il resto del mondo no??
[ciarlese]
67 - non ho parole... 17.06.2003 22:08
Non ho parole! 2 anni fa circa è uscito al cinema una versione restaurata dal progetto Philip Morris del film in questione e non era affatto ridoppiata. Ho atteso anni per vedere questo film in DVD e adesso...mah.. accidenti alle major!!!
[noodles]
68 - No Comment 17.06.2003 18:28
C'era una volta in America ridoppiato?? Addio
Ferruccio Amendola... mi piange il cuore...
Vorrei sapere chi ha fatto la recensione qui
sopra.
Indiana Jones lo vogliono in 5.1?? Si 85
cogl...i!!! Vi prego lasciate l'audio
originale!!! Almeno come opzione!
Il 5.1 vende di più??? Allora, purtroppo, siamo
in un paese dove la gente ignora (come
dicono Aldo Giovanni e Giacomo).
Basta con questa politica di pensare a fare
solo soldi, state rovinando la settima arte.
[MAURO]
69 - Mettiamo la parola fine 17.06.2003 16:39
Ragazzi, vogliamo mettere la parola FINE a questa vivace quanto odiosa (oltrechè sterile) guerra fra le fazioni pro-doppiaggio e pro-lingua originale? Infondo, credo che dopo alcuni giorni di guerra serrata siamo addivenuti ad alcuni punti fermi:
1) 'C'era una volta in America resta comunque un capolavoro (tant'è che ho quasi 'costretto', si fa per dire, i miei figli a vederlo)
2) probabilmente sarebbe stato possibile anche conservare l'audio originale, al quale anch'io stesso sono affezionato, ma visto che la Warner ha deciso di cambiarlo, e visto che certamente non saranno le nostre proteste a farle cambiare idea, ringraziamo la sorte di avere comunque ottimi doppiatori. Boicottare l'acquisto del DVD può risultare un affronto alla memoria di Leone e di uno dei nostri migliori film non inferiore all'affronto della Warner nei confronti dell'audio originale.
3) ognuno è libero di gustarsi l'audio nella lingua che più gli aggrada e con l'impianto che più gli aggrada, senza guerreggiare con chi la pensa diversamente
4) visto l'accanimento di tutti nell'intervenire in questo forum, c'è da pensare che tutti, chi più chi meno, puristi e non, si interessino accanitamente di cinema. Ebbene, perchè non facciamo fronte comune contro un'altra impurità del cinema nella quale siamo coinvolti tutti quanti, Guelfi e Ghibellini? Parlo (a titolo personale, ma credo che sia esperienza comune) del fatto che spesso attendo l'uscita di un DVD (prima in noleggio e poi, se il film mi piace, in vendita) PUR DI NON VEDERE E NON SENTIRE quelli che prendono posto al cinema con dosi di pop-corn in confezione-secchio, con annessa tanica di bibita. Si siedono, e cincischiano con le mani nel cellophan stropicciandolo in modo che produca il massimo crepitìo possibile alla ricerca di non si sa che cosa, poi, visto che i pop-corn sono tutti uguali. Possono anche non essere pop-corn, purchè sia altra roba tostata o che, comunque, possa garantire almeno un minimo di masticazione rumorosa, tanto poi si può sempre rimediare aspirando con la cannuccia dal suddetto secchio un qualsiasi liquame facendo attenzione di far capitare ogni tanto delle bolle d'aria, quanto basta per consentire almeno un attimo di fragoroso gorgoglìo da lavandino appena stappato, e assicurando così la continuità del fastidio nei confronti degli astanti, da completare poi con vari giochetti e/o messaggini (con relativo avviso sonoro) e/o addirittura telefonate belle e buone ricevute o anche fatte con i maledetti cellulari. Li ucciderei. Forse penso che è così che a volte si diventa assassini. E' così che al Warner Village della mia città mi hanno rovinato, ultimamente, 'A proposito di Schmidt', 'Gangs of New York', e altri film. Tant'è che davvero adesso non ci vado più, e aspetto i DVD.
Certo, cerco di difendermi: se vedo che il posto a me assegnato è circondato da ruminanti me ne vado da un'altra parte, sperando che non venga il legittimo proprietario, nel qual caso migro ancora, e va bene, ma non è molto divertente.
Dovrebero attrezzare sale per i cinefili e sale per i ruminanti, oppure far pagare una sopprattassa sulla masticazione dell'ordine del 500% sul prezzo del biglietto, o non so cosa. Oppure, AL CINEMA NON CI ANDIAMO, per esempio!
Quando io ero adolescente (anni 60) al cinema si poteva fumare. Certo, l'aria era irrespirabile, ma si mangiava percentialmente di meno e non si faceva rumore. Io stesso, in quegli anni, andavo al cinema con un carico pazzesco di sigarette da consumare al buio senza che mi vedesse mio padre o qualche maledetto suo amico che gliel'andava a raccontare. Oggi non si fuma più, ed è giusto, ma visti gli impianti di climatizzazione/depurazione di cui sono dotati tutti i Warner Village e Multiplex vari, sarebbe quasi meglio far fumare i ruminanti e lasciarli digiuni.
Come il compianto (e sempre amato) Ferruccio Amendola avrebbe fatto dire a Thomas Milian-Monnezza: aho', poi pure fuma', basta che num me rompi li co...
[Giovanni]
70 - Niente attacchi 17.06.2003 16:05
Dato che l'atmosfera si è molto surriscaldata, vorrei ripetere il mio pensiero e, soprattutto, vedere quanti sono i 'liberisti', nel senso che non credo che inserire massimo quattro tracce audio:
1. originale d'epoca;
2. originale rimasterizzata, se necessaria;
3. italiana d'epoca magari restaurata;
4. italiana eventualmente rimasterizzata, se necessaria;
in un DVD sia tecnicamente proibitivo.
Ovviamente, sottotitoli in italiano e nella lingua originale.
[dbev]
71 - tristezza... 17.06.2003 13:49
...e amarezza nel vedere anche un MAESTRO assoluto del cinema Italiano trattato con un incredibile pressapochismo.
Il DVD, questo incredibile media che avrebbe reso possibili i sogni di noi amanti del cinema: formato originale, audio originale, audio rimasterizzato E originale.
Si, certo, tante belle promesse e basta.
Nel 2003, dove tutti riescono a ripulire traccie audio ben più vecchie di questa (potrei citare innumerevoli esempi) la Warner (e dico Warner, una major hollywoodiana) non riesce a recuperare una traccia italiana del 1984... vi rendete conto?
Io non ho niente contro il ri-doppiaggio, chi vuole l'audio super multicanale lo troverà sicuramente esaltante e non discuto neanche la bravura dei doppiatori (Ward/Neo mi è proprio piaciuto) ma pretendo che INSIEME a questa venga inserita anche la traccia originale italiana in mono che è rimasta nel cuore di tutti quelli che hanno amato il Film.
Senza contare, ed è questa la cosa che mette più tristezza, che qui si va contro il volere dello stesso regista che aveva seguito ed approvato personalmente il lavoro svolto.
Ma vi rendete conto?
Questi signori non meritano i nostri soldi (dico quelli della Warner, non i doppiatori che hanno solo fatto il lavoro per cui sono pagati).
Io ho mandato la mia mail di protesta, spero che in molti lo facciano.
Una domanda però ve la vorrei porre: un certo Corrado ha detto che il film è in fase di restauro presso la cineteca nazionale e la moglie di Leone non ha ancora dato i diritti per la versione director's cut vero? a questo punto la speranza sarebbe che una casa Italiana rendesse giustizia al MAESTRO. Sarà possibile?
[nolan72]
72 - Posso anch'io dire la mia? 17.06.2003 13:43
Salve a tutti,
sono una giovane attrice (di teatro) e ho letto con interesse tutti i messaggi di questo forum. Penso che tutto debba esistere, il doppiaggio per chi non sa l'inglese e naturalmente i sottotitoli per chi lo sa così così o vuole vedersi il film in originale.
Stimo il lavoro dei doppiatori (ho anche provato a farmi avanti nel mondo del doppiaggio ma se non conosci nessuno che ti introduca è un'impresa praticamente impossibile) ma vorrei rispondere a Giorgia Lepore dicendole che non può pretendere che non si faccia distinzione tra attori e doppiatori. Sono due cose diverse!!! Un doppiatore usa la propria voce, e certo, la propria sensibilità, ma non può usare gli strumenti fondamentali e indispensabili di un attore: il corpo, il volto e soprattutto lo sguardo. Non dico che un bravo doppiatore non possa essere un bravo attore, ma non è assolutamente scontato! Come dire... per essere anche un attore (e bravo) bisogna dimostrarlo sul campo (anzi sul set o sul palcoscenico). Io vado a teatro, e molto anche. E posso assicurare la signora Lepore che di doppiatori che tentano di recitare ne ho visti, ahimé, e tanti!
E poi un'altra cosa. A me sembra che negli ultimi anni la qualità del doppiaggio sia peggiorata. Mi sbaglio? Spero di sì.
Grazie a tutti!
[Laura]
73 - Per Georgia: grazie ma.... 17.06.2003 11:15
Cara (mi permetto? Ma si) Georgia,
il tuo intervento, da professionista del settore, penso onori tutti e ci permetta di confrontarci con i troppo accusati, nella circostanza, “nuovi” doppiatori/nuove voci.
Con questa mio intervento non voglio difendere chi ha definito Ward un attorucolo da soap opera, anzi, mi permetto di unirmi al tuo dispiacere per queste opinioni, ma anche di evidenziarti, qualora ce ne fosse bisogno, i motivi di questo, a volte scomposto, risentimento per alcune scelte commerciali.
Ti premetto che pur non essendolo, provengo da una famiglia di doppiatori, ho di conseguenza il massimo rispetto per il vostro lavoro, anche se nessuna particolare competenza, ma se avrai la bontà di leggere le mie precedenti osservazioni, sarà per te chiaro che la difesa, pur correttissima e doverosa dei colleghi (che peraltro ti “sostituiscono”) ti fa sicuramente onore ma non coglie nel segno.

E ciò per una serie di motivi:

1) tranne qualche sporadica e superficiale opinione, non si discute sulla validità dei nuovi doppiatori, diversamente si analizza e si critica l’opportunità di un lavoro di ridoppiaggio;

2) in Divorzio all’italiana, per dirne uno, per consentire (e sono riusciti a farlo con un master evidentemente più vecchio…) la possibilità di inserire il 5.1, di certo non hanno ridoppiato Mastroianni, diversamente la validità della traccia audio mono è eccellente;

3) il fatto che gli attori, in questo caso, non siano italiani, non inficia il discorso: suppongo che Leone scelse i doppiatori, tra i quali c’eri anche tu, e ciò rende questa scelta di voci ontologicamente connaturata all’opera;

4) il DVD consente un lavoro che definire meritorio è poco, ossia di riscoprire (altrimenti non si capirebbe perché film che hanno avuto decine di passaggi televisivi e sono sicuramente nella videoteca di tutti gli appassionati continuino a vendere - e bene - nella lucida versione digitale), di rinnovare (con la possibilità di inserire a parte le scene eliminate o il commento del regista, magari solo in forma d’intervista, o con l’opportunità di riproporre al cinema il film – vedi Chaplin – per le nuove generazioni), di restaurare nella maniera più consona e secondo gli intendimenti del regista un’opera che rimarrà come una finestra sulla nostra società, uno scorcio sul nostro modo di vedere e vivere le cose.
Per questi motivi ritengo la scelta, operata dalla Warner USA (almeno così si sostiene), discutibile, deprecabile.

Ciò detto, Ward è un grande, e sono certo che ci darà una grande interpretazione.
Ti prego, continua a leggere questi forum, ed onoraci sempre delle tue osservazioni.
[Vittorio la Monica]
74 - la warner colpisce ancora 17.06.2003 09:27
Cari amici questo è il mio primo post...
la warner continua a fare i C... suoi io ho questo indirizzo e-mail info@warnerhomevideo.it; tempestiamoli di messaggi ma vi assicuro che non risponderanno mai:
sono due mesi che li tempesto di e-mail per come ci stanno trattando riguardo alla serie Friends con dvd di schifosa qualità venduti singolarmente al prezzo di 20 euro mentre all'estero puoi trovare dei cofanetti sicuramente più belli da conservare e ad un prezzo inferiore (li ho presi in spagna dai 45 ai 59 euro), ed ora ci fanno questo anche sul bellissimo C'era una volta in america (scusate l'accostamento blasfemo tra Friends e il grande Leone!!) la Warner Italia ci prende in giro ora sta noi decidere se continuare a faglielo fare!!
Buona giornata tutti.
[Supertot]
75 - Grazie.. 17.06.2003 08:54
sig.ra Lepore.
Ce ne fossero tante di Persone (con la P maiuscola) come Lei.
Tutto sarebbe un poco migliore, anche i forum.
[Vinilosaurus]
76 - boicottaggio ? 16.06.2003 22:37
X ET ho aderito al boicottaggio.
che si fa con questo ?
io non voglio comprarlo !
boicottiamo tutti ?
con ET in parte ha funzionato visto che ora
lo vendono a un prezzo ridicolo !!!
ciao a tutti.
[faber]
77 - delusione e amarezza. 16.06.2003 22:16
Inutile dire che sono amareggiato, semplicemente amareggiato.
Sinceramente, pur non condividendo l'operazione, non me ne fregherebbe niente del ridoppiaggio di Superman o di E.T sul cui lavoro di doppiaggio originale il regista non ha preso parte ma qui signori stiamo parlando di un film che è un opera fondamentale del cinema Italiano realizzato da un maestro assoluto che io amo da sempre e che ha curato, seguito ed approvato PERSONALMENTE il lavoro svolto dai doppiatori...
e con questo ho detto tutto.

Ho sempre seguito l'evolversi del mercato del DVD in Italia con fiducia e con entusiasmo ho guardato a quelle caratteristiche che finalmente rendevano giustizia al cinema che amo tanto e ai suoi tanti capolavori: formato originale (wow!!! basta con lo skifoso pan&scan) traccie audio multiple e sottotitoli a iosa... la felicità di tutti gli appassionati e che avrebbe accontentato tutti i gusti...
ma adesso NO... tutto ciò sta lentamente ed inesorabilmente svanendo. Neppure il grande e indimenticato Sergio è stato rispettato e, se mi permettete, abbiamo davvero toccato il fondo.
Così sono queste le tanto sospirate major Americane che con i loro incredibili mezzi possono restituirci i nostri capolavori... alla faccia del rispetto del cinema e delle persone che dovrebbero comprare i loro prodotti.
Una sola cosa mi da speranza: ho letto che Corrado ha detto che il film è in corso di restauro presso la Cineteca Nazionale e che la moglie di Leone non ha ceduto i diritti della director's cut.
Bene, magari il futuro sarà migliore e qualche casa Italiana più responsabile ci riconsegnerà finalmente il capolavoro del regista Romano.
Ovviamente non discuto sul lavoro tecnico del ridoppiaggio che sicuramente sarà fatto bene e tutto quello che volete ma non c'è UNA ragione al mondo che dovrebbe impedire l'inserimento della traccia originale, quantomeno in questa opera FONDAMENTALE dove il doppiaggio Italiano è PARTE INTEGRANTE del film.
Io dal canto mio ho mandato la mia bella mail all'indirizzo riportato più sotto... chissà se servirà a qualcosa...
Vi saluto tutti con profonda amarezza.
[nolan72]
78 - caro il mio guest... 16.06.2003 21:45
...nel tuo intervento fai l'esempio di come sia diversa la voce di Pacino da quella di Amendola, è vero, è un'altra cosa, ma la possibilità del dvd sta proprio nel poterle sentire entrambe. Riconosco che la voce e l'interpretazione cambiano di molto il senso della recitazione, perchè come ricorda la doppiatrice che ha lasciato il suo post loro sono degli attori e quindi interpretano, ma cio' non significa che se il doppiatore è un buon attore anche il film ne puo' giovare! Voglio farti presente che il giorno dopo la scomparsa del Grandissimo Amendola sul Corriere della Sera appariva in prima pagina una lettera aperta del signor Al Pacino in persona che racconta di essere rimasto a tal punto affascinato dalla voce del suo doppiatore italiano, in seguito alla visione da parte sua del film il padrino p.te II nella nostra bella lingua, da averlo voluto assolutamente conoscere di persona!! Considerazioni simili furono fatte anche dal signor Bob De Niro anche se non credo che lo conobbe mai di persona.
[simolatrottola]
79 - Alla Warner hanno spiegato che... 16.06.2003 21:24
... la parola dvd sta per disco digitale versatile?! Quel versatile sta a significare che poteva e doveva esserci affianco alla colonna ridoppiata anche quella originale e non vengano a raccontare cazzate sulla qualità dell'audio dell'epoca perchè ci sono film più vecchi che sono già stati editati in dvd e contengono non solo l'audio mono dell'epoca ma addirittura il nuovo remix 5.1 ricavato dal mono.
Certo ci sono esempi di riadattamento in 5.1 da fare schifo come per Terminator ma esiste anche l'esempio positivo del cofanetto della cvc dei western di S. Leone (più 'antichi' di questo film) che contengono traccia originale + 5.1 rielaborato molto bene. Chissa se i diritti fossero stati della cvc... magari avremmo meno extra. Unica pecca del sopraccitato cofanetto, ma sicuramente il film avrebbe avuto un trattamento migliore.

Concludo dicendo che la penso come monster 35, personalmente credo che il doppiaggio nuovo sara' sicuramente all'altezza visti i nuovi doppiatori, ma che sicuramente è grave la mancanza del mono originale: il dvd è il formato che può accontentare tutti se è ben sfruttato, se contiene lingua originale (in questo caso inglese), riadattamento o ridoppiaggio 5.1 e mono italiano dell'epoca.

CHISSA' QUANDO LE CASE PRODUTTRICI CAPIRANNO CHE IL DVD NON è UNA VHS SMUSSATA!!!

PS: Non capisco chi si scaglia contro il doppiaggio, questi non possono vedersi iol film in originale e fregarsene se nel disco sono presenti altre tracce audio?!!!
[simolatrottola]
80 - Risposta (e scuse) alla gentile signora Lepore 16.06.2003 18:36
Scusate se appaio di nuovo, non voglio monopolizzare il forum, e cercherò di essere brevissimo. Non credevo d suscitare le ire della signora, con cui mi scuso se si è sentita offesa come doppiatrice (o attrice, d'accordo). Sì, mi sono lasciato leggermente andare su una critica a un doppiatore che sostituisce Sergio Fantoni nel nuovo doppiaggio del film di Leone. Mi scuso anche con lui (se mai capiterà su questo forum). Però... uno non può dire quello che pensa?
Sono stato un po' 'maleducato', o forse troppo sincero, la signora ha ragione (e chi si immaginava che qualcuno del mondo del doppiaggio lo leggesse!). Ma, a parte il modo un po' esplicito, cosa ho detto di male? Non è forse vero che il signore di cui si parla recita in una soap opera per Canale 5? A mio avviso recita male, malissimo. Non basta una bella voce per fare un attore, che è prima di tutto un volto, perché oltretutto una brutta voce può essere interessantissima (ma l'avete mai sentita la voce vera di Marlon Brando?) Che ci posso fare? Devo dire per forza il contrario, cioè che il signore di cui sempre parliamo è un grande attore? Forse non avrei dovuto nominarlo affatto... chiedo scusa di nuovo, dovevo restare sul vago.

E comunque, già che ho fatto la frittata, fatemi dire ancora solo questo: perché un doppiatore che quadagna centinaia di milioni con il doppiaggio vuole per forza fare l'attore in una soap? Con tanti attori validi che esistono e che non trovano lavoro? (Almeno, così sembrerebbe a sentire le interviste a tutti i rappresentanti del mondo dello spettacolo). E non ditemi che lo fa per arte, perché una soap non è arte, è dignitosissimo professionismo. Ahi, chissà ora cosa mi diranno, povero me! Mi scuso anticipatamente anche di questa affermazione, e in futuro mai più nomi e cognomi! E in ogni caso ho una lista lunga così di ottimi doppiatori (non a caso ho nominato Maria Pia Di Meo nella mia precedente mail) che ci hanno regalato ottime versioni di interpretazione.
Grazie a loro e a tutti quelli che sanno fare bene il loro mestiere (tra cui sono certo c'è anche la signora Lepore - sennò non sarebbe stata scelta dal Maestro Sergio Leone).
[Jack]
81 - Cara Georgia... 16.06.2003 17:55
... ho letto il tuo intervento con molto interesse. Premetto che non ho letto 'proprio tutti' i precedenti interventi e, comunque chiunque si sia permesso di insultare degli ottimi attori professionisti (sono daccordo con te su questo!) va solo censurato. Tuttavia il problema non è questo. Mi pare di intendere il tuo intervento come una difesa diciamo così 'd'ufficio' dei tuoi 'nuovi' colleghi illustrandone le doti artistiche. Ma su questo nessuno (che abbia un pò di cervello, almeno!!) può minimante obiettare. Il vero problema non è se siano 'meglio' i nuovi o i vecchi doppiatori ma solo che sono diversi!

Converrai che cambiare tutte le voci di un film che è entrato nel sangue è, in effetti, proporre un 'nuovo' film, non c'è dubbio.
Nelle già citate 'telenovelas' succede il contrario ma paradossalmente, l'effetto potrebbe essere considerato lo stesso: la voce rimane uguale e cambia l'attore! Non è proprio la stessa cosa!!
Spero solo che qualche grossa casa di distribuzione, approfittando del progresso tecnologico che galoppa, non decida, di punto in bianco che tutto sommato nella parte del Padrino anzichè il maestoso Marlon Brando non sarebbe stato meglio un attore più dinamico decretando così la 'sostituzione digitale' anche perchè così 'l'immagine risulta più definita' tanto la voce rimane la stessa!!!
Fantasicenza?
Intanto un grazie a voi che ci fate 'vivere' i nostri film preferiti.
[Franz]
82 - Bravo Giovanni 16.06.2003 17:04
Penso che questo sia l'intervento più intelligente ed ironico di tutti. E quelli che lo tacciano di arroganza, a mio avviso, hanno una coda di paglia enorme.
[noodles]
83 - Doppiaggio e lingua originale. 16.06.2003 16:58
Grande Monster, totalmente d'accordo con te!
Jack, il libro come esempio credi sia piu' sballato del vaso ming?
Un libro va tradotto cosi' come va 'tradotto' (doppiato) un film, poi se uno e' interessato si procura le versioni originali.

Georgia Lepore, sempre che sia veramente tu e non un impiegato della Warner per difendere il ridoppiaggio, massimo rispetto ai doppiatori vecchi e nuovi, ma assolutamente nessun rispetto per chi si permette di rovinare opere come C'era una Volta in America, E.T, Superman, Incontri ravvicinati,ecc...: non mi riferisco alla qualita' del nuovo doppiaggio, ma all' aver cestinato quello vecchio.
Conludo osservando che noi utenti dovremmo essere piu' uniti in questo tipo di battaglie: non c'entrano un bel niente a parer mio gli interventi degli 'originalisti', che si scagliano contro il doppiaggio in generale. Qui si vuole conservare la memoria dell'arte, di un doppiaggio storico (ma ce ne sono altri), assieme all'audio originale. Un dvd del genere difetta dei minimi requisiti di qualita'. Voi ce l' avete la vostra traccia originale: non vi frega niente che non c'e' il doppiaggio originale? beh potete benissimo astenervi da certi interventi contro chi invece ama certe voci e viene privato della possibilita' di sentirle per sempre.
Non si tratta di stabilire se per un film e' meglio la versione originale o il doppiaggio, ognuno libero di vederla come vuole, ma di dare a tutti la possibilita' di gustarsi il film come meglio desidera.
Una volta per tutte!
CHI E' PER IL DOPPIAGGIO NON E' CONTRO LA LINGUA ORIGINALE!!!
E chi e' per l' originale... e' contro il doppiaggio? a me sembra di si... e' qui il problema... e non dovrebbe essere cosi'... rispetto per le idee di tutti.
Viva Ferruccio, viva Georgia Lepore, viva i dvd e chi li realizza a dovere... e Last but not Least... W Indiana Jones in 2.0 ma originale!!!
[ciarlese]
84 - Pieno appoggio. 16.06.2003 16:53
Pieno appoggio al gran lavoro dei doppiatori, di cui abbiamo avuto una testimonianza con Giorgia Lepore, con la quale sono entusiasticamente d'accordo. Agli altri amici ('amici'?) del forum con i quali mi sono scontrato in questa sede, dico solo che su questo argomento continueremo sempre a parlare due lingue diverse, per tuttta la vita, e davvero non ci sarà nessuno che ci potrà neanche... sottotitolare.

(P.S. non bollate come arroganti opinioni che semplicemente non fanno 'tendenza': di arroganza in questo forum ho visto di peggio).
[Giovanni]
85 - Occasione persa 16.06.2003 16:39
Nessuno vuole denigrare il lavoro delle 'nuove 'voci, anzi... tutti stiamo solo dicendo che è un offesa a Leone stesso un operazione del genere, oltrechè evidentemente inutile (non venitemi a raccontare che un mono non si può riversare in Dolby 5.1 con le tecnologie di oggi) e che probabilmente anzi sicuramente il lavoro non sarà all'altezza e così coloro che lo vedranno x la prima volta in questa edizione magari (sottolineo) lo fruiranno in maniera handicappata rispetto a quanto abbiamo fatto noi...

P.S. sono quello che ha mandato qui la sig.ra Lepore...
[Noodles]
86 - Totalmente d'accordo!!! 16.06.2003 16:34
Voglio ribadire tutta la mia ammirazione per gli attori che prestano la propria voce nei doppiaggi che reputo fondamentali per la fruizione dei film. E sono contento che Georgia Lepore (stupenda...) abbia confermato quanto di Sergio Leone ci sia nel doppiaggio del film che non mi stanco di ripetere è un film MOLTO italiano. Io non comprerò mai questo dvd perché non contiene il film che dice di contenere! Punto e basta!

P.S. confermo che Luca Ward ha una voce stupenda e Keanu Reeves è molto meno affascinante in originale...
[Roberto]
87 - Ciarlese.. l'esempio è forzato. 16.06.2003 15:47
.. se l'esempio del vaso è molto forzato, lo è anche quello dei libri: perchè c'è una ENORME differenza tra la parola scritta e la parola 'parlata'. Se traduci un libro ne fai - appunto - una traduzione delle parole e basta. Quando si doppia un film invece non solo si traducono i dialoghi gli stessi vengono recitati da persone differenti... Quindi in questo caso cambiano le parole, le voci, le intonazioni, la recitazione... Quindi un bel pò di più!!!

