dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.



..."Diavolo Rosso!"

1 - L'Uomo senza pudore... 12.05.2003 19:16
Mark Steven Johnson... CREPA!
Mai visto un'insulto più grosso all'intelligenza...
MAH!
[ASH reparto ferramenta]
2 - Re: Citazioni 16.04.2003 10:40
Grazie, lo sapevo che dovevo stare più attento. Di Lee ero quasi certo di aver sentito il nome, ma aver perso Miller è davvero imperdonabile.

A proposito, è carina l'idea che il grande Stan venga salvato da Matt, ma sarebbe stato un bel colpaccio se gli sceneggiatori avessero deciso di mantenere le origini di Devil uguali al fumetto. In quel caso usare Lee nella parte dell'anziano salvato sarebbe stato SPLENDIDO!!

Peccato ANCHE per questo.

Concordo con te sulla boiata della doppia D, ma direi che non è la peggiore del film, c'è sempre il duello 'alla Matrixciana' tra Matt e Elektra, davvero ridicolo e fuori contesto (un combattimento in un cortile di scuola con un cieco che volteggia come l'Uomo Ragno: sempre per tenere un basso profilo, vero?)
[marvel]
3 - la doppia DD fiammeggiante... 15.04.2003 21:29
...è una boiata pazzesca!!! Tra i tanti difetti del film, questo è il peggiore!!! Il regista ha voluto 'citare' IL CORVO, secondo lui il miglior film tratto da un fumetto però... che senso ha???
Questa non è la prima avventura di Devil, anzi... è attivo da anni, ma in tutto questo tempo ha mantenuto l'anonimato, volendo apparire più come una leggenda metropolitana. Lo stesso Matt si preoccupa che il giornale non riporti una foto. Lo stesso detective dice a Ben Urichche non esistono prove della sua esistenza... e allora perchè lasciare un indizio così palese e clamoroso come una scritta fiammeggiante???
[Blast]
4 - citazioni 15.04.2003 21:20
Caro MARVEL:
ti sei 'perso' i nomi dei pugili battuti dal padre di Matt, ovvero: Miller (Frank), Mack (David) e Bendis (Brian Michael) ovvero tre generazioni di ottimi scrittori del Diavolo Rosso. Uno dei clienti degli avvocati si chiama Lee (come il grande Stan, che appare nel film) e da qualche parte viene citato anche Bill Everett (primo disegnatore) ma non ricordo in che punto.
[Blast]
5 - Povero diavolo!! 15.04.2003 15:31
Ho visto il film da qualche giorno, e devo dire che la delusione è stata cocente. In questo forum in molti hanno avuto la stessa delusione, e da quel che vedo quasi tutti hanno letto il fumetto originale. Beh, io lo leggo dal 1975, da quando avevo 9 anni, e credo di poter dire di conoscerlo benino (anche se i miei preferiti erano i F4, e lo sono tuttora).
La caratterizzazione dei personaggi è davvero pessima, sia se pensiamo al Devil degli anni '60 che se guardiamo a quello di Miller o di Smith / Quesada. Il senso di giustizia di Matt Murdock è quanto di più distante dalla vendetta si possa immaginare, Devil NON UCCIDE!!! La morte di Quesada all'inizio del film è del tutto gratuita, priva di qualsiasi rispetto verso il personaggio, IN TUTTI I 40 ANNI DELLA SUA STORIA.

Bullseye è diventato uno psicopatico irascibile e patetico, mentre il 'vero' Bullseye è sì pazzo, ma estremamente lucido; il che fa di lui un vero avversario, non un qualunque killer a pagamento.
Kingpin, beh, quella è stata la delusione più grande. Non parlo del colore della pelle, né della corporatura, l'attore scelto era probabilmente la migliore scelta possibile per Wilson Fisk (a meno di farlo in computergrafica, ma per ora non penso sia possibile creare esseri umani davvero credibili), ma della psicologia del personaggio: Kingpin è feroce, spietato, dotato di un personalissimo senso dell'onore e perfino della giustizia, è un character complesso e sfaccettato che è stato ingiustamente banalizzato rendendolo simile ad un Al Capone di colore. Perdipiù alla fine quasi si mette a piangere dopo un paio di calci alle ginocchia; vi ricordo che il Kingpin del fumetto tiene testa perfino all'Uomo Ragno, mentre Devil, ipersensi a parte è un uomo normale.
Il personaggio di Elektra, invece, mi sembra più azzeccato, anche se l'originale è più oscura e scontrosa, ma non si può avere tutto; perlomeno la Garner ha il fisico adatto.

