dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.

Home > Cafè > DVDZone > Risposta a Messaggio > Re: Sideways - Contest! Lunedì, 8 Ago 2022 12:21

DVDZone

Il cuore del DVDWeb's Cafe ti aspetta! L'avventura del DVD continua... Opinioni, commenti, critiche e battibecchi sulle uscite in digitale di ieri, oggi e domani.


Messaggio a cui vuoi rispondere:

Re: Sideways - Contest!
Argomento: È partito il Sideways Contest!

By: Davide

Posted: 17.05.2005 @ 17:11
Ricordo bene una delle mie prime esperienze con il vino 1982 credo avessi 11 anni. Livorno cripta della chiesa dei Salesiani. Qui il mio papà si preparava con un nutrito gruppo di coristi livornesi per la visita del Papa Giovanni Paolo II. Pochi sanno che il vino per le celebrazioni del Papa è spedito anzitempo con tanto di sigilli papali... e siccome c'erano due piccole damigianine così "invitanti" beh... ne ricordo il sapore dolce sicuramente un passito o un muffato di grande valore ma anche i Padre Nostro e i Rosari che abbiamo sfilato sotto gli occhi del Cappellano quando ci scoprì.
Davide Livorno
Gruppo: DVDZone - Jump to: [Indice Discussione] |[Tutti i messaggi su...] | [News]

La tua risposta:

Subject
[È partito il Sideways Contest!]

By:
email:

Indice della discussione su È partito il Sideways Contest!
  Sideways - Contest! by Dr.DVD, 13.05.2005 @ 16:53
  Re: Sideways - Contest! by alex LGM, 13.05.2005 @ 22:31
  Re: Sideways - Contest! by Joseph, 16.05.2005 @ 01:24
  Re: Re: Sideways - Contest! by Giov, 16.05.2005 @ 17:52
  Re: Sideways - Contest! by Yorick, 16.05.2005 @ 16:37
  Re: Sideways - Contest! by Cris Tridello, 16.05.2005 @ 17:48
  Re: Sideways - Contest! by otto, 16.05.2005 @ 20:28
  Re: Sideways - Contest! by ocelot83, 17.05.2005 @ 00:09
  Re: Sideways - Contest! by Silver85, 17.05.2005 @ 01:26
  Re: Sideways - Contest! by Brainquake, 17.05.2005 @ 10:08
Re: Sideways - Contest! by Davide, 17.05.2005 @ 17:11
  Re: Re: Sideways - Contest! by alex LGM, 23.05.2005 @ 19:30
  Re: Sideways - Contest! by Beralios, 03.06.2005 @ 17:33
[Collassa Thread]

Sideways - Contest!

By: Dr.DVD

Posted: 13.05.2005 @ 16:53
DVDWeb's - SIDEWAYS - Contest!

Inviaci la tua simpatica recensione del film o il racconto di una (dis)avventura legata al mondo del Vino o della degustazione
(senza soffermarti nel dettaglio sugli effetti post-sbornia! :)

Le TRE recensioni o racconti più divertenti, simpatici o bizzarri verranno premiati, a insidacabile giudizio della redazione, con una copia del DVD di Sideways!

Il primo classificato vincerà, oltre al DVD, una strepitosa BOTTIGLIA DI VINO CALIFORNIANO dell'Azienda
Ernest & Juan Gallo!


 Non perdere questa gustosa occasione! E ricorda di inserire un indirizzo e-mail valido, dove potremo notificarti l'eventuale vincita! Tutti i messaggi privi di indirizzo e-mail valido non potranno in alcun modo partecipare al contest!
 Il contest termina alle 13:00 di Martedì 17 Maggio 2005. I vincitori verranno pubblicati in questa pagina entro Venerdì 20 Maggio.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: alex LGM

Posted: 13.05.2005 @ 22:31
Il dico solo che i produttori di questo film sono dei grandi... hanno preso la moda del momento (fare i fighi facendo finta di essere dei grandi intenditori di vino) e ci hanno fatto un film.

Bufget ridicolo = incasso strepitoso.

Eccolo il GRANDE racconto!!!

Ora vi lascio, vado a stappare una bottiglia di SOLAIA, gran vino... mhhhhhh, al naso lascia una gradevole sensazione di frutti di bosco, fragole e ciliege.
Nel palato è corposo, robusto, oserei dire un MATTONAZZO, il retrogusto che scaturisce da questa robustezza da sensazioni sublimi ad ogni sorso.
Lo consiglio con carni di selvaggina, brasati (con piselli e carote) e anche con un buon panino col prosciutto :-)))))))))

Ciao ragazzi, siete forti.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Joseph

Posted: 16.05.2005 @ 01:24
Si è seduti al tavolo del ristorante. Vestiti chic. Lei completo Prada, io un Armani della stagione passata, comprato al centro commerciale scontato.
Un classico per me.
Portare fuori una ragazza in un ristornate a modo, pulito, con buon cibo, ma tendenzialmente borghese. Ma solitamente non fanno facce strane. Anche perchè se si risparmia sulle portate io sono uno che non lesina sui vini. Quel sapore così intenso, così inebriante. Elegantissime le tavole con due calici di vino rosso, contornati da una fioca luce che si riflette sul bordo dei bicchieri. Pochi vedono quella bellezza, ma io non potevo non notarla. Perchè sapevo bene quel vino da dove veniva.
Un'annata che conoscevo. Un'azienda che conoscevo.
Diavolo...! Avevo colto io l'uva per quel vino. Ricordo ancora ogni singolo maledetto grappolo di quelle giornate. Il sole dell'una di pomeriggio straziava i sensi dell'umana concezione.
Una forbiciata. Due forbiciate. Tre forbiciate. Quattro, cinque. Dieci cento centoquaranta. Erano come le pecorelle della notte, solo che non potevo permettermi di dormire.
Guarda il grappolo. Prendi il grappolo. Taglia il grappolo. Metti il grappolo nella cavagna. Appoggialo delicatamente nell'apposito contenitore. Attenzione alle foglie del grappolo: quelle non danno il vino.
Per pranzo due panini. L'acqua calda grazie alla mezza giornata di sole. Una quasi insolazione e la sigaretta.
La ragazza guardava quel vino con poco interesse. E sinceramente credo non le interessassi nemmeno io.
Io ero come il vino, fermo immobile e taciturno, accanto ad un calice di acqua frizzante che veniva svuotato e riempito ad ogni portata.
Ogni tanto sorridevo, ogni tanto sorseggiavo la mia tanto sudata bevanda. Quella bevanda che mi era costata ore ed ore di lavoro. Che mi era costata la perdita di un esame all'Università perchè non avevo avuto il tempo di prepararmi. Che mi era costata all'incirca 150euro in busta paga per un equivoco con il padrone.
Quella era una bottiglia da 150 euro. Un rosso fermo di indubbio valore.
Lei sorridente con poco trucco, chiacchierona e soprendetemente intelligente. Io un gufo notturno con la sua bella bottiglia alla mano.
Ne avevo una anche nella mia auto. Regalo dell'arpia aziendale da 150 euro.
Lei non volle fare all'amore a fine serata con me.
Ed io le regalai la bottiglia di vino.
[Indice]

Re: Re: Sideways - Contest!

By: Giov

Posted: 16.05.2005 @ 17:52
Questo per tutta la serata pensava più al vino che alla ragazza che era con lui al tavolo??
Meno male che non sono andato a vedere 'sto film.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Yorick

Posted: 16.05.2005 @ 16:37
Avevamo deciso di sposarci!
Ne avevamo parlato con le rispettive famiglie e la cosa era stata ben accolta. La cosa finì per il momento lì.
Inevitabilmente, però, arrivò il momento in cui i nostri genitori dovevano incontrarsi e così fu organizzata una cena a casa dei miei futuri suoceri.
Ci presentammo al gran completo. Io indossavo la giacca ma non la cravatta, per non dare troppa ufficialità alla cosa. La mia fidanzata aveva un bel vestito chiaro, quasi bianco. Nuovo.
Era tarda primavera ma l’aria serale non aveva ancora assunto quella afosità tipica del clima continentale.
La cena si svolse con un certo imbarazzo, come avviene tra persone tra loro sconosciute costrette a condividere momenti tutto sommato intimi.
Non ricordo cosa mangiammo, non ricordo i discorsi minimali durante il convivio, non ricordo quasi niente di quella sera eccetto il momento del dolce. Mi venne passata una bottiglia di spumante di indiscusso pregio e, in qualità di “festeggiato”, fui invitato ad aprirla.
La bottiglia era gelida, proprio come si conveniva, e io tolsi la stagnola e la gabbietta di fil di ferro. Con i pollici spostai millimetricamente il tappo verso l’alto. Improvvisamente risuonò un colpo di mortaio: il tappo schizzò in alto, sbatte contro il soffitto e tornò indietro ad una velocità prossima a quella del suono, schiantandosi nel bicchiere della mia fidanzata, ancora pieno di vino rosso della seconda portata.
Non proprio in centro, ma nella parte verso il centro della tavola, in modo che tutto il vino ne venne fuori andando verso l’esterno e imbrattando completamente proprio la mia futura sposa. E solo lei.
Tempo trascorso: una frazione di secondo.
Gelo. Avrei voluto sublimare e credo di esser diventato di un color indaco. Pensai adesso mi accoppano, devo cercare di gudagnare al più presto l'uscita, all'occorrenza mi faccio strada sventolando la bottiglia impugnata per il collo.
Invece, dopo un momento di assoluto ed attonito silenzio ci fu un assordante scoppio di risa, che continuò per alcuni minuti. Da quel momento la serata perse ogni imbarazzo e divenne piacevole.
Son passati alcuni anni da allora. I miei genitori ed i miei suoceri son diventati amici e si vedono anche senza di noi. Continuo ad aprire bottiglie di spumante e ogni volta provo a ripetere l’impresa di allora. Non ci son più riuscito.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Cris Tridello

Posted: 16.05.2005 @ 17:48
Settembre 1993, America Arriviamo!!!
La nostra scuola indice una selezione per uno scambio culturale con una scuola di Long Island, solo 15 persone possono partecipare ed io, dopo 3 test, ci sono!!!
Dopo mille problemi, è giunta l'ora della partenza, so chi mi ospiterà, ci siamo già scritti, sono pronto....ma che le porto? Non posso arrivare a mani vuote...abito in Veneto, in campagna...ho deciso porto del vino!!!!
Opto per un ottimo lambrusco casereccio.
E' giunta l'ora della partenza, il vino lo metto nello zaino che sarà il mio bagaglio a mano. Affronto 4 ore di Autobus, 2 ore di attesa in aeroporto, 8 ore di viaggio aereo ma finalmente eccomi al Jfk di NY...oddio com'è grande...aspetta...ah il passaporto...mi ha chiesto per quanto ho intenzione di restare...ehm...."Feftin iars!...uat?...oh..aim sorri...fiftin dais!!!" bene..passato anche la dogana...ma guardali..eccoli li!! sono loro, quelli che abbiamo visto in foto, vieni qui che ti do un'abbraccio...aspetta che poso lo zaino...CRAAASH....beh? cos'è sto rumore? oddio lo zaino sanguina!!! Cos'è sta puzza...OKKA************* il vino.....ommaddonna sto inondando l'aeroporto...ma guarda che schifo, il diario è zuppo...bleah!!!
"What's that?" chiede la ragazza che mi ospiterà a casa propria.
"It was a bottle of fine wine I took from Italy, I wanted to give it to your Dad" E lei:"Oufff....It stink a lot!!!".
Il mio zaino ora è in soffitta...ma ancora odora di America e Lambrusco.
Cin Cin
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: otto

Posted: 16.05.2005 @ 20:28
E' passato tanto tempo ma ricordo bene quello che accadde !
Ero piccolo , avro' avuto 13 anni e come avevo fatto per le estati precedenti ero in visita dai miei nonni di Roma , avevano una bella villa in campagna ''corcolle'' bei tempi ... mio nonno conservava in cantina diverse bottiglie di vino di ottima annata .
Un torrido pomeriggio d'agosto venne a trovare i miei nonni un'amica d'infanzia , la tipa era simpatica e a detta dei miei nonni trincava di gusto "e anche parecchio" .
Infatti dopo un paio di ore di conversazione si era fatta fuori una bottiglia e mezza ... di vino rosso senza batter ciglio .
Arrivata ora di cena la signora é stata invitata a rimanere ed ovviamente non si é certo tirata indietro , si poneva il problema della mancanza di vino e mio nonno suo malgrado é stato costretto ad andare in cantina e attingere dalla sua riserva personale .
Aperta la bottiglia la signora non ha perso tempo a servirsi e ad elogiare l'ottimo vino servito , presi da curiosità anche i miei nonni lo hanno assaggiato. Sorpresa doppia perche' il vino era ormai andato in aceto ''buono per condire l'insalata di campo'' e la signora era evidentemente alcolizzata cronica tanto da non accorgersi neanche di quello che mandava giu' ...
Inutile dire che i miei nonni hanno fatto finta di nulla e che la signora si é scolata anche quella bottiglia ............. !

Complimenti per l'iniziativa , a presto ^___^
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: ocelot83

Posted: 17.05.2005 @ 00:09
Comincia tutto in una notte di pura follia e delirio al matrimonio di mia cugina... Per cominciare inizio a bere dell'acqua... sapete, non volevo dare una brutta impressione ai parenti (mi avrebbero dato dell'alcolizzato)
Ecco che ad un certo punto arrivano i camerieri, e versano il vino sul mio bicchiere ancora intatto. Comunque comincio a bere... cavolo un bicchiere tirava l'altro... anche perchè dovete sapere che non eravamo noi a decidere se prendere la bottiglia e versarci il vino, ma bensì erano i camerieri che nonappena scorgevano il bicchiere vuoto... ZAC!!! eccoli precipitarsi sul tavolo a riempire nuovamente i bicchieri.
Dopo una dozzina di bottiglie... noooo non ero solo, eravamo in due a bere!!!... si scappa in discoteca a ballare con gli amici, finendo alle 5:00 di mattina.

Si va a casa di un amico, per farmi prestare qualcosa per il freddo glaciale dell'inverno, ad un tratto dalla porta di casa sua scorgiamo una sagoma... ERA SUO PADRE!!! (allora, e bene dire che questo distinto signore, è un comandante dell'esercito, e la mattina presto si diletta nella caccia), aveva un fucile... io, ubriaco come una scimmia, comincio ad urlare come un matto:<< AIUUUUUUUTOOOOOOO, AIUUUTOOOOOOO>> corro come un pazzo a zig-zag per evitare una sua eventuale fucilata... suo figlio preso dal panico e specialmente dall'alcool, comincia ad urlare insieme a me buttandosi a destra e a sinistra come un cavallo imbizzarrito... Insomma questa pagliacciata finisce quando suo padre lo richiama all'ordine con voce, ovviamente, maestosa!

Torno a casa... è DICEMBRE inoltrato... fuori c'è un temperatura di 10°... Io ho sonno... e sono alquanto ubriaco... sono con il motorino... se la polizia mi avesse fermato per farmi un controllo sicuramente mi avrebbero trovato traccie di sangue nell'alcool... :-)
Guidavo con una mano fra le gambe per il freddo, e avevo solo una stupida giacca da matrimonio ed una giacchetta prestatami dall'amico, l'unica cosa che mi copriva in parte il collo era la mia cravatta... gli occhi erano ormai diventati indipendenti, decidevano loro il momento di chiudersi per schiacciare un pisolino, che durava circa 3-4 secondi... 3-4 secondi che per me sono stati critici.
Dopo aver fatto una curva i miei occhi si chiudono, il motorino piano piano decide di accostarsi ad una ringhiera che percorreva tutta la strada, i 4 secondi terminano, apro gli occhi e mi ritrovo con il naso che sfiorava quella maledetta ringhiera a 50 Km/h, il panico mi gioca un brutto scherzo facendomi rovinare con la faccia sulla ringhiera... stordito mi rialzo... non avevo più sensibilità al naso... mi strofino la faccia con le mani per capire se sanguinavo... bhe, sanguinavo è dire poco!
Ad un tratto si fermano dei ragazzi che mi chiedono:<>, ed io rispondo:<> e faccio un sorriso con la faccia ricoperta di sangue... la ragazza che stava sul lato passeggero della macchina, si è spaventata a morte. I ragazzi vanno via... Io sono confuso non so cosa fare, dovevo decidere, quindi mi sono posto una domanda: VADO A CASA... E MUOIO DISSANGUATO, O VADO ALL'OSPEDALE DA SOLO???.

Bene sono andato all'ospedale da solo.

Morale della favola:
- Mi hanno chiamato ROCKY BALBOA per 2 settimane
- Ho dovuto ripagare i danni del motorino
- Ho una sutura, fortunatamente di 1 punto, sul labro superiore
- Adesso ho smesso di bere completamente, sono diventato quasi astemio

Ragazzi non esagerate nel bere... Si è vero, la mia è una storia buffa e divertente, ma il più delle volte un incidente per guida in stato di ebbrezza viene pagato con la vita.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Silver85

Posted: 17.05.2005 @ 01:26
Episodi sul vino?....episodi sul vino?......episodi sul vino? Ecco!!!!
Estate 2003, luglio torrido, noi quasi maggiorenni e dannatamente single!!!!
Eravamo in tre, era un pomeriggio neanche troppo soleggiato, per una volta non eravamo in spiaggia, ma su una panchina a metà del lungo mare, ancora stanchi dalle nottate precedenti, passate semplicemente a non fare nulla, parlando delle solite cose, tra una risata ed un'altra. All'improvviso, noto tre ragazze che venivano verso di noi, paurosamente impossibile, pensavo fosse il caldo, invece era tutto dannatamente vero e oltretutto erano piacevolmente sopra la media... Come al solito, diedi una smossa ai miei due compagni di siesta, i quali appena videro l'arrivo femminile fecero un salto, come se fossero suonate 1000 sveglie, neanche fossero stati nella casa di Mastro Geppetto. Le ragazze erano chiare di carnagione, capimmo subito che non erano italiane, ma cosa ci importava! Stavano venendo DA NOI!!!! Quando una delle tre mi rivolse la parola, rimasi di sasso! Non me l'aspettavo, dopo un'estate passata a raccimolare nulla, ora di colpo tutto stava cambiando. Le ragazze erano americane, noi sapevamo un'po di inglese, ma non ci destreggiavamo tantissimo, ci scambiammo un'po di soliti "What's your Name?", "Where are you from?" e via dicendo, capimmo che erano in vacanza e che volevano visitare la città, chi meglio di tre ragazzotti poteva svolgere questo ruolo.
Incominciammo a fare un giretto in dolce compagnia, ad un certo ci imbattemmo davanti ad un pub/enoteca, un posto sciccoso, un'po troppo sciccoso per i nostri portafogli. Quella che parlava meglio l'italiano, si fa per dire! :-), fece un apprezzamento su quel locale, senza pensarci un attimo un mio amico chiese loro in un inglese che avrebbe fatto resuscitare i morti, se quella sera volessero fare una capitina in quel locale insieme a noi.
Una di loro disse con voce squillante: "Yes, it's a great idea!" o una roba simile, lì per lì eravamo contenti come pasque, ma dopo che ci mettemmo d'accordo con le ragazze sorsero i primi dubbi, quel locale sembrava dannatamente costoso e noi eravamo al verde. Ma si sa...la giornata fin lì era stata fortunatissima, molto al di sopra della media delgi ultimi mesi, nessuno si preoccupò più di tanto e ce ne andammo a casa. Le ore passarono veloci e ci presentammo all'appuntamento tutti tirati a lucido, loro erano molto carine, sembrava tutto perfetto. Entriamo nel locale, ci sediamo e il cameriere ci porta l'elenco delle bevande. Le americane sfogliano con interesse e si soffermano sui vini, in quel momento i nostri portafogli, molto vuoti, cominciarono ad avere paura e con loro anche i legittimi propietari. I problemi seri sorsero quando arrivò il cameriere ad ordinare, ed una ragazza indicò nel listino illustrato una bottiglia di vino rosso, fin lì tutto bene, ma non era un vino rosso qualsiasi! era una bottiglia da 50 euro!!! Noi non eravamo abituati a quelle cifre e chiaramente non avevamo abbastanza soldi.....non volevamo fare la figura degli spilorci, ma allo stesso tempo il contante disponibile non dava pietà. A quel punto, mentre i miei due compari stavano per sfoderare il loro grande inglese, per spiegare che non avevamo i soldi, mi venne in mente un'idea! Mi alzai, dicendo di dover andare in bagno, scusa motlo vecchia ma sempre ever green! Senza farmi vedere fermai il cameriere di prima, gli spiegai a grandi linee la situazione, dicendogli delle ragazze americane, del vino caro, dei fondi scarsi.... lui mi disse di non preoccuparmi! Ritornai al tavolo e aspettai fiducioso, quando il cameriere tornò, presentò il vino in maniera quasi solenne, dando una marea di informazioni sulla tipologia e sul pregio di quel vino! colore, sapore, provenienza! Parlò per due/tre minuti! All'inizio ebbi paura che si trattasse della bottiglia ordinata dalle ragazze, ma quando il cameriere mi fece l'occhiolino (non siate sospettosi! :P) capì tutto! Bevemmo la bottiglia con calma, il vino era ottimo, noi non eravamo grandi esperti, ma quella é stata sicuramente una delle bottiglie che ci siamo goduti di più in assoluto! Le ragazze avevano gradito, la serata continuò bene, poi noi tre andammo a pagare alla cassa un'po titubanti, ma le nostre facce cambiarono notevolmente quando ci diedero il conto, neanche 10 euro! Salutammo e ringraziammo di cuore il nostro cameriere salvatore, non di nome ma di fatto! :D, e ce ne andammo dal locale con le tre donzelle. La serata da lì in poi non durò tantissimo, ma quando le ragazze si congedarono, ci salutarono con dei baci da capogiro. Non so quanto abbia influito su questo quella "costosa bottiglia di vino", ma a noi ci piace pensarla così!

Ciao a tutti!
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Brainquake

Posted: 17.05.2005 @ 10:08
Chi poteva immaginare un film sul vino se non i francesi? Gli italiani? No, gli americani.
O meglio: i californiani che, nonostante una storia recente di cultura di Bacco, si vantano di produrre vini che possono competere con i pluricentenari avi europei.
Sideways è la storia delle strade laterali della California, quelle lontane dalla panoramica e famosa Hwy 1 e della trafficata US 101. Lontano dalle spiagge di Santa Barbara e Isla Vista.
Girato nel triangolo dei vigneti della California centrale, fra Los Olivos, Santa Ynez e Buellton, esplora, oltre alle "vie laterali" delle strade americane quelle di due antitetici amici quarantenni che oltre a scoprire i profumi e i sapori dei vini, esplorano e scoprono le loro paure, ansie, manie e fobie.
Sideways non sembra un film americano, specialmente per chi gli americani non li conosce affatto o è abituato alle ambientazioni newyorkesi o di Los Angeles.
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Davide

Posted: 17.05.2005 @ 17:11
Ricordo bene una delle mie prime esperienze con il vino 1982 credo avessi 11 anni. Livorno cripta della chiesa dei Salesiani. Qui il mio papà si preparava con un nutrito gruppo di coristi livornesi per la visita del Papa Giovanni Paolo II. Pochi sanno che il vino per le celebrazioni del Papa è spedito anzitempo con tanto di sigilli papali... e siccome c'erano due piccole damigianine così "invitanti" beh... ne ricordo il sapore dolce sicuramente un passito o un muffato di grande valore ma anche i Padre Nostro e i Rosari che abbiamo sfilato sotto gli occhi del Cappellano quando ci scoprì.
Davide Livorno
[Indice]

Re: Re: Sideways - Contest!

By: alex LGM

Posted: 23.05.2005 @ 19:30
Come è andata a finire la storia?
[Indice]

Re: Sideways - Contest!

By: Beralios

Posted: 03.06.2005 @ 17:33
"Da Cosa Nasce Cosa..."

Lei è a casa di amici, non è un ottimo periodo bisogna distrarsi...
Una cena piacevole in ottima compagnia, non pensare alle cose brutte della vita ma conversare serenamente e ridere, cena condita da dell'ottimo vino, a lei piace il vino, bianco...
Lui arriva dopo, è carino ci sa fare, la ammicca... bella cena tutto sommato... bella serata...
Vino buono... lei perde sempre un po' i freni con del buon vino... è una reazione naturale...
Forse e' per questo che le piace tanto.

Si sono piaciuti... lui la richiama poco tempo dopo per un invito a cena... da lui...
Forse per bissare la bella serata... bere del buon vino insieme e chiaccherare in compagnia.

La serata è strana a tratti imbarazzante... a tratti stimolante... e lui è proprio carino... in gamba...
Ci sa fare...
Complice il vino l'atmosfera è creata... la serata decolla... si trovano bene forse in sintonia.
La cena continua piacevole... il feeling... quattro chiacchere, qualche battuta... dopo poco fanno l'amore...
Poi lei torna a casa sua, non può fermarsi... ci ripensa... forse colpa del vino...

Lui non so chi sia... lei era mia... prima... prima di quel vino...

Ora non più

Beralios
[Indice]

NOTA - Il filtro Out of Policy che nasconde automaticamente i messaggi non in linea con la policy del Cafè è attivo. Puoi disattivarlo e visualizzare tutti i messaggi, compresi quelli indesiderati (evidenziati in rosso), cliccando qui.


© 1999-2022 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy - Privacy Policy