Caro ciarlese, ti faccio poi una domanda - volutamente provocatoria - che poi giro a tutti: immagino avrete in casa dei cd di cantanti non italiani... Cosa li ascoltate a fare visto che non si capiscono le parole???
Volete che si ritorni agli anni '60 quando anzichè sentire la magica 'Stand by Me' si ascoltava 'Pregherei' cantata da Celentano?

p.s. Jack sei il mio idolo
[Blast]
88 - chiarimenti 16.06.2003 15:41
Allora chiarisco alcuni punti:

SI alle opinioni di tutti;
NO alle persone come Giovanni ed altri che mentre esprimono un parere offendono gli altri; per questo li bandirei!
SI al doppiaggio originale di C'Era una volta in America;
NO al ridoppiaggio;
SI ai sottotitoli per chi li vuole!
[anti Giovanni]
89 - ...polemica all'italiana 16.06.2003 15:38
Insomma, rieccoci alle baruffe da Campiello di goldoniana memoria... amanti della versione originale contro fautori del doppiaggio, assolutisti del 5.1 contro monomaniaci...
Che palle! Personalmente, non mi ritengo uno spocchioso, ma i film doppiati me li vedo ormai solo al cinema, quando non è possibile vederli in originale (poter scegliere: ecco quale sarebbe una soluzione civile e democratica!).
Il doppiaggio originale era buono, non si discute, ma non sarebbe meglio che tutti i ''doppiaggisti'' si facessero un bel corso audiovisivo di inglese? Se siete VERAMENTE amanti del cinema, apprezzereste maggiormente quell'arte chiamata recitazione...
Per il resto, sono contento che esaca finalmente questo capolavoro.. e della traccia italiana non me ne può fregare di meno!
Casomai, se dovete proprio fare sollevazioni popolari, fatelo in merito ad una cosa più drammatica come la censura...
Le versioni dvd italiane, tagliate, purgate e mutilate di film come 'Cane di paglia' o 'La grande Abbuffata' sono una vergogna che adombra qualsiasi polemica sul doppiaggio...
[Lorenzo]
90 - Non credevo... 16.06.2003 15:35
E' inutile che stia a spiegare come sono capitata qui... ma eccomi.
Sono sbalordita dall'affetto e dalla competenza in materia di
doppiaggio! Mi fa molto piacere, visto che è parte della mia vita da
quasi trent'anni. E ringrazio infinitamente tutti voi affezionati a noi doppiatori e... alla 'mia' versione di 'C'era una volta in America'...!

Sono legatissima a quel film per tutta una serie di motivi, non ultima la mia amicizia storica con Riccardo Rossi che amo come un fratello e stimo immensamente. Un vero fuoriclasse, umanamente e
professionalmente.
Inoltre è sicuramente uno dei film più belli che io abbia mai doppiato e, scusate l'immodestia implicita, uno dei film meglio doppiati della storia del cinema.
Questo grazie a dei grandi interpreti (smettiamola di definire 'attori' e 'doppiatori' in due categorie separate) e al
lavoro, preciso, attento, competente e indimenticabile di Sergio
Leone. Lavoro che è rimasto nel cuore di tutti noi, passo avanti
fondamentale del nostro cammino di attori.

Fatta questa (doverosa) premessa in realtà non sono qui per
'difendere' il nostro doppiaggio, bensì i miei colleghi che hanno
solo, onestamente, fatto il lavoro che gli si richiedeva. e sono sicura che l'hanno fatto al meglio. Vorrei ricordare che si parla di alcune delle migliori voci del doppiaggio attuale ('io' per esempio sono stata ridoppiata da Federica De Bortoli, e non credo ci sia altro da aggiungere!) nonchè di professionisti stimati che non hanno certo bisogno di essere difesi da me.

Ho letto tutti gli interventi e vorrei rispondere a chi si è permesso di definire Luca Ward un'attorucolo da soap-opera.

Il signor Ward ha alle spalle anni di onoratissima carriera in cui ha
doppiato alcuni tra i più bravi, o presunti tali, attori del cinema
mondiale, inoltre ha una voce a dir poco 'particolare' (vellutata, che non è un insulto, e profonda, bellissima) che sa usare con grande
abilità. Anche io parlo bene (molto) l'inglese e vedo spessissimo i
film in originale e per esempio trovo che il tanto magnificato Keanu
Reeves sia un attore abbastanza nella media e che Luca sia una
delle componenti fondamentali del suo successo in Italia. Ma questa
è solo la mia opinione.

Scusate se mi sono intromessa, ma sono un 'attrice anche io come
moltissimi miei colleghi (se andasse a teatro invece di guardare la
televisione lo saprebbe qualche detrattore in più...!) e mi dispiace
sentir parlare in questo modo della nostra categoria di attori (insisto) che si dedicano anche al doppiaggio.

Il problema reale del ridoppiaggio di questi film non è essere
all'altezza o meno del vecchio doppiaggio, ma il fatto che esistono
oggi dei diritti sugli audiovisivi che prima non esistevano. E' sempre, tristemente, una questione di soldi.

Come è sempre, caro Jack, una questione di educazione. Ognuno è
libero di esprimere le proprie opinioni, ma ha il dovere di farlo
educatamente.

Grazie a tutti per l'attenzione e il sostegno e grazie anche a
NoDubbing che non può che spronarci a fare sempre meglio il
nostro lavoro, là dove ci venga richiesto.
[Georgia Lepore]
91 - ATTENZIONE.... 16.06.2003 15:25
Attenzione Mr.F che mo' scateni tutti i fan di VACANZE DI NATALE che ti danno dello snob inneggiando alla risata pecoreccia costi quel che costi ;-) e ti becchi pure dello psedo-intellettuale con la puzza sotto il naso ;-)...

Dividi et impera...
[erik]
92 - Che se lo tengano! 16.06.2003 15:18
Non comprerò un DVD di un film di Sergio Leone ridoppiato ieri pomeriggio come fosse una sit com televisiva! E chissenefrega del 5.1! Ma per chi ci hanno preso?
Potrei avere un indirizzo a cui protestare?
Grazie
[Luca]
93 - Breve doverosa risposta 16.06.2003 15:12
Caro Ciarlese, non dico certo che il doppiaggo non debba esistere! Dico che svilisce un film, poi chiunque può decidere come meglio fruirne (e comunque ci sono certi film-boiate che si possono vedere benissimo doppiati!). Quello che invece NON PUO' esistere è che si attenti al patrimonio culturale, e fare un doppiaggio (vedi che in certi casi lo difendo?) datato 2003 di 'C'era una volta in America' è indecoroso.
Per quanto riguarda il romanzo di Banana Yoshimoto... beh, caro mio, non potevi trovare un esempio più sballato!!! Un libro mica lo puoi leggere con i sottotitoli! E comunque un film è un racconto per immagini, innanzitutto, a cui si aggiunge il dialogo, mentre un romanzo vive esclusivamente di parole. Detto questo, buoni film a tutti.
[Jack]
94 - voglio osservare... 16.06.2003 14:55
Il cinema è arte ed intrattenimento.
Io adoro VEDERMI un film, non leggerlo. Il dvd offre tutto. Audio originale, sottotitoli e altro ancora. Ma dico io... io non voglio distruggermi gli occhi a 'leggermi' un film.
Non so' l'inglese bene da capirlo tutto. Io voglio osservare i movimenti di macchina e gli sguardi degli attori.

Il dvd dovrebbe accontentare davvero tutti noi. Invece... nel 2003 non riescono (ma io non ci credo) ad includere anche il vecchio audio a un film come C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA... ragazzi... non ho mica detto VACANZE DI NATALE... ho detto proprio C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA che per me aveva un doppiaggio da premio oscar.

Sono davvero deluso ed arrabbiato.
[Mr. F]
95 - Jack e Nodubbing... le mie considerazioni. 16.06.2003 14:38
Jack, fai l' esempio del vaso ming...
Un po' forzato non trovi?
Te ne faccio io un esempio un po' piu' calzante: un libro di Banana Yoshimoto lo compri in lingua originale??? Mica lo comprerai tradotto!!! La traduzione modifica l'opera d'arte!

Nodubbing se non ti e' chiaro, nessuno qui e' contro la visione in lingua originale! Si rivendica solo il diritto a fruire della traccia doppiata che tutti hanno amato. A me i film piace vederli sia in lingua originale che doppiati, tu li vuoi vedere in originale? Bene, la traccia doppiata non ti dara' fastidio, mentre la sua assenza dara' fastidio a chi la vuole.
Credo che tutti i fautori della lingua originale debbano sottoscrivere questa crociata a favore del doppiaggio originale, se davvero hanno a cuore il cinema come forma d'arte.
Altrimenti sono discorsi da chi ha la puzza sotto il naso.
[ciarlese]
96 - Confusione... 16.06.2003 14:14
A volte ho l'impressione che chi scrive su questo forum faccia un po' di confusione tra i vari aspetti tecnico-artistici che possono riguardare un film. Leggo fautori della lingua originale che si scagliano verso gli amanti del doppiaggio. Cavalieri che difendono il doppiaggio accusando chi ama la lingua originale di atteggiarsi a finto e spocchioso critico cinematografico. Chi grida allo scandalo se il doppiaggio originale sparisce per far posto ad un super-mega-stra-ultra-DTS.

Beh, io la penso così: queste differenze nel modo di apprezzare un'opera sono del tutto legittime, e scontrarsi gli uni con gli altri non aiuterà certo un possibile miglioramento di ciò che le case vorranno offrirci. Dovremmo tutti gridare allo scandalo perchè le potenzialità del dvd non vengono sfruttate a dovere, ecco tutto! Se un dvd contenesse: traccia audio in lingua originale, traccia audio con doppiaggio originale, traccia audio con doppiaggio rimasterizzata (o in caso di impossibilità tecnica ridoppiata), + tutti i sottotitoli che vi pare, non ci sarebbe bisogno di discuterne... Inutile ed ingiusto dare del cretino a chi vuole a tutti i costi il 5.1 anche a scapito del doppiaggio storico, idem a chi vuole seguire il film in lingua, ecc... De gustibus! Mi sembra che troppi di noi siano irrimediabilmente malati della più classica malattia italiana: che soddisfino me e le mie preferenze, degli altri chissenefrega! Così facciamo solo il loro gioco...
[monster35]
97 - Ah davvero??? 16.06.2003 13:55
Evviva la libertà di pensiero e poi si dice che una persona pro-doppiaggio va babdita dal Forum???

Comunque sia,è una vergogna!!!Non si può ridoppiare un film per guadagnare di più!!! è antiartistico. E oltretutto, per quanto bravi i nuovi possano essere la magia del vecchio doppiaggio non ce l'avrà di certo...

Ritiriamo il DVD dal mercato!!!
[Noodles]
98 - Evviva la libertà di pensiero! 16.06.2003 10:56
Sono felice perchè leggendo i commenti ai vari film ho scoperto che:

1) sono un imbecille perchè per mia libera scelta decido di spendere i miei soldi guadagnati col mio lavoro nella Gift Edition del Signore degli Anelli perchè sono un collezionista e voglio le statuine... Questo nonostante ci siano dei 'saggi' che ci fanno notare quanto queste cose siano brutte e inutili...

2) siccome preferisco guardare i film in lingua originale, non solo sono uno spocchioso finto intellettuale che lo fa solo per atteggiarsi, non solo sono maoschista perchè preferisco sentire De Niro e Stallone con le loro voci anzichè con quella di Amendola, non solo non è vero che capisco (eppure mi pareva... mah), ma addirittura NON AMO IL CINEMA perchè non sentendo i favolosi doppiaggi italiani non vivo le vere emozioni del cinema.

Evviva la libertà di pensiero!!!
Personaggi come il saggio Giovanni dovrebbero essere banditi dal forum!!
[anti Giovanni]
99 - Roberta, già lo fanno! 16.06.2003 10:30
Mai sentito parlare di remake? E' una cosa che non ho mai capito.
Ho sempre rifiutato di guardarli (figuriamoci di acquistarli). L'altra sera, per curiosità, mi son fatto forza ed ho tentato di affrontare il 'Sabrina' di Pollack, con Harrison Ford e Julia Ormond. Beh, ho retto poco più di un quarto d'ora.
Soprattutto, mi domando quale sia l'utilità di queste operazioni. Rifare Psycho, Lolita o Solaris non mi sembra un tributo ma un insulto. La motivazione è immaginabile: carenza di nuove idee. Ma che qualcuno vada a vedere o compri queste patacche è incredibile!
Rifare il doppiaggio, in confronto, è un'operazione innocente. Quasi sempre lede solo i sentimenti nostalgici dei vecchi affezionati di un'edizione. In fondo, tradurre è sempre un po' tradire. Ma questo diventa intollerabile quando il regista abbia personalmente curato il doppiaggio (come faceva Kubrick, o come par essere il caso di Leone).
Quello che è in realtà intollerabile è che il mezzo consente molteplici colonne sonore. Si poteva lasciare il doppiaggio originale, qui come in ET o in Superman. Il nuovo doppiaggio per i novizi dell'opera, quello classico per i vecchi aficionados. Perché è vero, sentire la stessa faccia parlare con un'altra voce è estremamente irritante.
[cippirimerlo]
100 - In risposta a Giovanni 16.06.2003 10:14
D'accordissimo con Giovanni sul no ai sottotitoli, rovinano semplicemente il film.
Io i film che non ho mai visto quasi sempre li guardo in italiano per evitare sorprese (a volte capita che alcuni films in inglese siano incomprensibili, altre volte, la maggior parte, riesco a capire ogni singola parola) però quando voglio 'gustarmeli' ;-) vado col regione 1.