Quanto alla storia, le origini di Devil sono tutto sommato molto simili all'originale, mentre l'unica cosa secondo me perfetta è il rapporto di Matt con il padre.

Piuttosto, vorrei lanciare una 'caccia all'uomo': ho notato, come altri, che nel film ci sono molte citazioni al fumetto, e mi piacerebbe sapere se qualcuno ha 'captato' qualcosa che a me potrebbe essere sfuggita.

La mia checklist recita:
- Quesada (disegnatore Devil contemporaneo/malvivente 'dimezzato' all'inizio del film)
- John Romita (disegnatore storico di Devil/ultimo avversario di Jack Murdock sul ring)
- Kirby (Fondatore della Marvel insieme a Stan Lee/Medico legale, tra l'altro interpretato, se non ho preso un abbaglio, da Kevin Smith, autore Devil contemporaneo).

Quanti me ne sono persi?
[marvel]
6 - qualche chiarimento 15.04.2003 10:26
Le opinioni sono opinioni sia chiaro ma qualche chiarimento leo vorrei comunque farlo:

1) AMO questo genere e soprattutto lo conosco MOLTO bene
2) il diritto alla critica è sacrosanto credo...
3) conosco decine di registi che avrebbero potuto fare meglio - lo stesso raimi con spiderman (che mi è piaciuto così così) ha diretto il film in maniera magistrale (limitandomi agli aspetti puramente tecnici dal film).
4)la psicologia dei personaggi (quel poco che c'è) ha ucciso completamentre la loro bellezza e la loro complessità - cosa che non succede nel bellissimo x-men
5) antiamericanismo? questa poi non la capisco proprio... spero che a questo punto la mia posizione a riguardo sia ben chiara
6) spero che mark johnson torni veramente a fare film come il suo primo 'simon birch' molto più nelle sue corde.

ciao a tutti.
[erik]
7 - ma guarda che mi tocca sentire... 14.04.2003 22:04
Lascia stare l'antiamericanismo per piacere, qui abbiamo la fortuna di poter ognuno dire la propia, e quando si parla di un film come devil che è la trasposizione cinematografica di un personaggio dei fumetti se non l'avessi capito, è chiaro che chi come me è interessato veramente ai comics ha tutto il diritto nonchè le argomentazioni per poterne parlare, e non perchè siamo registi, cineasti o critici di una qualsiasi sottospecie, ma perchè li leggiamo da sempre con passione e non solo per passatempo! e per inciso, non stiamo qui tanto per passare il tempo o per dir male di questo o quello, non abbiamo girato nessun film, almeno io, ma semplicemente vogliamo dire la nostra in merito a cose che ci appassionano e ci interessano. se poi tu vai al cinema così solo per svago e per il presunto coinvolgimento di cui parli e, che sembra ti appaghi così tanto, appare chiaro che vieni qui a scrivere con la stessa dedizione, quindi mi chiedo se abbia un senso stare qui a risponderti!
[sempre più hide75]
8 - ossantocielo 14.04.2003 13:51
questo è un film divertente e ben fatto senza
nessuna pretesa se non di coinvolgerci per
tutto il tempo della proiezione.
quello che mi chiedo è, se non vi piace il
genere xchè lo andate a vedere, x il piacere di
poterne parlare male? la mia domanda è
sempre la stessa, tu lo avresti fatto meglio?
hai mai girato un film?
in daredevil c'è stato il tentativo da parte del
regista di dare un tono particolare al film, che
fosse più duro di uno spiderman che diventa
una vera mammoletta al confronto, c'è il
tentativo di dare quel minimo di
approfondimento psicologico dei personaggi
senza diventare pallosi. c'è passione
soprattutto, una cosa che tutti voi sembrate
avere dimenticato. se poi è il solito
antiamericanismo da strapazzo che state
tirando fuori, sappiate che avete stufato.
il film non è perfetto ma è piacevole, scusate
se è solo il secondo film x mark steve
johnson, immagino che voi ne abbiate fatti
molti di più.
[leo]
9 - il vero obiettivo.... 14.04.2003 11:27
Scusate ragazzi ma piuttosto che 'scannarci' amichevolmente tra noi vi siete fermati a leggere la recensione di questo SpaM???
Si tratta della classica recensione con tante belle parole che 'suonano' bene ma che nascondono solo un certo autocompiacimento letterario.
La recensione del film globalmente non è positiva ma in troppi punti cerca di salvare il salvabile in maniera davvero ridicola.
La lista di nefandezze è oltre limite di tolleranza!

Qualche esempio:
'La regia (Mark Steven Johnson) in qualche maniera è un po' confusionaria'

La verità è che il regista (?) non ci ha capito davvero nulla del film! La regia è assolutamente dilettantesca e la macchina da presa perennamente nel posto sbagliato. Per non parlare degli effetti speciali assolutamente ridicoli, con tutti gli inserimenti digitali che anche un cieco riconoscerebbe ;-).

'Brillante nei dialoghi anche se vagamente scontato nell'approfondimento delle motivazioni dei personaggi'

La verità è che gli autori non hanno capito assolutamente nulla del personaggio (anni 60 o 90 che sia) in quanto Devil (sono affezionato alla dizione italiana!) ha sempre avuto come caratteristica l'assoluta PULIZIA MORALE (forse il supereroe Marvel moralmente meno ambiguo).
Qui lo vediamo come un pazzo in cerca di vendetta per i torti che non riesce a risolvere 'legalmente'.

'Electra arriva sullo schermo con il suo fisico aitante e la sua eleganza perfetta nei combattimenti al limite della danza erotica (!!!!)'

E qui veramente cadiamo nel ridicolo: sarebbe sufficiente vedere un qualsiasi film di hong kong anche di scarso livello per rendersi conto di quanto la Garner sia GOFFA e IMPACCIATA (ok... è una bella gnocca ma che c'entra?).
Per ora mi fermo qui anche se volendo (sul film in questo caso) le cose da dire sarebbero ancora molte.
ciao a tutti.
[erik]
10 - Betty Brant 12.04.2003 21:45
x Jareth: Betty Brant l'ho vista eccome... dava la paga a Mary Jane 100 a 1. Però quello che intendevo io è che Betty Brant avrebbe dovuto essere la protagonista della storia d'amore, in quanto lei è il primo amore di PP prima di Gwen e di MJ.
A proposito di segretarie: la bionda dell'ufficio di Matt Murdock si suppone essere Karen Page?
[GalaMen]
11 - I supereroi, dagli anni '60, si sono evoluti! 12.04.2003 19:39
galamen, ho preso miller per il caso specifico della storia su cui monta la trama del film daredevil, comunque i supereroi tutti, dagli anni 60 ad oggi si sono evoluti, cambiati, rinnovati per rimanere al passo coi tempi, credo che sarai d'accordo con me se dico che non avrebbe più senso trasporre sul grande schermo le atmosfere e le ambientazioni così come accadeva in quei fumetti in quegli anni, sarebbe innanzi tutto impossibile, ma soprattutto fuori luogo perchè significherebbe raccontare un personaggio del passato senza tener conto del presente e di tutto quello che è accaduto attorno ad esso fino ad oggi e secondo me non avrebbe senso. non so se spiego bene ciò che voglio dire, guarda bond per esempio per assere credibile ancor oggi è dovuto passare da seduttore a cui nessuna donna può in alcun modo dire di no a uomo sedotto dalla bella haley! tutto va avanti cambia ma ciò che deve persistere è secondo me, l'idea del personaggio e ciò che fin dalla sua nascita stava a rappresentare è per questo che dico che l'uomo ragno di raimi funziona a meraviglia(SEMPRE SOLO SECONDO ME JARETH!), così come i batman di burton sono più che mai vicini all'idea originaria di kane e che invece daredevil sa propio di poco anzi niente secondo questo mio personale(RIPETO!), modo di vedere il tutto. per x-men in fondo è stato molto più semplice perchè credo che la varietà dei personaggi all'interno del film abbiano spostato il punto di vista globale in altre direzioni altrimenti avremmo dovuto linciare il regista per averci dato un wolwerine alto e piuttosto belloccio!
saluti a te e jareth.
[hide 75]
12 - ancora su Devil 12.04.2003 18:57
Sicuramente il film non rispetta perfettamente la psicologia del personaggio originale del fumetto ma ho l' impressione che non abbiate riconosciuto tutte le citazioni, e non parlo dei nomi di scrittori e disegnatori vari, che ci sono.
Sono state riprese per intero delle vignette e delle pagine del fumetto dalla scena iniziale, sul tetto della chiesa, tratta dalla saga Guardian Devil scritta e disegnata dal Quesada citato nel film
alla morte di Elektra uguale anche come inquadrature al fumetto.
Il tutto considerando che riprendere perfettamente uguale una storia degli sessanta e riproporla oggi è totalmente impensabile soprattutto se considerate che le ristampe di fumetti di quegli anni non si vendono più neanche per sbaglio.
E riguardo al Ragno penso che un film migliore era molto difficile farlo pur con tutte le differenze e adattamenti che ci sono rispetto al fumetto.
E ve lo dice uno che fa il collezionista di fumetti da trentanni.
[PUNISHER]
13 - diavolo rosso, dimentica la strada... 12.04.2003 18:43
vieni qui da noi a bere un'aranciata!
aspettiamo HULK di Ang Lee...
che è meglio!
[NOVA]
14 - Vecchi tempi 12.04.2003 17:50
Vedi, Hide...

Lo so che sono 'legato' ai vecchi tempi e che spesso il commerciale non va d'accordo con il 'nostalgico'...

Ma ti faccio un esempio...

Quando a fine anni '70 usci' la serie televisiva dell'Incredibile Hulk, ero al settimo cielo. Non vedevo l'ora di godermela e sbavavo nell'attesa che le presentazioni che andavano in onda tutti i giorni su 'tvr voxon' lasciassero il posto al primo episodio.

Poi, quando l'ho visto, ho detto: 'che d'e', 'sta roba? A quell'Hulk, gli do uno schiaffo e lo sdraio perfino io. Nel primo episodio, non ha neanche spaccato in due una montagna'.

Dopo qualche giorno pero', sono rimasto 'catturato' dall'impostazione televisiva e ho apprezzato moltissimo il tono 'umano' di quella serie - pur completamente diversa dal fumetto che leggevo.

Adesso, vedo i trailer di 'The Hulk' e dico: 'Che d'e', 'sta roba?'... Questo pupazzone fatto al computer vorrebbe soppiantare il caro vecchio Lou Ferrigno. Ma de che?

Questo per dirti che anche se un adattamento televisivo (o cinematografico) si distacca dal personaggio originale, non per questo il prodotto e' brutto o fatto con i piedi.

Spider-Man di Raimi, e' un film fatto con molti soldi, con una regia intrigante e con tanto mestiere... Ma quando Peter scopre i suoi poteri e salta da un palazzo all'altro (in borghese), mentre tu vieni colto da nostalgia, io guardo con quanto pressappochismo la testa di Maguire e' stata attaccata al corpo disegnato al computer.

E' vero che il costume di Goblin e' difficile da mandare giu' (ma in compenso, Dafoe e' di una bravura allucinante)... ma ribadisco che a trovare un bulletto biondo che impersonasse Flash ci voleva davvero poco (bastava anche tingere i capelli all'attore che hanno scelto - per inciso, Kirsten Dunst e' bionda e non rossa).

Se non si fa piu' caso neanche a questi dettagli, tanto valeva far interpretare Peter a Cuba Gooding Junior (che almeno sa recitare, non come quel carciofo stantio di Maguire)...
Zia May sarebbe stata Whoopi Goldberg e lo zio Ben, Sidney Poitier. Mica male, no? Almeno tutti i soldi del budget li avrebbero spesi per ingaggiare qualche attore vero.

Perche' - e parliamoci chiaro - l'unico attore di Spider-Man e' Dafoe.

Concludo: grazie per la dritta su DareDevil... Temo comunque che lo vedro' ugualmente.
Non per non seguire il tuo consiglio, ma perche' sto 'battendo i pezzi' a una ragazza che muore dalla voglia di vederlo.
Mi sacrifichero'. :-)))))

Ciao.
[Jareth]
15 - OKKKKK!!!! 12.04.2003 15:37
Ciao, GalaMen...

Stavolta, sono completamente d'accordo con te.

A parte forse, l'ambientazione degli anni '60.

Non mi sarebbe dispiaciuto affatto un nemico come l'avvoltoio (ma neanche Doc Ock!!!)

Per quanto riguarda infine Betty Brant, forse ti e' sfuggita, ma c'e' eccome.
E' lei che paga a Peter il suo primo assegno da fotografo. La pettinatura e' riconoscibilissima ed e' anche 'creditata' sui titoli di coda.

Ciao
[Jareth]
16 - il perfetto film di supereroi 12.04.2003 00:15
per accontentarti caro Jareth il vero film dell'Uomo Ragno doveva essere così:

1) ambientato negli anni '60, con tanto di vestiti e pettinature dell'epoca;
2) Peter Parker sfigato, Flash Thompson spaccone, Zia May che ogni due minuti dice 'Peter sei così fragile'
3) non Mary Jane ma nemmeno Gwen Stacy: bensì Liz Allen e Betty Brant
4) non Goblin ma il nemico più temibile all'epoca: l'Avvoltoio

stesso discorso per Daredevil:

ambientazione anni 60, nessun tormento religioso ma eroe puramente scavezzacollo... niente Elektra o Bullseye e sopratutto: il costume giallo!

perchè solo queste sono le caratteristiche delle vere storiche storie dei personaggi... tutto quello che è venuto dopo (compreso Miller su Devil) sono solo rielaborazioni.
[GalaMen]
17 - x jareth: film ed emozioni. 11.04.2003 21:52
jareth io non ho detto che spider-man di raimi è in tutto e per tutto l'uomoragno che leggevamo (e leggo ancora ma di rado purtroppo ora)quando ero piccolo! raimi è un artista eclettico evisionario e non nego che alcune sue scelte, prima fra tutte peter che produce da se la ragnatela, o la personalissima interpretazione del costume di goblin, sono state dure da mandare giù, molto pìù di flash moro, (ma t'immagini se davvero avessero trovato degli attori coi capelli rossi e uguali ai fumetti, per norman e harry, sai che risate!) o lo zio ben che muore in strada invece che in casa, ma non mi dire che l'uomo ragno che scopre i suoi super poteri, che penzola tra i grattacieli di new york, petey che va avendere le foto a jameson o quando rifiuta l'amore di mary jane non ti hanno messo il cuore in agitazione e riportato alla mente ricordi ed emozioni sopite da anni, per me è stato così bello poter vedere spidey al cinema che molte delle cose che a te hanno dato fastidio e credi anche a me in un primo momento, le ho infine capite e accettate per quello che sono.

si potevano far meglio tante cose, la zia may per esempio me l'aspettavo in carne e ossa, molto più mite e dai tratti più dolci, e di mary jane che dire, non è quella che sognavo nuda da bambino!
ma lo spiderman di raimi è un progetto costato miliardi un prodotto che doveva commuovere i nostalgici, e avvicinare i ragazzi di oggi che conoscono l'uomo ragno tuttalpiù (siscrive così?) da quella terribile serie in tv o da qualche sorpresina nelle patatine. non so se hai presente ultimate spiderman, leggerlo è stato per me a tratti devastante! eppure per essere al passo coi tempi si è dovuto optare per le soluzioni che poi abbiamo tutti visto al cinema. goblin con una tuta-armatura stratosferica! maryjane teen-ager e con una famiglia difficile alle spalle (problemi più simili alla reltà di questi anni con cui credo il regista abbia pensato che i ragazzi si potessero immedesimare di più in situazioni come quelle di mary jane e peter) ma la film alla fine è dopo anni di attesa finalmente venuto alla luce, e sono sicuro quando dico che gli si possono dire contro tante cose, meno che esso sia stato solo la solita trovata hooliwoodiana riempitasche o peggio ancora abbia voluto essere un film inpegnato.

Che dire allora di devil (IO STO ancora incazzato nero!), tu non l'hai visto e io ti consiglio di non andare, perchè quello si che è un film fatto solo per i soldi, senza amore, senza niente conoscere del fumetto e fatto pure male a livello di sceneggiature, dialoghi, musiche, profondità e minima storia dei personaggi, la trama l'azione... dai retta ame quando esci dalla sala l'unica cosa che ti viene in mente sul film e non ti fà schifo e la garner che è una donna incredibile !ma centra poco con la vera elektra!

p.s. con tutto questo scrivere mi dimenticavo... io l'ho letto!....
[hide75]
18 - E tu sei un cafone 11.04.2003 14:30
Carissimo GalaMen (ma in quanti siete?)

Io non ho affatto detto che il film non mi e' piaciuto. Ho detto solo che non era l'Uomo Ragno che leggevo da ragazzo.

In questo, ho motivato la mia opinione senza contestare la bravura di Raimi. Ho detto solo che non ha voluto o potuto attenersi a quello che era il personaggio storico.

E il tutto, l'ho fatto senza insultare ne te ne' gli altri amici nella discussione.

Noi saremo deliranti, ma tu sei solo un cafone maleducato.
[Jareth]
19 - siete deliranti 11.04.2003 00:09
chi è peggio tra Michele85 che critica gli effetti di Spider-Man esaltandosi per gli screen-saver di Lucas o Jareth che detesta un film perchè uno non è biondo e un altro muore in macchina piuttosto che altrove? ma riuscite a vedere un film per quello che è? Nessun film tratto da un altro media è mai stato totalmente fedele alla sua origine, che sia un libro, un fumetto o un'opera teatrale. Un film è un'opera a se stante che trae ispirazione. E proprio come opera a sè stante va vista, lasciando perdere pretese didascaliche. Ma vi immaginate i film del Signore degli Anelli che riprendevano per filo e per segno il libro? Sarebbero state due palle tremende!!!
Jackson invece ha 'adattato' facendo due (speriamo tre) grandi film, catturandone lo spirito! Così come ha fatto Raimi con Spider-Man (e si vede lontano un miglio che li legge i fumetti, altrochè!)... pur con tante piccole differenze Spider-Man è il fratello del fumetto (magari più di Ultimate, ma tan'è)...
Invece 'DareDevil' sta al Diavolo Rosso come i Batman di Tim Burton stanno al Batman fumettistico: cugini di 2° grado...
Buoni film ma lontani dallo spirito.
[GalaMen]
20 - E tu, l'hai letto? 10.04.2003 21:11
Caro Hide...

non ho ancora visto DareDevil per cui non metto bocca, ma 'dalle tue parole capisco che tu non hai mai avuto in mano un fumetto di spidey'... anzi, dell'Uomo Ragno... Perche' ai miei tempi, si chiamava ancora cosi'... :-)

Raimi ha fatto un film con tanto mestiere, ma del vero Uomo Ragno, nel suo 'Spider-Man', c'e' ben poco.

Ribadisco brevemente quello che ho affermato gia' tempo fa, da qualche parte su questo forum...

'Intanto: il titolo. (ma qui, Raimi non c'entra)
Per piu' di vent'anni, abbiamo letto i fumetti dell'Uomo Ragno... Chi e' Spider-Man???
Ci voleva tanto a mettere il titolo italiano?

Non volete cambiare i manifesti? Bene. Almeno pero' fate come nei cartoni animati, dove il titolo e' Spider-Man, ma nel cartone lo chiamano Uomo Ragno!!!

Poi...
Osborn era matto da legare, ma non era schizofrenico.
Anche se Dafoe e' bravissimo, non si e' mai visto Osborn parlare con lo specchio o con la maschera di Goblin - o sentire 'le voci' come Giovanna d'Arco. Al contrario, Osborn/Goblin e' stato sempre un pazzo drasticamente lucido.

Continuiamo, in ordine sparso:
- Flash Thompson era BIONDO! Ci voleva tanto a prendere un attore biondo?

- Lo stesso Flash non e' mai stato il ragazzo di Mary Jane.
Tra l'altro, ammesso - e non concesso - di voler per forza inserire MJ nel ruolo di Gwen Stacy, non c'era nessun bisogno di farla diventare la ragazza di Flash... E tantomeno di Harry... (nel film, non fa in tempo a mollare uno che si mette con l'altro).

Allora ha ragione il padre di MJ a chiamarla troia!!

Ma in realta', non ce l'ha mai chiamata... Primo, perche' nei fumetti MJ e' orfana come Peter e secondo perche' nei fumetti una parola del genere non l'abbiamo mai letta.

E ancora...
- MJ ha conosciuto Peter in 'tarda' eta' e non e' mai stata la sua vicina di casa.

- Lo zio Ben viene ucciso in casa e non in macchina (tantomeno per rubargliela. Non ce l'aveva la macchina!)

- Peter per fare colpo su MJ vuole comprarsi un'automobile! Ma de che? E quando mai Peter ha avuto la patente?
Vi ricordate come guidava la RagnoMobile, vero?

- Norman Osborn fa le deduzioni da Sherlock Holmes per scoprire che Peter e' l'Uomo Ragno, ma quando Goblin stende il tessiragnatele non si spreca neanche a levargli la maschera. (cosa che invece ha fatto immediatamente nei fumetti)

- Le sequenze al computer (praticamente, tutte le volte che si vede l'UR a figura intera) sono assolutamente patetiche. Si vede da lontano un chilometro che e' un'animazione.

- E poi, assolutamente ridicolo il 'discorso ragnatele'. Paradossalmente, non mi da fastidio il fatto che lui 'produca' le ragnatele da solo. NON E' il fumetto, ma e' una variante interessante, visto che in fondo lui acquisisce tutte le doti di un ragno.

La cosa ridicola, e' che lui per lanciare le ragnatele faccia COMUNQUE il tipico gesto delle corna (senza avere nessun pulsante sul palmo della mano) e, occhio che qui si tocca il fondo, nonostante non abbia nessun congegno meccanico che gli faccia lanciare la ragnatela, quando questa parte si sente il caratteristico 'THWIP'!!!

In fondo, la Sony ha fatto bene a chiamarlo Spider-Man anche in Italia.

Infatti, questo personaggio puo' essere chiunque, ma non e' certo il vostro affezionatissimo amico Uomo Ragno.'

Ergo: altro che 'fan sfegatato'... Raimi ha letto tanti fumetti dell'Uomo Ragno, quanti mia figlia che ha tre anni.

Ciao
[Jareth]
21 - michele sta male aiutiamolo! 10.04.2003 19:54
caro m.85, dalle tue parole capisco che tu non hai mai avuto in mano un fumetto di spidey o del vero daredevil, questo è più che normale se sei nato nell'85 non puoi conoscere il mito dell'uomo ragno e del diavolo rosso, non offenderti, ma lasciati servire da uno che ha qualche anno più di te e che è cresciuto a pane e fumetti, il film di raimi ricalca in pieno, pur con tutte le sue personali dovizie e particolarità, lo spirito del fumetto, inoltre nel film si sente dapperttutto che il regista è un fan sfegatato di spidey e ce la messa propio tutta per non deludere i fans dell'uomo ragno!
ieri sera ho visto devil, mamma mia che delusione e che angoscia, questo ometto buffo che ha le sembianze di un affleck nel peggio del peggio che gli sia riuscito di cavare da se stesso, floscio vestito in un terribile costume che lo rende ancora più goffo, senza mai la battuta giusta abbinata alla faccia giusta contro un kingpin che tutto sommato ci può anche stare, ma bullseye è propio ridicolo!

ragazzi ma avete mai letto la saga di daredevil e bullseye in cui muore elektra scritta dal grande frank miller? è l'incontro-scontro tra devil e elektra? madonna che boiata! il tutto condito da dialoghi infantili, azioni e scontri senza senso,e una colonna sonora che fa veramente cagare! io mi domando: dov'è devil in tutto questo!? che cosa pensavi di ottenere tu regista, con questo film, soldi? ne vedrai pochi. volevi passare il tempo, conoscere la garner,che è veramente un sogno ma non è elektra, oppure, secondo me tu odiavi devil per motivi tuoi, e così hai fatto un film per sminuirlo e hai messo insieme tutti gli elementi affinchè questa pellicola risultasse un flop totale! ebbene ti assicuro ci sei riuscito benissimo!
forse però, sei solo un completo incapace! facci sapere.
spero di scordare presto questo film, e che incassi talmente poco da non far uscire nemmeno il dvd! m.85 non ce l'avevo con te !
hide 75
[hide75]
22 - SPIDER MAN vs. DAREDEVIL 10.04.2003 12:48
Se avete letto i miei messaggi sul forum di spidey saprete che non ho per niente ammirato quello che tutti vogliono ammirare in quel blockbuster mal fatto: mal fatto non solo perchè ha davvero degli effetti scadenti (altro che i fondali di ep. II...) ma perchè ha voluto per forza essere un film 'bombonata' ma IMPEGNATO, o almeno Più UMANO... Rendendo il tutto ridicolo.

Ripeto: prima parte buona e divertente, la seconda (con peter parker nel suo vestito da supereroe) moscia e assurda: lotta finale SQUALLIDA, inseguimenti che invece che con azione finiscono con discorsi del cacchio con quella cretina di Mary Jane.
Almeno Daredevil è divertente perchè rimane nei suoi panni: un buon film d'azione e di intrattenimento, senza pretese. concetto forse sbagliato, ma...
[Michele85]
23 - Pessimo! 09.04.2003 21:23
Probabilmente DareDevil verrà ricordato come una delle peggiori trasposizioni da fumetto a film... Come film d'azione ha un difetto gravissimo: é terribilmente noioso e scontato, scontri visti e stravisti, virtuosismi tecnici da videoclip fini a se stessi (meglio recuperare i vecchi film di Woo o Hark.. Ma anche il recentissimo, e di gran lunga migliore 'Spiderman' a questo punto)..
Come film d'introspezione (va ricordato che il fumetto é senza dubbio uno dei più psicologicamente complessi realizzati dalla Marvel)é.. Sempre noioso, ma anche risibile! Matt Murdock é appiattito e banalizzato, non c'é traccia dei conflitti interiori, religiosi e morali, che caratterizzano il personaggio.. Elektra sembra uscita da 'Mortal Kombat'.. Si salvano solo Kingpin e Bullseye, ma di una cortissima incollatura.. E sono d'accordo con Giorgio S. sulla 'visione radar'...

Per il resto qualsiasi spettatore, sia che conosca i personaggi e le storie del fumetto o meno, sa cosa aspettarsi di scena in scena.. Insomma.. Una grandissima delusione.. Un film scritto male, diretto peggio e recitato.... Beh, basta dire che il protagonista é Ben Affleck!! Qui ci volevano un vero regista e un vero attore (chissà cos'avrebbe combinato Edward Norton!!!)...
Adesso speriamo in X-men 2 e Hulk..!
[Un fan scazzato....]
24 - Un fan incerto.... 09.04.2003 15:50
Il film, nel complesso, mi è piaciuto. Molto ben resa la capacità radar del protagonista e l'angoscia del rumore perenne nella testa (tutto il film è da vedere senza problemi di emicrania, volume molto alto!!).
Favolosa Electra e geniale Bullseye.
Kingpin nero e ancora troppo piccolo, malgrado le dimenzioni dell'attore che ne veste i panni, mi sembra troppo buono e comune.
I toni cupi, seppur idonei, rendono il film confusionario.
Non sono sicuro mi sia piaciuto, devo rivederlo.
[Giorgio S.]

Lascia il tuo commento!



Newsletter

Unisciti alla nostra newsletter

GRATIS PER TE le news sempre aggiornate, le nostre offerte speciali e gli omaggi esclusivi!





Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali




DVDb

Db New Db Update
Già Usciti In Uscita


Top 10





© 1999-2020 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy