dvdweb.it utilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie, clicca qui.
L'Era Glaciale 5. In Dvd e Blu-Ray da Dicembre 2016! Prenotalo ORA su www.dvdweb.it L'Era Glaciale 5! In Dvd e Blu-Ray da Dicembre 2016! Prenotalo ORA su www.dvdweb.it

Spedizione gratuita! Scopri come!



. Kirk Douglas 100! (9/12)
. Your Name di Makoto Shinkai al cinema! (7/12)
. Star Trek Roddenberry Vault nel dettaglio! (6/12)
. Quattro chiacchiere con... Opium Visions! (5/12)
. The Witch: l'Ombra della Strega! (2/12)
. Paradise Beach: Natale con gli squali! (1/12)
. Blu-Ray di Zombi: non è finita... (30/11)
. Lo Star Trek inedito e la serie animata! (29/11)
. Mad Max come non lo abbiamo mai visto! (16/11)
. L'Anello chiude il cerchio: tutto Tolkien in cofanetto! (15/11)



Iscriviti a DVDLog!

GRATIS tutte le notizie dal mondo del DVD!



 Ho letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali

posted: 16.06.2014 @ 11:59

Due edizioni Blu-Ray per Deliria!

Ma entrambe estere, e senza audio italiano...


TheNextOne reporting...

 Ecco una di quelle uscite americane in Blu-Ray (l'ennesima) che mette gioia e tristezza insieme: gioia perchè riguarda un cult italiano che di certo meritava un versione in HD...

 ...Tristezza perchè esce per l'appunto in America, addirittura senza audio italiano, anche se si tratta comunque di un'edizione con i fiocchi.

 L'uscita in questione è Stage Fright, ovvero Deliria, slasher a sfondo teatrale diretto da Michele Soavi nel 1987, e previsto da Blue Underground il 23 settembre.

Due edizioni Blu-Ray per Deliria!


 Deliria segna il debutto alla regia del fino ad allora aiutante di Dario Argento, ma mette ben in mostra le capacità del futuro autore dell'ultimo grande horror italiano, cioè Dellamorte Dellamore.

 Fra le suddette, ci sono la regia sicura e molto personale, il senso del ritmo, il gusto per lo splatter (tradotto in alcune scene di morte fra le più violente nel genere), e un grottesco mai troppo sopra le righe.

 La trama di Stage Fright è in realtà abbstanza tipica: uno psicopatico fuggito dal manicomio stermina una compagnia teatrale durante le prove del loro spettacolo ispirato... al maniaco stesso. E' tuttavia l'atmosfera ad inquietare, grazie al mix di claustrofobia e onirismo: e persino il killer, che indossa un'improbabile maschera da... barbagianni (!!) non è mai ridicolo ed anzi spaventa sul serio (complice il suo arsenale ferramentizio composto da trapani, motoseghe, picconi ed asce ;).

 In più c'è la bellissima ambientazione teatrale (anche se in realtà le prove avvengono in un hangar), e che ben si presta ad inevitabili, quanto ben gestite contaminazioni fra realtà filmica e scenica.



 Insomma, non c'è da stupirsi che l'opera prima di Soavi sia stata premiata al festival di Avoriaz nel 1987, mentre stupisce (o forse no?? ;) il poco seguito che questo film ha avuto il nostro paese... Il film, ma anche un regista che doveva essere il terzo incomodo fra Argento e Lucio Fulci e che invece è rimasto stranamente nell'ombra, prima di finire nel giro televisivo (o girone?? ;) a dirigere prodotti tipo Nassiryia, Ultimo 2 o il recente Olivetti.

 Per fortuna a tributare i giusti onori a Deliria ci pensa la rediviva Blue Underground, con un Blu-Ray che si preannuncia ottimo, ma come anticipato privo di audio italiano.



 Il master video è nuovo di zecca e trasferito in versione uncut dal negativo originale, ovviamente nel corretto formato 1.85:1. L'audio è in inglese DTS HD MA 5.1 e 2.0, e sono presenti sottotitoli opzionali in inglese per non udenti, francese e spagnolo.

 Gli extra includono soprattutto interviste, comunque ecco l'elenco:
  • Theatre Of Delirium - Intervista al regista Michele Soavi

  • Head Of The Company - Intervista all'attore David Brandon

  • Blood On The Stage Floor - Intervista all'attore Giovanni Lombardo Radice

  • The Sound Of Aquarius - Intervista al compositore Simon Boswell

  • The Owl Murders - Intervista all'effettista Pietro Tenoglio

  • Trailer cinematografico

  • Gallerie di foto e poster
 La scheda sul sito della Blue Underground (dov'è presente anche un trailer), riferisce che il disco è region all, quindi compatibile con i nostri lettori, ed almeno questo ci consola un po' per l'assenza della nostra traccia audio ;)

 Meno consolatoria, ed anzi beffarda, è invece la notizia che il 14 luglio una seconda edizione Blu-Ray di Delira uscirà in Inghilterra per la sconosciuta label Exposure Cinema, sempre senz'audio italiano.

 Fra l'altro, l'assenza della nostra lingua è uno dei pochi dati certi, assieme all'utilizzo di un nuovo master video, e al packshot che vi propongo qui sotto:






A presto con nuove, curiose anticipazioni!
Ricevi GRATIS nella tua casella di posta le news dal mondo dell'intrattenimento digitale solo con DVDLog, la newsletter by DVDWeb.IT. Non perdere tempo, iscriviti subito!
  

Cafè 2.5 - I vostri commenti...

Due edizioni Blu-Ray per Deliria!

Inizia una nuova discussione!Tutti i 2 messaggiEntra nel Cafè


Vero...
[Due edizioni Blu-Ray per Deliria!]

By: Lolly

Posted: 17.06.2014 @ 23:41
Concordo, Krieg... "Deliria" è un ottimo film, così come "Arrivederci amore, ciao" è stato l'ultimo bagliore dell'ultimo regista della scuola argentiana, il grande Michele Soavi.

Purtroppo le maledette fiction ce l'hanno fagocitato di brutto, adesso - a parte qualche movimento di macchina - costui svolge il compitino per famiglie attento sempre ad autocensurarsi visto che vanno in onda in prima serata... che tristezza!

Rimango convinto che avrebbe ancora avuto molto da dire, anche se i passi falsi non sono mancati ("La Setta" e il finale - rabberciato anche se non per colpa sua - de "La chiesa"). RIP.

Davvero un gioellino
[Due edizioni Blu-Ray per Deliria!]

By: Krieghaard

Posted: 16.06.2014 @ 15:37
Mi ricordo in particolare una uccisione nella doccia che più angosciante non si potrebbe, un assalto alla motosega in stile "Jaws" e la coreografia dei cadaveri in scena verso la fine.
Michele Soavi, in ogni caso, secondo me ha avuto un ultimo sussulto di dignità registica con "Arrivederci amore, ciao".


© 1999-2016 Shock! Solutions SRL - P.IVA 01740890460 - Tutti i diritti riservati - Cookie Policy