Una nota: La scena in inglese più incomprensibile (anche per un inglese mi hanno detto): la scena finale di Rambo, quando lui dice che rispondeva di attrezzature per milioni di dollari
La scena in italiano meglio doppiata: l'inizio di The Fan.
[Simone]
101 - NoDubbing: considerazioni 16.06.2003 10:00
E' vero, capisco bene l'inglese e preferisco vedere i film inglesi e americani in lingua originale. I sottotitoli in inglese mi aiutano a capire quel 5% che non capisco.
Pero' ascolto in originale anche i film francesi, tedeschi, spagnoli, cinesi, giapponesi. etc... Con i sottotitoli in italiano (o in inglese se compro il DVD negli US). E sicuramente non capisco bene nessuna di queste lingue.
E ti assicuro che non riesco più a vedere un film doppiato. Non sono snob, semplicemente mi sono abituato al sonoro originale, in presa diretta, con la voce che corrisponde in pieno all'espressione dell'attore. Per motivi simili non riesco più a vedere un film in pan&scan.

A proposito: Sonatine in giapponese è meraviglioso.

Il doppiaggio è nato in un momento storico in cui il cinema non era considerato arte ma entertainment. E quindi nessuno si sentiva colpevole della manomissione di un'opera. Ora cominciamo ad essere maturi per apprezzare i film nel formato corretto, senza interruzioni, nella durata originale. Sarebbe ora di restituire al cinema (a agli attori) quella dignità che il doppiaggio gli toglie.

Credo che il fatto che il doppiaggio in Italia continui ad esistere (mentre nel resto del mondo sono sempre di più le offerte di film non doppiati) sia dovuta a varie situazioni storiche (fascismo tra gli altri: cross o traversone?). Siamo uno dei pochi paesi al mondo dove (almeno fino a qualche anno fa) venivano doppiati in studio anche i film italiani! Semplicemente perché i nostri attori non se la sentivano di recitare in presa diretta. E' un po' come cantare in playback.

Tornando ad Amendola: non voglio dire che sia un cattivo attore, ma la sua voce è completamente diversa da quella degli attori che doppia. Diversa anche come intonazione, pathos, volume. Provate a sentire Pacino in originale: è un'altra persona.

Non vorrei essere polemico ma un'opera d'arte va consumata nella sua totale integrità. Non credo che sia così difficile seguire i sottotitoli (io mi sono abituato velocemente).

Buona visione a tutti
[guest]
102 - Bastava poco! 16.06.2003 09:11
Bastava inserire anche il doppiaggio originale monofonico (bastava quello che ho io sulla mia VHS che non mi pare ne' gracchiante ne' pieno di fruscio) come a volte capita di sentire in qualche produzione intellligente unitamente al remix in 5.1.
Il buon senso ormai e' merce rara.
Come si sa negli USA non brillano certo per sensibilita' ne' per intelligenza.
Per quanto riguarda INDIANA JONES son particolarmente deluso della versione P.L. annunciata anziche' 5.1.
Quella era la trilogia da rimsterrizzare!
[katun]
103 - Lo scempio inatteso 16.06.2003 01:48
Sarà possibile vedere sul mercato il dvd di C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA con colonna italiana originale che non sia un riversamento da VHS perchè la cassetta cel'ho già?
Credo sia una richiesta più che lecita. L'accaduto è un vero scempio a danno di un'opera cinematografica il cui regista e i più importanti doppiatori sono scomparsi. Teneteci aggiornati. Non comprerò questo dvd ridoppiato.
[luca]
104 - No al supermarket del cinema (e no al doppiaggio). 16.06.2003 00:40
Ce ne saranno molti che la pensano come il caro
Giovanni? Speriamo di no! E' come dire che è meglio
mangiare da MaC Donald's perchè è più comodo che
cercare un ristorante tipico sulla guida del Gambero
Rosso!
Il doppiaggio fa male, anzi malissimo al cinema!
Intanto, fa male al cinema italiano, soppiantato da tutto
il cinema USA. E va beh, forse lo sanno fare meglio,
dite voi. Può darsi, ma solo in certi casi. Fa comunque
male al film, riducendolo da un'opera d'arte a un
panino al prosciutto nel cellophane. E fa male alla
cultura e all'intelligenza (ma lo sapete che i ragazzini di
oggi pensano che Kevin Costner parli italiano?). E' uno
svilimento. E' vero, i sottotitoli sono un po' faticosi ma,
via via che ci si abitua (come nei più civili paesi
europei) tutti imparano a leggerli con facilità e nessuno
desidera vedere meryl Streep parlare come una
testimonial di cioccolatini. Ma tu, caro Giovanni,
compreresti un vaso Ming, e poi lo faresti ridecorare
tutto con lettere italiane, così lo capisci meglio?

E veniamo a 'C'era una volta in America'. Averlo
ridoppiato è stato un atto vandalico bello e buono.
Già,
perché almeno una volta i doppiatori erano attori veri e
propri o comunque grandi professionisti. Oggi sono un
branco di ragazzetti che si dilettano di recitazione
televisiva. E' dura ma è così. Vogliamo per caso
paragonare il vecchio doppiaggio del film di Sergio
Leone con le voci di Ferruccio Amendola, Sergio
Fantoni, Carlo Giuffrè, Rita Savagnone, la mitica Maria
Pia Di Meo con quella 2003 di... Luca Ward!!! (attore -
pessimo - di soap opere televisive e che è riuscito a
rendere Keanu Reeves in Matrix ancora più
inespressivo di quello che già è in originale?).
Dai, su, gente, non scherziamo!

E poi, caro Giovanni, tu vuoi il 5.1 a tutti i costi! Ma a
che prezzo? Davvero vorresti sentire Billie Holiday o
Edith Piaf in stereofonia dolby surround magari con
massaggio della zona sacrale?
Ripensaci, e goditi qualche buon vecchio film italiano
in presa diretta. Comincerai ad apprezzare la voce
degli attori (e sottolineo attori) e forse finalmente vorrai
che anche gli attori americani parlino con la voce che
mamma gli ha dato (e con la verità che solo un attore
può dare e non un doppiatore davanti a un leggio).
[Jack]
105 - Quindi... 15.06.2003 23:25
ET: ridoppiato, uno schifo, e non l'ho comprato.

Superman: ridoppiato, uno schifo, e non l'ho comprato.

C'era una volta in America: ridoppiato, uno schifo, e non lo comprerò.

Ne rimangono molti altri da rovinare, sia nel video sia nell'audio. Avanti il prossimo.

Tra parentesi, io sono uno di quelli che conosce bene l'inglese (per aver vissuto in GB) ma che non è assolutamente in grado di seguire moltissimi dialoghi. Ad esempio, Billy Elliott non è parlato in inglese, ma nel dialetto dei minatori di quel paese. Eddie Murphy sono più le parole che si mangia e che storpia rispetto a quelle che pronuncia per bene (complimenti vivissimi ai traduttori ed agli adattatori dei dialoghi). Lasciamo perdere, poi, i film bellissimi di Spike Lee, ad esempio. Anche Woody Allen spesso è incomprensibile. Manco la mia insegnate madrelingua britannica capisce alcuni film.
La cinematografia anglosassone, al contrario di quella italiana, non cerca di far parlare agli attori un corretto e ben pronunciato inglese. Il risultato è simile a film italiani parlato con lo slang delle borgate romane (Tor Bella Monaca, ecc...), od in dialetto napoletano, siciliano, sardo, veneto, piemontese, e così via. Non dimentichiamo questo. Con altri film / attori va molto meglio, tipo Tom Hanks (Apollo 13, Ryan, Forrest Gump), Clint Eastwood (Gli Spietati, Space Cowboys), tutti i film di Star Trek ed anche di Guerre Stellari.

Detto questo, credo proprio che l'unica ragione che impedisce il restauro delle colonne sonore originali in italiano sia di ordine economico. Il mercato non è abbastanza grande per consentire di rientrare dell'investimento necessario. Così, però, rimandiamo un'operazione che sarà necessario effettuare se vogliamo salvare alcuni capolavori, sia quelli girati in lingua italiana e che si stanno deteriorando (dai neorealisti in poi), sia quelli doppiati in lingua italiana (spesso da grandi attori) e che, in ogni caso, sono entrati nell'immaginario collettivo con quelle voci.

Quindi, non credo che inserire quattro tracce audio (originale, originale rimasterizzato, italiana d'epoca magari restaurata ed italiana eventualmente rimasterizzata) in un DVD sia tecnicamente proibitivo.

E, parafrasando Amedeo Nazzari, chi non è d'accordo con la conservazione delle tracce originali / italiane d'epoca (magari restaurate) peste lo colga.
[dbev]
106 - Hai ragione, Tyler. 15.06.2003 21:46
Tyler hai perfettamemte ragione... non c'e' da aggiungere altro alle tue parole... solo Boicottiamo l'uscita del dvd!
[DAVID]
107 - Se debbo scegliere... 15.06.2003 18:19
... tra audio 5.1 e audio originale scelgo senza ombra di dubbio l'Originale.

Pero' la mia riflessione e' questa: Perche' dover scegliere? ... mettiamoli entrambe!

Ciao,
Me
[MaD]
108 - Se volessimo protestare... 15.06.2003 17:42
Giustissimo quello che dice SimonPPC riguardo alla questione dell'Italiano 1.0 mono. E' infatti per fronteggiare questo tipo di inconvenienti che dovremmo protestare e spedire valanghe di e-mail, così come dovremmo NON acquistare dvd come 'I guerrieri della notte' rimasterizzati in 1.0 mono. Possibile che non potessero fare di meglio? ma se sono riusciti rimasterizzare in 5.1 perfino 'Via col vento' che è del 1937!

Soprattutto però, bisognerebbe protestare perchè ANCORA NON SONO USCITI in dvd, qualunque sia l'audio, film come Jesus Christ Superstar (versione cinematografica del '73, si badi bene),
Vivere e morire a Los Angeles, quel gran capolavoro di Bad Boy Bubby, splendido film del '93, sparito anche come VHS, di cui per fortuna conservo una copia duplicata dal noleggio. Ho provato a chiedere informazioni alla Fandango films, ma mi hanno detto che a loro dell'home video non importa nulla (sinceramente mi sembra una politica piuttosto miope, visti i tempi e il mercato). E poi tanti, e tanti altri film che chissà se usciranno mai!
Eh, se volessimo protestare...
[Giovanni]
109 - E' una vergogna! 15.06.2003 17:27
E' una vergogna ridoppiare un film come questo; E' accaduto a Superman e anche a Incontri Ravvicinati... Perchè non preservare anche l'audio mono del doppiaggio originale, come per Grease e La febbre del sabato sera??
[Gianni]
110 - Giovanni... è meglio se stai zitto!!! 15.06.2003 16:47
Giovanni raramente ho letto commenti arroganti come il tuo. Oltretutto tale arroganza si rivolge verso persone - a tuo dire - arroganti a loro volta... Mi viene da dire... Da che pulpito!!! Inoltre le tue argomentazioni sono alquanto approssimative...
Vorrei smontarle punto per punto, ma sarebbe troppo facile e francamente non vali la pena...

p.s. ti sono parso arrogante? ho imparato dal migliore!
[Blast]
111 - Puristi 15.06.2003 15:36
Caro amico, quì la cosa importante non è definire se chi ascolta l'audio dei film in dolby digital 5.1 a 1000 watt per canale sia o meno un superficiale, che non capisce la vera essenza del cinema, ma capire se le case cinematografiche possano continuare impunemente a prenderci in giro e a portarci via soldi.
Anch'io hò una discreta videoteca, non come la tua, ma circa 300 titoli non sono pochi, sono un appassionato cinefilo, amo sia kubrick che spielberg solo per citarne due.
Il dvd è un supporto superlativo,la traccia audio è importante come quella video e non si capisce perché i tedeschi o gli spagnoli possano usufruire della rimasterizzazione con i dialoghi originali e noi nò.
Per concludere, non prenderla con chi pretende di avere quello per cui si paga, ma con chi crede di poterci trattare come limoni da spremere.
[Fox]
112 - Dai 33 giri ai CD 15.06.2003 14:57
Giovanni sei un grande ;-) hai utilizzato le giuste parole. Volevo solo aggiungere una cosa: se le case discografiche avessero fatto come la warner quando le canzoni sono passate dai 45 o 33 giri e riversate su Compact Disc ora avremmo canzoni ricantate da altri cantanti per fare un esempio, il ragazzo della via gluck cantata da Adriano Celentano l'avremmo sentita cantare da Nek. Possibile le colonne sonore italiane siano quelle che vengono 'coonservate male' nei magazzini di tutto il mondo? chissa perchè nel retro dei DVD si legge sempre 'Inglese, Francese, Tedesco' 5.1 mentre 'Italiano 1.0 mono' chissà boh
[SimonPPC]
113 - Un popolo di insospettabili Olga Fernando? 15.06.2003 13:17
Intervengo di nuovo sul tema del doppiaggio.
Un bel film è tale in quanto riesce a suscitare emozioni e a coinvolgere lo spettatore, che 'entra' nel film, e quasi riesce a far parte della storia, e la vive, spesso si rammarica che il film finisca, e nelle ore e talora nei giorni a seguire (non vi è mai capitato?) è pervaso ancora da strascichi di quelle emozioni, e da flashback del film dal quale sembra ancora non essere uscito. Queste grandi emozioni (che sono anche le stesse che si possono provare leggendo un romanzo che ci appassiona) sono proprie, ovviamente, di film di particolare impatto. E 'C'era una volta in America' è sicuramente uno di questi. Ora, mi sapete dire che senso ha sgretolare le emozioni dirette cercando di rincorrere affannosamente dei sottotitoli che spesso non si riesce a leggere, e comunque non senza perdersi buona parte delle scene? A quelli (e sembrano essere insospettabilmente tanti) che si piccano di conoscere l'inglese talmente bene da maledire chi non produce i dvd in lingua originale, io chiedo se davvero riescono a decifrare l'inglese specialmente se stretto e veloce (vedi Eddie Murphy, ad esempio, che già deve essere faticosissimo da doppiare). Non vorrete farmi credere che siete un popolo di Olga Fernando, tutti traduttori simultanei! Ma che bravi, chi l'avrebbe detto!!! E allora che bisogno avete dei sottotitoli? Già, perchè delle due l'una: o capite tutto quello che gli attori dicono, e allora non avete bisogno dei sottotitoli, oppure (verosimilmente) non capite un accidente, salvo qualche parola qua e là quando parlano lentamente, e allora non si vede la necessità masochistica di 'gustare' (sì, voi dite proprio così, gustare!) il film in lingua originale. Aspetto solo che mi spieghiate che gusto ci possa essere, e nel frattempo ricordo a voi fini intenditori e degustatori, che ogni tanto un po' di umiltà non guasta. A chi volete darla a bere?

Io ho smesso di studiare l'inglese (scolasticamente parlando) dai tempi del ginnasio, e cioè dal 1968, ma ne so abbastanza da far notare a quelli-che-è-meglio-in-lingua-originale che le intonazioni dell'inglese sono talmente differenti da quelle dell'italiano da dare sensazioni (e quindi emozioni) diverse quando vengono recepite.
Un esempio: gli inglesi pronunciano una frase interrogativa-negativa con la stessa intonazione con cui noi italiani pronunciamo una frase affermativa. Altrettante differenze esistono per le altre proposizioni ed espressioni varie, abbinate spesso ad una gestualità che non ci è propria. Capirete che questo, unitamente al fatto di dover agguantare al volo dei sottotitoli, storpia sufficientemente il film da renderlo ingodibile. Non ci sono lingue o sottotitoli che ci possano coinvolgere quanto la NOSTRA lingua. E finora si è parlato dell'inglese, che è la lingua originale più comune nei film. E le altre lingue? Avete provato a vedere 'Sonatine' di Takeshi Kitano in giapponese con sottotitoli? A dispetto della sua drammaticità, il film fa quasi ridere: più che giapponese, sembra l'imitazione del giapponese fatta da Leo Gullotta.

Per ciò che riguarda poi la mania del Dolby 5.1, penso che sia una GIUSTA mania, laddove è utile o è possibile. In fondo noi esseri umani abbiamo una percezione sonora spazialmente riconducibile al 5.1 (anche al 6.1!), e quindi ben venga un audio che si avvicini il più possibile a quello che avremmo sentito se ci fossimo trovati lì in quel momento (vedi, esempio magistrale, 'Salvate il soldato Ryan'). Tutto questo sempre per lo stesso fine: garantire un flusso costante di emozioni che partono dallo schermo (e dai diffusori) e arrivano a coinvolgere la mente e il cuore dello spettatore. Abbiamo la fortuna di avere i migliori doppiatori del mondo, e facciamo tanto gli schizzinosi? Dicono che ci sono i cattivi doppiaggi: può anche darsi, ma quanti sono? personalmente non ricordo di essermi imbattuto in doppiaggi scandalosi, eppure sono cinefilo e collezionista da anni. Mi sono sfuggiti tutti?

Concludendo dunque: dico fortissimamente SI' al doppiaggio, fortissimamente NO agli odiosi ed inutili sottotitoli (li lascio a tutti i frustrati che vorrebbero tanto essere come Olga Fernando ma non ci riusciranno mai), decisamnete SI' alla rimasterizzazione in Dolby Digital 5.1 o DTS, visto che abbiamo queste tecnologie, e non vedo perchè non dovremmo godercele.
Tutto ciò sempre premesso che DAVVERO SI AMI il cinema, e non si applica ai casi in cui l'interesse per il cinema serve solo da spunto per spocchiose e superficiali conversazioni salottiere pseudo- (molto 'pseudo'!) intellettuali con un drink in una mano e una tartina nell'altra. Per questi casi applicherei come condanna, secondo la legge del contrappasso, un mese di immersione full-time in film di Franco e Ciccio doppiati in Ucraino con sottotitoli in aramaico.
[Giovanni]
114 - Neanche un tributo per il grande Amendola! 15.06.2003 12:36
E' un affronto!!!
l'uscita in dvd di questo capolavoro sarebbe stato un grande tributo al grande Amendola e avrebbe portato la sua voce, qualora ce ne fosse il bisogno, in giro per il mondo.
[disgustorama]
115 - Da profano 15.06.2003 11:48
Ma entrambe le tracce non si possono avere?
Quanto potrà mai occupare un 2.0?
Io personalmente preferisco un 2.0 non ridoppiato che un 5.1 ridoppiato.
Ma la vera domanda è: perché?
Non è possibile tecnicamente o è 'pigrizia'?
Se in america fanno il 5.1 senza ridoppiare non possiamo noi in italia appiccicarci la traccia vocale di una volta?
O questa non esiste più?
Se non è fattibile la cosa è inutile lamentarsi, allora via al ridoppiaggio, ma metteteci anche la traccia originale please, anche se fa schifo e gracchia!
Se è fattibile allora bisogna boicottare un DVD usicto incompleto per 'pigrizia'!
[fra]
116 - corrado... 15.06.2003 11:44
se lo scoprirà chi lo acquisterà... vuol dire che non si saprà mai perchè non lo acquisterà nessuno!!!
[sergo]
117 - STRANGE WORLD... 15.06.2003 10:56
Certo che questo è proprio un mondo strano... Un giorno lottiamo per avere il 5.1 il giorno dopo per non averlo... Sono cose che capitano. Comunque sono anche io d'accordissimo con tutti sulla questione del film ridoppiato. E' un crimine nei confronti di Leone che tanta cura aveva posto nella scelta dei doppiatori e nel seguire tutta la fase di doppiaggio. Credo sarebbe stato altrettanto giusto inserire l'audio originale, oppure non realizzare neanche il 5.1. Secondo me non si addice sempre a tutti i film. Non credo ad esempio che un DD 5.1 nel Padrino avrebbe molto senso, ma ad esempio film come Matrix ne verrebbero sminuiti dall'assenza (scusate il semplice paragone). Non sono neanche d'accordo con loro (WB) quando dicono che l'audio originale era troppo rovinato. Ma non diciamo cretinate, con le tecnologie del giorno d'oggi si restaurano film e rispettive colonne sonore molto più vecchie e questa sarebbe troppo rovinata?Oddio, potrebbe anche essere se l'avessero conservato (il master) in un pollaio. Comunque non c'è giustificazione per l'assenza dell'originale. Io mi unisco a quanti non lo compreranno. E mi uniscono a quanti dicono che a questo punto è meglio Indiana Jones trilogy in dolby surround. Anche se aspetterò il quarto film per comprare i DVD, così come sto aspettando per StarWars. Ciao.
[yAnja]
118 - Voci d'autore 15.06.2003 02:09
Voci d'autore.
Sono molto rammaricata, del ridoppiaggio, e non riesco a credere che
non sia stato possibile recuperare una copia con l'audio originale.
Possibile che riescano a 'ripulire' un film e non riescano a 'ripulire' il sonoro dai rumori? Comunque è come se, non potendo avere in tempo un quadro d'autore per un'esposizione, lo si facesse ridipingere da un altro pittore. Andando avanti di questo passo, si potrebbe, per assurdo, arrivare a fare addirittura rigirare un film da un altro regista se l'originale è troppo rovinato. Mi terrò caro l buon vecchio VHS che ho già.
[Roberta]
119 - Ma annate a piavvela.... 14.06.2003 23:29
I puristi, il 5.1, ma fatela finita ! Chi vi scrive ha qualcosa come 600 dvd o qualcosa di piu' e non me ne frega niente del dolby digital, del DTS. Io il certificato THX glielo appunterei sulle... a quelli che ridoppiano i film !!!
Gia' avete massacrato Amadeus e Superman.
Questi appassionati del sonoro, che io definisco coatti non molto diversi dai subnormali di 18 anni che trovi sotto casa a vantarsi dell'impianto stereo nuovo, comprato coi soldi del padre, non sono veri appassionati di cinema.
Si' e' vero che un bel film merita di essere sentito nelle sue piene potenzialita' e che il DVD e' stato fatto per questo, ma chi ama il cinema e' ispirato da qualcosa di piu' elevato che dalla potenza di decibel sprigionata dal suo impianto.
Ecco, beccatevi sto 5.1 ridoppiato e sentitevelo a palla !!!
[Tyler]
120 - NoDubbing l' esperto!! 14.06.2003 22:55
Mi spiace se questo mio intervento sara' piu' forte dei vostri precedenti, ma devo rispondere a NoDubbing (e credo che lo farete in molti).
Caro (?) NoDubbing, nel tuo intervento emani giudizi molto perentori, sei molto sicuro di te, sembra che non hai fatto altro nella tua vita che vedere film.
Mi spiace che tu abbia buttato inutilmente tutto questo tempo perche', a mio parere, non c'hai capito niente!
Ma dico, dopo tutti questi anni, come puo' venire in mente a chiunque di denigrare il piu' grande doppiatore mai esistito? Ma stiamo scherzando??? Lievemente burino!! Se chiudo gli occhi... Tu chiudi gli occhi quando vedi un film???
Un Regista con la 'R' maiuscola come Leone segue passo passo tutta la fase di adattamento e doppiaggio di un film... qualcuno decide che tutto sto lavoro e' da buttare e ti lamenti che a qualcuno non vada giu'?
E gia', ma che ne sai tu? Viva la lingua originale... tanto tu di un film vedrai solo le immagini senza capire un fico secco di quello che dicono... chiudi gli occhi... gia', perche' ti addormenti.

Chi vuole la traccia italiana del 1984 non vuole togliere spazio alla tua carissima traccia originale! @azzo ti frega se qualcuno ce la vuole? Qualcuno viene da te a dire 'Che schifo la traccia originale!'?Allora non rompere!
Si torna al solito discorso del dvd che permette tutto, ma qualcuno non lo capisce (o non lo vuole capire, vedi Warner e Universal).
Il DVD e' il mezzo ideale per preservare le opere cinematografiche con la migliore qualita' possibile e per tempo illimitato o quasi, le case ci vogliono solo far soldi.
Non si puo' pretendere che la gente si 'abitui' alle nuove voci. Qualcosa di unico sta per perdersi per sempre. Se poi si pensa al perche' (risparmiare sui costi di restauro di una traccia audio poco pulita, ma sicuramente udibile) la rabbia esplode ancora di piu', visto i soldi che invece questi qui pretendono da noi.
Ci vuole che una associazione di consumatori intervenga, occorre stilare un decalogo di come deve essere un dvd per essere vendibile (una specie di marchio Doc per i dvd).
Bisogna fare in fretta a intervenire o non li fermiamo piu'.
E tu, NoDubbing, i discorsi da snob risparmiaceli.
Lo sappiamo tutti quanto valga la visione di un film in lingua originale (SENZA sottotitoli, magari...) ma voler conservare dei ricordi, delle emozioni... e' sacrosanto, e nessuno puo' arrogarsi il principio di impedircelo e tu questo dovresti sforzarti di capirlo.
[ciarlese]
121 - Innondiamoli! 14.06.2003 21:38
customersevice@wb.com

Fate come me. Mandiamo una email di protesta al giorno per mesi. Io feci la stessa cosa quando l'Italia fu eliminata dalla Corea. Mandai una email al giorno per mesi e mesi a quelli della Fifa. Non ci costa nulla. Facciamoci sentire. Quella volta la Fifa se la fece sotto : arrivarono, se ricordo bene, 700 000 email!!!

Vogliamo il film ANCHE con il vecchio audio!!!.
Resistiamo!. Innondiamoli per mesi e mesi!
[Mr. F]
122 - Sentimenti da animali!!!! 14.06.2003 19:35
Chi affronta un argomento così delicato ed importante, come il doppiaggio del cinema, con un linguaggio da spazzini e dei sentimenti da animali, non è da prendere sul serio. Tanto più che siamo in presenza di un lavoro fondamentale di un regista fondamentale, nel cinema italiano. L'accaduto di questo ridoppiaggio mi da l'occasione per ribadire: è ora che i nostri governanti intervengano per tutelare la nostra memoria storica del cinema, fatta di 'quelle' voci che sono state applicate alla pellicola nell'epoca dell'uscita.
[ADD]
123 - Risposta a goffaman 14.06.2003 17:40
1 - Sul forum hanno dato quello di warner USA, credo...:
customersevice@wb.com

2- Temo proprio che sia la medesima edizione europea...

Ho letto però di varie durate del film: dai 229' annunciati si
è passati ai 220' sulla vostra scheda tecnica ai 219' su
quella di Terminal Video. Io ricordo che la mia vecchia
VHS terminava a 214' (versione RAI sicuramente non
censurata). Ora io mi domando: non sarà che questa tanto
sbandierata 'versione integrale' sia tale solo per gli states,
e che non ci sia alcuna aggiunta al metraggio già noto al
pubblico italiano? Mi sembra strano che le sequenze
inedite possano variare dai 5' ai 15' di durata! Lo scoprirà
chi lo acquisterà.
[Corrado]
124 - Chi se ne frega del ridoppiaggio! 14.06.2003 16:38
De Niro è un grande attore. Doppiato con la voce di Amendola sembra un atttore di terz'ordine e lievemente burino (e se chiudo gli occhi posso scambiare De Niro per Pacino per Stallone, etc.).
Ma siete impazziti? Ci siamo sorbiti per 70 anni doppiaggi di attori americani, inglesi e francesi meravigliosi che sembravano alieni di X-files: col corpo dicevano una cosa e la voce sembrava venisse da un'altro mondo. Credo che i produttori di DVD debbano inserire il sonoro originale, se proprio vogliono quello originale rimixato e i sottotitoli in originale (maledetto Cecchi Gori) e nella lingua del paese di distribuzione. Il resto (il doppiaggio) sta al cinema come Fred Bongusto sta a Frank Sinatra.
E se doppiassimo Sinatra con la voce di Bongusto? Non sarebbe più comodo per capire i testi?
[NoDubbing!!]
125 - Siamo stati fortunati 14.06.2003 15:44
Siamo stati fortunati ad avere tra i doppiatori Stefano De Sando e Luca Ward per i due interpreti principali, ma anche Francesca Fiorentini, Emanuela Rossi e Roberta Pellini. Insomma, ottime voci, che tutto sommato non credo che faranno rimpiangere i vecchi doppiatoti. Certo, a chi come me e i miei figli, ha visto più volte il film in VHS, sembrerà piuttosto strano sentire queste voci nuove. Bisognerà farci l'abitudine e, comunque, sempre meglio ascoltare buone e nitide voci piuttosto che voci gracchianti e offuscate dal tempo.
[Giovanni]
126 - aiutatemi.. 14.06.2003 12:31
due domande per favore,

1-l'indirizzo e-mail della warner italia (per protestare)!

2-conoscete o sapete per caso se qualche altro paese ha nel suo dvd la lingua italiana originale dell'84?
ho visto che in inghilterra c'è il dvd con lingua italiana, sapete se è il sonoro originale?
[goffaman]
127 - impazzire!!! 14.06.2003 11:56
Sono anni che aspetto questo capolavoro in DVD, è il mio preferito da sempre e cosa fanno? lo ridoppiano!
impazzire, penso proprio che non lo comprerò, spedirò lettere di protesta a ruota sconsigliando agli acquirenti l'acquisto.
chi è che compra c'era una volta in america?
quasi esclusivamente gli appassionati del film, non certo il ragazzino che lo vuole per la sua collezione di dvd!
quindi sono quasi sicuro che il target di appassionati rimarrà contrariato e non lo comprerà... spero!
ringrazio dvdweb della notizia e per la possibilità di farmi scrivere la mia opinione.
ALLA MALORA IL 5.1! (... per questo film ne avrei fatto volentieri a meno)
grazie ancora DVDWEB.
[goffaman]
128 - E' un giorno triste... ma coglierei l'occasione... 14.06.2003 10:03
Note a tutti le traversìe del Maestro in fase di pre e post produzione, quest'ultima sciagura mi consegna il Film della Vita mia e della mia donna come quasi fosse un 'Capolavoro Maledetto'; è un giorno molto triste... ma vorrei cogliere l'occasione di trovarmi tra tanti appassionati per porvi una domanda: non è che qualcuno di voi ha una copia del documentario di GIANNI MINA', 'C'ERA UNA VOLTA IL CINEMA', trasmesso il 23/09/1984 dalla RAI? Lo cerco da una vita e sarei molto riconoscente a chi potesse permettermi di rivederlo dopo così tanto tempo... Sergio Leone non c'è più, Viva Sergio Leone!
[DebNoodles]
129 - Forza Sergio. 14.06.2003 08:33
E pensare che Sergio Leone, da sempre è stato pignolo ed attento nel seguire il doppiaggio di ogni suo film (vedere per credere) e questo è stato l'ultimo massacro (guardare la copia uscita in America) dato al suo miglior film, purtroppo nato e proseguito tra le polemiche fino alla famosa lite con il produttore Milchan. Io che sono però un cultore del grande maestro, acquisterò lo stesso il cofanetto, ma gradirei almeno sentire la voce di un suo familiare a proposito dello scempio.
[alfred.]
130 - Warner Buffoni. 14.06.2003 08:11
E' dall'inizio dell'Era dvd che aspetto questo film. E dopo aver atteso tanto tempo quando leggo che il film sta per uscire prima vengo a conoscenza che la versione non sarà integrale, perchè la moglie di Leone (unica a possedere il film integrale) non molla la pellicola, poi mazzata finale hanno ridoppiato il parlato.
Possibile che la moglie di Leone supposto tale scempio voglia dare la copia solo a persone serie e non a buffoni? (Per la serie ma ci sarà qualcuno che considera il Cinema una forma d'Arte e non un modo per appesantire il portafoglio). Comunque se si pensa a tutti i soldi che le industrie (in genere) spendono in marketing (ovvero come il consumatore cretino può essere raggirato per fargli comprare qualcosa di completamente inutile di cui non ha assolutamente bisogno e al massimo prezzo) e gli americani sono 'mastri' in questo settore; beh che dire è vero come qualcuno dice che ci sono problemi più seri al mondo, ma se anche quelli più leggeri sono andati a putt... allora significa che la speranza è ita definitivamente.
Un ultimo suggerimento agli amanti del Cinema, in Francia sono in vendita in edizione MK2 i film di Chaplin nella stessa edizione restaurata e con parlato in italiano (stavolta mono) che a Settembre la warner metterà in commercio in Italia (cambierà la custodia suppongo, ma il resto rimarrà identico), boicottiamo la warner e compriamo l'Edizione Francese.
[giger]
131 - Delusione!!! 13.06.2003 23:51
Ma come è possibile rovinare in questa maniera un capolavoro del genere ridoppiando tutto?!?!
Sono molto deluso!
[Anteto]
132 - A mali estremi... 13.06.2003 22:41
Scusa DVDWeb, non ce l'ho con te, cerca di capirmi. Da te ho acquistato tanti DVD, supporto che personalmente ADORO. Ma dopo aver letto una simile bestialità, un vero e proprio scempio alla povera salma del grande, grandissimo Leone (uno che ha insegnato agli 'ammericà' a fare i western, no dico, vi rendete conto?...), un solo grido mi sale dal cuore:
VIVA I VHS COL DOPPIAGGIO ORIGINALE !!!!!!!!!!
[Bluto]
133 - Ok! Panico! :-))) 13.06.2003 19:47
Ciao, Dr.DVD...

Stavolta non ho una fonte particolare (e soprattutto, 'sicura') per quanto riguarda la notizia.
Diciamo che e' una serie di intersecati passaparola che mi davano al 100% Inglese e Italiano in 5.1 e in ballottaggio o il Francese 5.1 o l'Italiano 2.0 (non mono...).
Trattandosi dell'edizione italiana, speravo che si optasse per il doppiaggio originale italiano ma evidentemente sbagliavo.

L'invito alla caaaaaaaalllllma comunque e' sempre valido.
Abbiamo imparato a nostre spese che il furoreggiare contro tizio e caio non serve comunque a impedire l'uscita del prodotto.

Gli unici casi in cui e' successo qualcosa di concreto, sono 'Atlantis' di cui (dopo sei mesi) abbiamo avuto anche l'edizione speciale e - recentemente - 'Ritorno al futuro', dal momento che sembra in atto la tanto attesa sostituzione dei dischi.

Ma anche in questi casi, con la rabbia e il livore non si e' mai ottenuto che non venisse distribuita la versione indesiderata del prodotto.

Anzi, con E.T. abbiamo addirittura avuto un comunicato stampa ufficiale che altro non era se non una ufficiale presa per il... vabbe'.

Fermo restando quindi che tutti (io per primo) abbiamo le nostre ragioni a esacerbarci, l'invito e' a non farsi il sangue cattivo nella speranza di evitare l'inevitabile. Altrimenti, i soldi che risparmiamo non comprando il dvd, li dovremo spendere per le pasticche contro l'ulcera. :-)

Cominciamo invece - se volete - la solita campagna di 'boicottaggio' e chissa' che fra sei/sette mesi non si ottenga qualcosa.
Con ET, non si e' ottenuto niente comunque.

E comunque, e' sacrosanto: i mali del mondo sono altri.

Ciao.
[Jareth]
134 - ridoppiaggio necessario? 13.06.2003 19:20
Vorrei porre una domanda a quanti dicono che non siamo mai contenti: perché la versione in lingua originale è in 5.1 ma SENZA ridoppiaggio? Non è questa una prova del fatto che NON è necessario un ridoppiaggio per trasformare un audio in 5.1?
[gbnogkfs]
135 - Un amante deluso 13.06.2003 18:25
Quello che stà per uscire, non è davvero il mio C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA.
Con dolore al cuore, non lo comprerò. Con infinito dolore perchè amo il cinema e amo, anzi, adoro alla follia questo Incredibile Cult movie. Ma quello che esce, come ho già detto, non è il MIO....'C'era una volta in America'.

[Charlie]
136 - Warner Italia - bugiardissimi 13.06.2003 18:17
Per chi non lo sapesse, il doppiaggio si fa in Italia, e non negli States. E si fa MOLTO tempo prima che esca il tutto. Quindi posso affermare con sicurezza che non solo la Warner mente quando dice di non essere stata avvertita prima, ma avanzo pure l'ipotesi che non gliene freghi più di tanto, perché buona parte degli introiti delle vendite vanno proprio a loro.
BRAVI!
[Un Fonico]
137 - che balla imbarazzante! 13.06.2003 18:15
mah... non discuto che la qualità audio di una incisione ex novo sia ottimale. Ma è una balla imbarazzante per chi abbia una normale conoscenza dei software di editing audio che una traccia mono danneggiata non possa risorgere ad un piu' che dignitoso dolby... cosa che chiunque avrebbe preferito... non credo che nessuno si sia strappato i capelli perchè (l'ottimo) 'Taxi Driver' collector's edition in italiano ha una traccia mono quando in inglese è una 5.1.
Tutto sommato credo semmai che sia stato meno costoso un doppiaggio ex novo, piuttosto che un certosino lavoro di ricostruzione audio. Per questo ci faranno anche un bello sconto sul prezzo del DVD..vero? ...eh eh eh...
[Marco]
138 - Questo è il punto!!! 13.06.2003 18:04
Cito pari pari Dr. DVD: 'Concludo con una mia piccola, personalissima cattiveria. La trilogia di Indiana Jones (1981), verrà pubblicata in DVD a novembre, con audio italiano dolbysurround 2.0 Certificato THX. Basta dare una veloce occhiata agli 85 commenti alla news per avere un assaggio del dissenso generale per la decisione di non inserire l'audio italiano 5.1 nel cofanetto.
Ora C'era una volta in america viene riproposto in italiano 5.1, rimasterizzato e ridoppiato.
Non potendo avere moglie piena e botte ubriaca ;-) ... cosa preferite tra le due?'

Proprio questo è il punto: ci danno un film in mono, chiediamo il 5.1; ci danno il 5.1 su un film in originale mono (e per farlo, ormai lo sappiamo!!! lo ridoppiano) e ci lamentiamo che vogliamo la versione originale. IO SONO PER LA VERSIONE ORIGINALE, ME NE SBATTO DEL 5.1 (ANCHE SU INDY!!! CHE IN ORIGINALE ERA IN SEMPLICE SURROUND ED AMO IL MONO DEI DVD DEL PADRINO).
Chiediamoci di chi è la colpa se succedono questi scempi (ridoppiaggi e/o falsi 5.1): forse abbiamo una parte di responsabilità anche noi.
[Lucas]
139 - Re: caaaalma... 13.06.2003 18:02
Caro Jareth,
mi spiace. ho i due DVD definitivi di ''C'era una volta in America'' sulla scrivania, ti posso confermare che NON è presente alcun audio italiano originale mono. Non so dove tu abbia preso questa ''probabile'' notizia, ma è tutt altro che probabile.
Warner ha già manifestato il suo dissenso per questa operazione, ma dagli USA hanno confermato che quello che ho sulla scrivania, è ciò che arriverà sugli scaffali. Anche dietro la fascetta definitiva ITA è chiaramente riportata la scritta: Versione ridoppiata e rimasterizzata in dolbydigital 5.1...
C'è poco da stare allegri o calmi, ma è anche vero che i mali del mondo sono altri.
[Dr.DVD]
140 - Nooo !!! 13.06.2003 18:00
Nooooooo!!!
Il mio film preferito assieme a Blade Runner RIDOPPIATO!!!
Ferruccio!!! ...dal paradiso che tu possa maledirli. E' un terribile colpo al cuore per me. Sono DELUSISSIMO.
Maledetti... sempre!
[Mr. F]
141 - Caaalma... 13.06.2003 17:41
Molto probabilmente, l'audio del dvd, sara':

ITALIANO 5.1 (ridoppiato)
INGLESE 5.1 (rielaborato)
ITALIANO 2.0 (il doppiaggio originale).

Caaalma. :-)))))

Ciao.
[Jareth]
142 - C'era una volta la Warner 13.06.2003 17:17
Il cinema per me è sempre stato presente nella mia vita, in tutte le sue forme: dal kolossal spielberghiano, all'ultimo film di lynch o kitano. Esistono film che marcano la vita di una persona per sempre. Uno di questi è C'era una volta in America, film italianissimo di Sergio Leone.

Nonostante l'ambientazione americana si respira un'aria italiana per tutto il film. I dialoghi, le parolacce, hanno tutto un sapore italiano, tipico del regista, che pur realizzando grandiosi film con occhio lanciato verso l'America, non rinunciava a quell'aria che si respirava solo nelle montagne italiane, e nei set di cinecittà.

Ora... basta solo questo per far capire lo scempio che si è fatto. Perche, nonostante tutto il lavoro che i doppiatori hanno fatto per dare un senso e rendere comprensibile questo film, verranno perse tantissime battute, che saranno sicuramente più fedeli alla versione americana che a quella italiana, supervisionata dal regista. Questa volta quindi è ancora peggio, perchè non solo si è distrutto un cult, come E.T o superman (che non ho comprato), ma hanno distrutto una componente fondamentale del film. Nel 2001, in un viaggio in Brasile, ho comprato un dvd di C'era una volta in America. Ecco le caratteristiche:

Dvd 10
Video 1.33:1
Audio: Inglese e Portoghese dual Mono

Il video era obrobrioso, con segni di compressione presenti ovunque, e soprattutto in pan e scan.

L'audio aveva un fruscio di fondo, forse paragonabile a quello che Warner Usa ha trovato per il mercato italiano.

Non aveva un extra, se non per il trailer e filmografie.

Credo che mi terrò stretto questo piccolo dvd, preferisco tenere questa copia che non ho pagato neanche 5 euro, che spenderne il quadruplo, e non avere l'audio italiano, che ho tanto atteso, perchè nonostante queste caratteristiche improponibili, sono riuscito a provare fortissimi emozioni, che soltanto un bel dual mono dal forte fruscio riesce a procurarmi. Credo che molti di voi possano capirmi...
[guga85]
143 - Doppiaggio 1984 13.06.2003 17:06
Ma io dico... ma è MAI POSSIBILE che un doppiaggio ITALIANO del 1984 (o non stiamo parlando del 1945!!!) non sia recuperabile nel suo stato originale???!!!

Con E.T. ci hanno preso in giro (l'audio originale del 1982 è PERFETTAMENTE conservato dalla Universal Italia...) e figuriamoci se questo del 1984 di un film di Leone non lo è altrettanto???!!!

No comment... sicuramente l'edizione sarà meravigliosa a livello VISIVO ma l'audio... no comment... e lasciare la traccia AUDIO ORIGINALE in MONO no eh???!!!

E poi è veramente in MONO nel 1984? Non credo...

Ragazzi con il digitale ci stanno prendendo un pò tutti per i fondelli...
[Ranma_Simon]
144 - Il dubbio... 13.06.2003 16:48
Grease e La Febbre del Sabato Sera li hanno proposti sia col nuovo doppiaggio che con quello d'epoca (potevano almeno modificare i dialoghi rendendoli più consoni a quelli originali). Ma la perplessità che mi attanaglia è la seguente:
Biancaneve e i sette nani (un film del 1939!) è stato remasterizzato in 5.1 senza bisogno di ridoppiarlo.
Il cofanetto della serie UFO (classe 1969!) è stato remasterizzato in 5.1 senza bisogno di ridoppiarlo.
Il Nome della Rosa in 5.1 addirittura in DTS (pessimo)! Ma pur sempre con la voce del compianto Pino Locchi!
TUTTI i film di Leone distribuiti dalla CVC sono stati remasterizzati in 5.1 senza ridoppiarli!!!
Sono perfettamente conscio che un upgrade dell'audio originale non è certo il massimo (frequenze riprodotte attraverso una ridotta banda sonora, eccessiva enfasi di eventuali effetti panning ecc.) ma dubito assolutamente che un 5.1 dell'audio originale sia irrealizzabile.
Altra questione: il giornalista (non ricordo bene il nome) che seguì costantemente Leone sul set del film, affermò, nel libro di ricordi che pubblicò immediatamente dopo l'uscita del film, che giunto in sala di montaggio Leone assemblò tutto il girato. Risultato: circa 7 ore di film.
L'intenzione fu di accorciarlo a poco meno di 4 ore per le sale e tenere la versione completa per la distribuzione televisiva. Saranno così clementi gli eredi Leone di mostrarci questa director's cut?
[Sentenza]
145 - Fatemi capire. 13.06.2003 16:08
Dunque, la Fox-Cristaldi si premura di restaurare Riso Amaro e molti altri capolavori proponendolo nella doppia versione audio italiano mono – italiano 5.1.
Medusa-Mediaset restaurano e propongono versioni sontuose di Don Camillo e la Dolce Vita.
Paramount non riesce a digitalizzare un audio (di per sé già ottimo vedi THX) di Indiana Jones del 1978 (?).
Universal neanche si spreca a mettere l’audio originale nella confezione estesa di E.T...
La Warner fa questo scempio di C’era una volta in America.
Devo dedurne che la Warner Bros. non ha i soldi per restaurare l’audio, né tantomeno per implementare la traccia audio originale sul DVD. Ma fatemi il piacere.
Se proprio non riuscite a spiegarmi il perché di questi paradossi quantistici almeno permettetemi di non leggere più su questi forum critiche all’opera dei produttori/distributori italiani (con l’ovvia eccezione di CGHV). D’altronde i forum di La Dolce Vita (5 commenti), Divorzio all’italiana (1 il mio), Don Camillo (1 commento negativo sul prezzo di Dwarf), tutti capolavori e tutti trattati come tali, sono, in definitiva, deserti. Perché? Dove sono le folle plaudenti? Bisogna criticare ma anche elogiare.
Morale: per quanto riguarda il senso dell’arte, l’amore per il Cinema, l’onestà intellettuale e l’intelligenza commerciale la Cristaldi – Medusa sono giganti, la Warner, la Universal, la Paramount solo caccole!
[Vittorio]
146 - protestiamo con la warner 13.06.2003 15:33
customerservice@wb.com
facciamoci sentire. Non si sfregia un'opera d'arte.
[guest]
147 - assurdità 13.06.2003 15:23
Molto meglio il doppiato originale in 1.0 che averlo in 5.1 rifatto. Il doppiaggio originale fu diretto dallo stesso Leone, quindi era parte del film. Toglierlo è una vera amputazione!
[guest]
148 - Purtroppo... 13.06.2003 15:03
...sino a che il mercato dei DVD sarà legato a 'Gift' terzi quarti e quinti dischi ricolmi di spettacolari effetti speciali... bè dovremo aspettarci questo ed altro...

Troppi DVD vengono giudicati per la traccia DTS, 5+1+2+3+ ECCC

Ricominciamo a valutare le opere d'arte .. queste cose lasciamole ai film attuali che spesso non hanno altro da dare (spesso non sempre sia chiaro).
Ciao.
[emmeci]
149 - WB Italia ha una e-mail? 13.06.2003 13:50
Qualcuno saprebbe darmi l'indirizzo e-mail a cui poter
inviare la mia protesta e gli eventuali suggerimenti?

Il mio indirizzo è:
c.cafagna@libero.it
Grazie.
[Corrado]
150 - LEONE SFREGIATO! 13.06.2003 13:14
Un film con audio pulito e ben distribuito sulle casse dell'impianto di home cinema è un piacere, ma quando parliamo di ANTOLOGIA DEL CINEMA mi va benissimo anche il mono. Sarò il primo a BOICOTTARE la vendita di questo 'remake' mal riuscito del capolavoro del grande Sergio Leone, sfregiato da gente che oltre a non capire niente di cinema, evidentemente non sa molto neanche di leggi di mercato.
Mi chiedo se le vergognose versioni ridoppiate di E.T. e Superman abbiano venduto secondo le attese. Questi signori dovrebbero capire che per certe MERAVIGLIE si può anche spendere qualcosa in più, a patto che siano le stesse che ci hanno fatto battere forte i cuori al cinema. Mi tengo stretta la vecchia VHS...
[MARKUS]
151 - Caro Dubber... 13.06.2003 13:11
Il finale della storia è che non essendo vero che la copia ritrovata era priva di voce (la rai ha mandato in onda poco tempo fa una versione perfettamente ascoltabile), gli abitanti del villaggio presero la strega e la bruciarono sul rogo! Non ti dico poi cosa fecero al piccolo gnomo...
[Roberto]
152 - Grazie Warner 13.06.2003 13:08
Avevo già rinunciato a suo tempo a dvd come Balla coi Lupi, E.T., Fantasia, vuol dire che rinuncerò e con molto rammarico anche a questo splendido e unico film che solo Sergio Leone ha saputo darci.
Peccato.

Sicuramente la versione originale in MONO andava mantenuta, anche se qualitativamente scarsa.

P.S.: per le Major >> E' tanto difficile fare un sondaggio on-line o tramite le riviste specializzate (ce ne sono una tonnellata) con la richiesta di come gli appassionati vogliono vedere (e sentire) i film???
[Fabio Cotroneo]
153 - C'era una volta... 13.06.2003 13:04
C'era una volta... in un paese lontano lontano, chiamato America, un film... conosciuto come... C'era una Volta in America. Questo film narrava di personaggi, e fatti. La storia di una vita. I vecchi ne parlavano davanti al camino, le nonne lo raccontavano ai nipoti mentre preparavano la torta. Poi, all'improvvismo, durante una buia tempesta, il film sparì, inghiottito da buio. E tutto tacque.

Molto, molto tempo dopo, per caso, un piccolo gnomo della foresta, alla ricerca di funghi da cucinare per pranzo, ritrovò uno strano oggetto nascosto sotto le radici di un albero. Lo portò subito alla strega del villaggio che lo vide e fece un sussulto. Il film scomparso!
La strega presto scoprì che tutti i personaggi, a causa di un incantesimo, avevano perso la voce. Ma il film era bello. Molto bello. Troppo bello per essere vero.
La strega cattiva decise quindi che si doveva fare qualcosa! E così fu. La perfida pronunciò l'incantesimo e, come per magia, i personaggi tornarono a parlare! Con altre voci, è vero, ma la stregoneria ebbe il suo effetto. Il film fu riconsegnato al Vecchio Gnomo ... e tutti vissero felici e contenti.
[dubber]
154 - Un altro scempio... 13.06.2003 12:55
Non se ne può davvero più. Ora basta!
C'era una volta in America è un Opera d'Arte! Scritto, diretto e girato da un Maestro del Cinema Italiano: Sergio Leone! A quei tempi, il treno del dolbydigital 5.1 era ancora un pò lontano dall'arrivare. Infatti, disgrazia vuole che il film fu girato con audio MONO. Ripeto: MONO! Cioè... 1.0!

Ora Warner Home Video propone, finalmente, questo titolo in DVD per la gioia di tutti noi e come lo ripropone? In un semplice, squallido, antiquato MONO? MACCHE'! In uno splendido, fantascientifico, ridoppiato doldybidigtal 5.1!!! Ganzo.

COSI' IL MIO SUPERIMPIANTO 5.1... ACCIDENTI HO SPESO 900 EURO PER COMPERARE 5+1 CASSE IN OFFERTA AL SUPERMERCATO coll'amplificatore in omaggio!... POTRA' GODERSI 'C'era una volta in America' in 5.1.

Ma smettiamola di volere i DVD la scritta ''5.1'' sempre e comunque! Possibile che si vogliano rielaborazioni audio FINTE e SGRADEVOLI a tutti i costi, pur di fregiarsi di una DVD-Teca piena di 5.1?!?
Quando tutti chiedono ... il mercato (se si tratta di soldo) si adegua. E a furia di chiedere il 5.1 a tutti i costi, arriveremo ad avere sempre e solo il 5.1. Sempre. Che meraviglia. Che splendore.

E addio audio ORIGINALE. Addio film come opera pensata e realizzata da un regista (che gira e rigira una scena anche decine di volte... fino a quando non è pienamente soddisfatto del risultato). Addio lavoro (anzi, Arte, vera e propria Arte) degli addetti al suono che perdono la vita in sala di montaggio e post-produzione, in stretta collaborazione col regista, per rendere la colonna sonora di ogni film un'esperienza unica ed irripetibile.
Perchè quando senti un suono, un rumore, una musica ... sia essa in MONO, 2.0, 5.1, 7.1 ... è perchè così è stata pensata e VOLUTA da chi il film l'ha creato. E si trova li per darti una sensazione, un emozione particolare, proprio in quel momento.
Ed è inaccettabile che un paio di tecnici di una qualsivoglia casa di authoring si sbizzarriscano a distruggere quanto è stato creato dal regista e dalla sua troupe, per sollazzare il bisogno morboso di 5.1 a tutti i costi ... con risultati che il 90% delle volte sono assolutamente ridicoli, pur appagando, certo, la fame di 5.1;
Si perchè il mercato fagocita tutto quello che è 5.1 ... e snobba ciò che è MONO. o 2.0 ... :-(

E il Cinema, quello con la C maiuscola, con tutte le sue sfaccettature, via via si perde. Sarà l'Oblio.

Il DVD è un supporto pensato e nato per riproporre i film nel loro naturale (ed originale!) splendore. Il formato video deve essere rispettato. Il formato audio deve restare quello originale.
Ed anche il posto di C'era una volta in america, sul mio scaffale, resterà vuoto. :'(
[JtR]
155 - Questa non me la dovevano fare! 13.06.2003 12:41
Ragazzi, io sono disperato e non scherzo!
Per me questo film è mitico, insuperabile.
L'idea del ri-doppiaggio mi preoccupa e sicuramente la qualità non sarà la stessa.
Chi cazzo se ne frega dei fruscii e altre cavolate varie durante il sonoro originale, potevano tenere anche il doppiaggio dell' 84!.

Ha! dimenticavo... Se mi ritoccano anche la colonna sonora è la fine!
[xXx]
156 - Siamo impazziti? 13.06.2003 12:28
Boicottiamolo... Ben venga un ridoppiaggio, ma solo con
garanzia di poter avere ANCHE l'audio originale. Cosa
c@##o gli costerebbe inserire una traccia audio mono
(con tutti i fruscii e gracchii del caso), sul disco? Vorranno
farci comprare una prossima edizione a TRE dischi con la
versione originale del film tra un paio d'anni (mesi)? Penso
che qualcuno DEBBA poter intervenire su tali scelte... Mi
sono accorto in ritardo del problema del ridoppiaggio di
E.T., ho scoperto a malincuore quello di Superman. Non
accettiamo questo nuovo scempio! Rimandiamo l'uscita del
disco ed imponiamo alla WARNER ITALIA, da SUBITO,
scelta che mi sembra la più semplice, dopotutto, l'aggiunta
di un terzo DVD con la VERSIONE ORIGINALE, anche se
inadeguata agli standard ipertecnologici dell'odierna 'alta
fedeltà'. Perchè il CINEMA, come Leone ci ha spesso
mostrato, è fascinazione e MEMORIA, il senso stesso del
RIVEDERE un'opera cinematografica ha che fare con la
SALVAGUARDIA della memoria, ed è il motivo
PRINCIPALE per cui il DVD viene ACQUISTATO. Ora,
per una volta, da acquirenti, prendiamo in mano la
situazione, sommergiamo la WARNER ITALIA di proteste,
diciamo loro che ci aspettiamo IN PRIMA USCITA, un
prodotto che RENDA GIUSTIZIA al film, o perlomeno la
PROMESSA di una futura uscita in ECONOMICA della
versione del 1984. Quattro anni fa ricercai una copia del
film presso la cineteca nazionale per inserirlo in una
rassegna. Mi fu risposto che era in RESTAURO. Immagino
quindi che esista (o esisterà a breve) una traccia audio
italiana decente da poter utilizzare. In attesa di riscontri,
proporrei di esimerci dall'acquisto del DVD e di colpire al
portafogli chi sa guardare solo a quello.
[Corrado]
157 - O mio dio ! 13.06.2003 12:27
Non è possibile, ero così felice di poter comperare questo film in dvd e adesso scopro questa amara notizia! concordo pienamente con le altre opinioni. Se lo tengano!

P.S. Non me lo immagino DeNiro senza il doppiaggio di F.Amendola
[BalrogOfMorgoth]
158 - ma siamo pazzi? 13.06.2003 12:25
Certo che habnno toccato proprio il fondo! ma come si fà a ridoppiare un capolavoro???
[Golosone®]
159 - ......NOO! 13.06.2003 12:21
caxxxooo ho aspettato questo momento da quando ho cominciato a comprare DVD... ed ora cosa leggo... assurdo...!
Almeno nel DVD oltre alla versione ridoppiata, potevano mettere anche quella con i doppiatori del 1984.
Volevo prenderlo, però credo che ora non lo farò...
[Danilo]
160 - Buttiamola in metafora.. 13.06.2003 12:19
De niro senza la voce di Amendola è come la Bellucci senza la topa...
Saprei cosa farci in ogni caso ma avrei comunque la forte sesazione che qualcosa sia mancante...
[erik]
161 - A chi rivolgersi? 13.06.2003 12:10
Mi lamentavo tanto per l'assenza del 5.1 per la trilogia di Indiana Jones, cosa che ritenevo assolutamente indispensabile visto di cosa si tratta, ma sinceramente il modo col quale viene bistrattato C'era una volta in america la dice lunga. 'Sta cosa era gia' stata fatta per ET e il malcontento era diffusissimo. Ora la ripropongono con un altro titolo cult. Ma possibile che le case non imparino nulla? A questo punto il surround di Indy e' una manna scesa dal cielo, mamma mia, una goduria rispetto al ribrezzo che si provera' nel sentire delle nuove voce associate a questo capolavoro di Sergio Leone. Eppure non mi sembra si debba essere dei geni per capire che una manovra del genere NON possa in alcun modo essere gradita al pubblico. Certo, il superlusso sarebbe il 5.1 dell'audio originale, ma se non lo si puo' avere allora va bene anche in mono, ma non con delle voce diverse! Che si puo' fare? Esiste un ufficio stampa della warner alla quale rivolgersi?
[Aleks]
162 - Ridoppiaggio? 13.06.2003 11:37
Si, però... il ri-doppiaggio... potevano lasciare l'opzione con l'audio originale!!!!
[Cope]
163 - Petizione! 13.06.2003 11:30
Ti prego DVDWeb alza un casino come hai fatto per Atlantis (che non vogliamo mica paragonare a C'era una volta, vero ?). E' necessario che capiscano che se loro fanno i soldi è per NOI che compriamo e NON COMPREREMO una schifezza simile!
[Roberto]
164 - ...almeno l'addio 13.06.2003 11:21
Non concepisco come possa essere fatta una cosa del genere, il caro Ferruccio è morto da poco e così viene ricordato? Un capolavoro del genere dovrebbe rimanere intatto nel tempo... mah chissà cosa passa nelle menti ideatrici di tutto questo.
Mi terrò la cassetta originale con il 'doppiaggio originale', perchè vedere gli attori parlare con altre voci sarebbe un'eresia. Saluti
[rickyHTPC]
165 - Se lo tengano!!! 13.06.2003 10:32
Se lo tengano!!!
[Il Palazzo]
166 - Andrò anch'io a letto presto... 13.06.2003 10:17
...sperando di svegliarmi quando ci sarà un'uscita 'riparatrice' e rispettosa di un capolavoro. Nel frattempo non acquisto... quello che uscirà l'8 luglio NON E' 'C'era una volta in America'.
[RatMan]
167 - Aridateme Ferruccio 13.06.2003 10:09
Non posso crederci, 'C'era una volta in America' sarà interamente ridoppiato... mi viene da piangere... a voi no?
[RatMan]
168 - Ridoppiaggio? No, grazie 13.06.2003 09:53
Sono rimasto molto amareggiato nel sapere che questo splendido film che sto aspettando da quando ho comprato il lettore dvd venga proposto a noi italiani ridoppiato. Ma come fai a guardare il film non ascoltando la voce del mitico Ferruccio Amendola e degli altri bravi doppiatori dell'epoca, questo è uno sgarro a tutti i fan di questo film e agli amanti del cinema in generale. Io dico no a tutto questo e sicuramente non comprerò il dvd in segno di protesta, quindi mi tengo la mia bella videocassetta uscita insieme all'Espresso qualche anno fa e dico 'grazie' Warner per quest'altro splendido regalo che ci hai fatto!
[Incavolato nero]
169 - Le chiacchere stanno a zero! 13.06.2003 09:51
Questo è un fatto gravissimo. C'era una volta in America non è un qualunque film americano che viene doppiato per avere qualche chance di incassare in Italia. Il film è nato con quelle voci perché è stato lo stesso regista a seguire il doppiaggio e la traduzione italiana, visto che Sergio Leone E' italiano!!! Io non lo comprerò!
[Roberto]
170 - CHE SCANDALO!!! 13.06.2003 09:44
La scelta di Warner di ridoppiare il film per avere la traccia in 5.1 senza dare la possibilità di ascoltare (magari in mono) il doppiaggio originale, mi convince ancora una volta e sempre di più che i film sono solo macchine da soldi. Con tutto il rispetto per Luca Ward e tutti gli altri validissimi doppiatori che hanno partecipato allo scmepio, ritengo che Ferruccio Amendola per De Niro e Leo Gullotta Per Joe Pesci siano assolutamente insostituibili.
Il formato digitale, il dvd, che dovrebbe preservare nel tempo tali perle di bravura, viene meno proprio a questo suo principale impiego, rendendone inutile l'acquisto. In America probabilmente, visto che la maggior parte dei film è in inglese, non si rendono conto di quanto sia importante il doppiaggio, ma alla luce di questo sarebbe meglio che warner USA lasciasse queste decisioni a Warner Italia.
Peccato, a suo tempo non ho comprato ET, ed ora non comprerò, a malincuore, C'era una volta in America; e credo proprio che nessun appassionato di cinema lo acquisterà.
[Fabio]
171 - Mah! 13.06.2003 09:31
Che dire? De Sando e Ward sono degli ottimi doppiatori, per alcuni aspetti anche più 'adatti' a DE Niro e Woods, in fondo all'epoca trovavo un po' irritante che, doppiati dal pur bravissimo Amendola, Hoffman, De Niro, Stallone e Pacino parlassero con la stessa voce. Inoltre, con l'esperienza de Il braccio violento della legge, originale ma inascoltabile, l'idea di ridoppiarlo non mi appare una bestemmia, e non solo per il troppo sbandierato ed inutile 5.1. Diversamente trovo irritante la mancanza comunque della traccia audio originale, per quanto rovinata. Il supporto lo permette, ed allora, per il capolavoro di Leone, non si poteva fare uno sforzo economico in più?

Quello che mi lascia perplesso è che coloro i quali lavorano con il cinema e in linea teorica (molto teorica purtroppo..) dovrebbero avere il maggior rispetto per i film, se ne infischiano allegramente. E non stiamo parlano di un film del sig. Spielberg, il quale nulla ha a che vedere con le scelte dei doppiatori, questo film è di un regista italiano che le voci se l'è scelte. Qui si va ad incidere sulla natura dell'opera e sulla volontà dell'artista. La Warner Bros non sta commettendo un errore commerciale, sta rovinando un'opera d'arte.
[Vittorio]
172 - mostri sacri del doppiaggio. 13.06.2003 09:27
Ho la videocassetta della De Lurentiis-Ricordi video col doppiaggio originale fatto dai mitici mostri sacri dell'epoca e rigorosamente in mono così come è stato realizzato il film. E me la tengo ben stretta, perchè ad un capolavoro di recitazione si aggiunge un capolavoro di doppiaggio. Vedere la 'Gioconda' rielaborata in 3D non mi interessa: gioisco a guardare l'originale leonardesco conservato al Louvre. E così vale per i film. Questo doppiaggio è un oltraggio al grande Ferruccio Amendola e a tutti gli altri grandi doppiatori. Non comprerò mai il dvd storpiato rispetto al film originale uscito in Italia all'epoca e così dovrebbero fare tutti i veri cinefili.
[Bruno Guerrieri]
173 - Che tristezza! 13.06.2003 08:30
La notizia che ho letto oggi mi ha messo addosso una grande tristezza. Sono passato dalla gioia delle scorse settimane nel sapere che usciva questo film in DVD allo sconforto nell' apprendere che verrà completamente ridoppiato. Ma come si può pensare di ridoppiare la famosa voce di Ferruccio Amendola e di ottenere lo stesso risultato? Dubito che nel DVD in questione avranno l' accortezza di includere ANCHE la traccia originale (in mono o stereo sarebbe sufficiente) che potrebbe essere una piccola consolazione. Amo moltissimo questo film ma se uscirà sono in versione ridoppiata, senza includere anche la traccia audio originale, non lo comprerò e spero che ci siano altre persone che faranno altrettanto. E' l' unica forma civile e convincente di protesta, non c' è altra soluzione.
E' necessario che le case di produzione capiscano che la dicitura 'dolbydigital 5.1' stampata sul retro di un DVD NON SEMPRE fa lievitare le vendite, anzi spesso può ottenere l' effetto opposto quando non si rispetta l' audio originale del film che per me dovrebbe essere intoccabile.
Cerchiamo di mandare un messaggio forte e chiaro.
La lista degli scempi cinematografici si sta allungando, quale sarà la prossima vittima?
[Luca]
174 - Non sono un purista ma... 13.06.2003 08:18
...il DVD di 'C'era una volta in America' rimarrà sugli scaffali dei negozi. Cose da pazzi!
[Arm]
175 - Morte alla Warner U.S.A. 13.06.2003 03:06
Sono le due di notte e ho appena appreso questa tristissima notizia, la gioia e l'entusiasmo per l'uscita del capolavoro di Sergio Leone in DVD si sono ofuscate irrimediabilmente.
Certo, mi rimane la vecchia vhs, certo, comprerò ugualmente questa nuova edizione sfregiata dopotutto gran parte della mia felicità era data dal fatto di poter vedere il film in versione originale. E allora? Penso di poter parlare a nome di tutti gli incazzati ricordando quello che significa rivedere certi film esattamente come li si è veduti la prima volta e come li abbiamo stampati in mente, penso che STEFANO DE SANDO (spero almeno che GIUSEPPE sia un errore)sia perfetto come nuovo doppiatore di De Niro ma il punto è che questo film era già stato doppiato!!!
RITA SAVAGNONE (la moglie di AMENDOLA), la mitica Giorgia Lepore, Riccardo Rossi, sono queste le voci italiane del capolavoro di Leone.
Che diavolo c'entrano Emanuela Rossi, Alessio Puccio, Marco 'Spiderman' Vivio ecc.
Luca (Ward) perchè hai fatto questo?
Perchè hai preso parte a questa assurdità?
E' vero che non sei nuovo a cose di questo tipo (lo avevi già fatto con Superman) ma questa volta DOVEVI passare la mano!!
E poi non ditemi che non c'era spazio per inserira la vecchia rovinata ma ADORATA traccia originale.

Questo è uno dei miei 5 film preferiti di sempre e la WARNER U.S.A. mi ha proprio deluso: ma ditemi... davvero chi ha aspettato 5 anni per vedere questo film in DVD si sarebbe fatto condizionare dal formato dell'audio, davvero C'era una volta in America diventerà un BEST SELLER per merito di una colonna sonora nuova fiammante?
Improvvisamente la prospettiva di vedermi (e sentirmi) Indiana in semplice 2.1 non mi sembra affatto malvagia.
Viva il doppiaggio originale (SEMPRE E COMUNQUE)!!!
[Lucas Porpora]
176 - Ma perchè... 13.06.2003 01:33
.. non si può avere 'la botte piena e la moglie ecc. ecc...'?
Non si può inserire anche la traccia mono originale?
E non mi parlate dello 'spazio mancante', per favore!!
[franz]
177 - NOOOO!!! 13.06.2003 00:04
Togliere la voce di Ferruccio Amendola al labiale di De Niro è un'operazione criminale! ma chi se ne frega dell'audio 5.1...!? e poi, non sarebbe possibile, visti i 2 dischi, inserire tre colonne sonore (inglese, italiano originale, italiano 5.1)?
per altri attori e doppiatori non farei una tragedia, ma De Niro-Amendola non si toccano!!!
[nemo]
178 - AAARRRGHH!!! 13.06.2003 00:03
MALEDETTI!!!
MALEDETTI!!!
[j]

Lascia il tuo commento!



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy